Torre di pane, pomodori sardi e melanzana.

Torre di pane, pomodori sardi e melanzana, una ricetta rinfrescante e deliziosa, un’antipasto completo e nutriente.

Cambia l’ingrediente:

Volete un gusto più fresco? Sostituite la melanzana con un paio di cetrioli affettati sottili.

I pomodori in genere sono molto adatti al vaso e quelli sardi in particolare modo, quindi hai due possibilità: primo procurarti i semi (li trovi veramente in qualsiasi consorzio agrario, ma anche in vivaio) e all’inizio della primavera seminarli  al coperto in vasetti di torba o in semenzaio; secondo,  se non hai un locale abbastanza caldo e luminoso, puoi comprare delle piccole piantine pronte al trapianto, ma per questa operazione devi aspettare fine aprile.

 

Ingredienti: per 4 persone

12 fette sottili di pane raffermo
350 g di pomodori sardi o ciliegia
una melanzana
6-7 pomodorini secchi sott’olio
2-3 rametti di basilico
2 spicchi d’aglio
aceto di mele
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Preparazione: 30’

Cottura: 60’

  • Lavate la melanzana e ri­ducetela a fette sottili; cuocetele 2 minuti per parte su una griglia rovente senza con­dimento e poi marinatele nel­l’aceto per circa mezz’ora.
  • Affettate a lamelle l’aglio e tritate metà del basilico.
  • Strizzate le melanzane delica­tamente e mettetele in un piat­to; aromatizzate con l’aglio, 2 cucchiai d’olio, il basilico, sale e pepe; mescolate e fate insapo­rire ancora per un’ora.
  • Lavate e affettate i pomo-dori; sgocciolate i pomodo­rini secchi e riduceteli a pezzetti.
  • Bagnate le fette di pane con un po’ d’acqua, strizzatele e met­tetene una su ogni piatto; ponetevi sopra qualche fetta di melanzana, qualche pomodori-no secco e qualche fettina di pomodoro, pepate e concludete con una fetta di pane: continua­te fino a esaurimento di pane e verdure.
  • Completate con pomodori e melanzane, pepe, un filo d’olio e il basilico rimasto.
  • Ser­vite le “torri” di pane a tempe­ratura ambiente.
Leggi anche:  Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della Cucina Piemontese.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Speciale menu di San Valentino: Cestini con mascarpone, mortadella e pistacchi.
Precedente Scrigni con cozze stufate allo zafferano. Successivo Le migliori ricette di cucina italiana in un click.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.