Risotto alle zucchine e taleggio.

Il risotto è il metodo di cottura tipico ed esclusivo della cucina italiana che ha fatto scuola nel mondo. La sua consistenza varia in base ai gusti regionali, ma la sua preparazione non cambia mai: dopo una breve tostatura bisogna aggiungere brodo caldo mestolo dopo mestolo. Un altro segreto è scegliere le varietà giuste di riso.

Del riso a noi c’importa poco e niente.
Sappiamo che proviene dall’oriente,
ma il risotto, che tutto il mondo ammalia,
è nato qui da noi: proprio in Italia.

Cucinalo per bene, il tuo risotto.
Giralo, che se no si attacca sotto.
Abbi cura che sia compatto e sodo,
altrimenti – che orrore! – è riso in brodo.

Controlla. La forchetta non sta in piedi?
Allora non è denso quanto credi!
Carnaroli, Vialone, Arboreo, Baldo
ti daranno un risotto bello saldo.

Assaggia: non è crudo, ti par cotto?
Se c’avevi un problema, è già risotto!

risotto_alle_zucchine_e_taleggio

Ingredienti: per 4 persone

Leggi anche:  Gnocchetti alla provola con radicchio.

4 porzioni di riso precotto in busta
2 zucchine
1 cipolla piccola
2 dl di brodo vegetale
15 gr di burro
100 g di taleggio
sale
pepe

Preparazione: 15’

  • Trita la cipolla con la mezzaluna o col mixer.
  • Poi, con un coltello affilato, ta­glia a cubetti le zucchine la­vate e ben asciugate. In 2 minuti sono pronte.
  • Rosola le verdure in un tegame antiaderente, ag­giungendo un pezzette di burro.
  • Unisci il riso e pro­segui la cottura, versando il brodo necessario.
  • Elimina la crosta dal ta­leggio e taglialo a dadini.
  • Ci metti soltanto 1 minuto.
  • Quando il riso è pronto, spe­gni il fuoco e aggiungi il for­maggio, si scioglierà subito.
  • Mescola il riso per amalgamare gli ingredien­ti e fallo riposare 1 minuto.
  • Servilo guarnendo i piatti con una manciatina di zuc­china tagliata a julienne.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

Leggi anche:  Tagliatelle con gamberoni e tocco di funghi porcini.

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


 
Precedente Baccalà alla napoletana. Successivo Spaghetti con i moscardini.

Lascia un commento