Ravioli di zucca con salsiccia.

ravioli_di_zucca

  • Ingredienti: per 6 persone

Per la pasta:
200 g farina
2 uova
olio d’oliva
sale

Per il ripieno e il condimento:
una fetta di zucca già decorticata (350 g)
150 g salsiccia
100 g burro
50 g crescione
parmiggiano
prezzemolo
sale
pepe

Preparazione: 30′

Cottura: 45’

  • Per la pasta, impastate la farina con le uova, il sale e un cucchiaio d’olio, lavo­rando energicamente l’impasto sulla spia­natoia; avvolgetelo quindi in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare per circa mezz’ora.
  • Nel frattempo tagliate a pezzi la fetta di zucca e cuocetela in forno a 200°, chiusa in un foglio di alluminio, per circa 40′, quindi passatela allo schiacciapatate, raccogliendo il ricavato in una ciotola.
  • Lasciate intiepidire poi a-malgamate il purè di zucca con la salsic­cia cruda, spellata e sbriciolata, g 40 di parmigiano grattugiato, un pizzico di sa­le, pepe e abbondante prezzemolo tritato.
  • Usando l’apposita macchinetta, stendete ora la pasta tirandola in sfoglia sottile che taglierete in quadrati uguali, di cm 7 di lato; appoggiate su ciascuno un cucchiai­no di ripieno di zucca poi piegateli a triangolo, ottenendo i ravioli.
  • Lessateli in abbondante acqua bollente salata e, nel frattempo, in una larga padella, fate stu­fare dolcemente nel burro il crescione
    mondato e tritato; salate e pepate.
  • Scolate i ravioli al dente, passateli nella padella del condimento e, saltandoli velocemen­te, fateli insaporire.
  • Trasferiteli quindi con il loro sugo nel piatto da portata, spolverizzateli abbondantemente di par­migiano grattugiato e serviteli immedia­tamente, con altro formaggio a parte.
Leggi anche:  Ricettario Genovese: i funghi porcini.

Il crescione utilizzato come condimento per i ravioli è quello a foglie allungate leggermente triangolari, detto cre­scione di terra (o dei prati); esiste anche il cre­scione d’acqua dalle foglie più tondeggianti, che cresce lungo le rive dei ruscelli, ma oggi, a causa dell’inquinamento idrico si trova quasi solo informa coltivata. C’è, infine, il crescione inglese, detto anche crescione comune o agret­to che si coltiva anche in casa e del quale si consumano i teneri fustini.

Vino consigliato:

Vino consigliato:

Si consiglia un bianco giovane, dal gusto secco, sapido, con profumo floreale:

Alto Adige Traminer aromatico Montecarlo bianco Regaleali.

L’Alto Adige Traminer aromatico (più comunemente noto come Gewürztraminer) è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Bolzano.

La sua colorazione può spaziare dal giallo paglierino fino a raggiungere il timbro cromatico dell’ottone: il profumo raccoglie ricordi di rose e di lavanda.

Questo vino è pieno di sostanza, opulento e quasi pomposo nella sua costituzione. Ampio al palato, è contraddistinto da un retrogusto aromatico.

Leggi anche:  Puri-chapati e raita: cucina indiana, semplice, equilibrata, basata su ricette e principi millenari.

 Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Tagliatelle all'arancia, una ricetta speciale.
Precedente Tagliatelle verdi con sugo di cinghiale. Successivo Menu di Pasqua vegetariano, dall'antipasto al dessert.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.