Paella alla valenciana, piatto tipico spagnolo.

Ecco una ricetta che ha fatto il giro del mondo.

Questo piatto nazionale spagnolo ha conquistato il mondo e costituisce un vero e proprio pasto completo.

Lo si appresta in una grande padella a due manici, larga e alta di bordi.

La paella è forse il piatto più noto della ricca e varia gastronomia spagnola. È una elaborazione culinaria molto conosciuta a livello internazionale ed è facile trovarla nei menú di migliaia di ristoranti in tutto il mondo. Però, curiosamente, la non conoscenza della vera ricetta della paella è generalizzata.

paella

Ingredienti: per 6 persone

500 gr di riso a chicco lungo (parboiled, o patna o basmati)
2 peperoni rossi
1 cipolla grossa
1 spicchio d’aglio
300 gr di piselli sgranati
1 piccolo pollo tagliato a pezzi
200 gr di lombo di maiale (oppure di salsiccia)
1 pezzo di chorizo (o altra salsiccia secca piccante nostrana)
200 gr di sacche di calamari o seppie già pulite
400 gr di vongole e/o cozze
6 o 12 code di gamberoni non sgusciate
300 gr di polpa di pomodoro (fresca o in scatola)
1 bustina di zafferano
1 cucchiaino di paprika dolce
1 foglia d’alloro,
brodo di carne
sale
pepe nero
6 cucchiai d’olio d’oliva.

Leggi anche:  Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina europea.

Preparazione: 60′

Cottura: 20’

  • Lasciate le vongole in acqua salata per 3 ore per far perdere loro la sabbia.
  • Le cozze vanno prima spazzolate sotto l’acqua corrente.
  • Tagliate la carne di maiale a dadini o spellate la salsiccia e disfatela a pezzettini.
  • Sminuzzate insieme la cipolla e l’aglio. Mondate i peperoni e tagliateli a strisce.
  • Tagliate la salsiccia piccante a rondelle.
  • Fate un taglio sul dorso dei gamberoni e eliminate il budellino intestinale senza togliere il guscio.
  • Scaldate il forno a 250°.
  • Versate metà dell’olio nell’apposita padella di ferro (in mancanza, potete usare un wok, oppure qualsiasi recipiente che possa andare al fuoco e nel forno) e scaldate a fuoco medio.
  • Fate rosolare i pezzi di pollo su tutti i lati e salateli alla fine.
  • Toglieteli e teneteli al caldo.
  • Nella stessa padella, fate appassire la cipolla e l’aglio con la foglia di alloro e unite il lombo o la salsiccia.
  • Quando la carne è dorata, unite i peperoni e i calamari tagliati a fettucce.
  • Dopo qualche minuto, unite il pomodoro e i piselli e lasciate cuocere per qualche minuto.
  • Togliete questi ingredienti dalla padella e versate l’olio rimasto.
  • Fate tostare rapidamente il riso e unite tutti gli altri ingredienti, incluse le spezie e un cucchiaio di sale.
  • Coprite con circa 1 litro e un quarto di brodo, mescolate bene e portate il tutto a ebollizione.
  • Coprite con carta stagnola e cuocete in forno per circa 15 minuti senza mescolare.
  • Controllate alla fine che il riso è cotto e, se necessario, aggiungete poco brodo se vi sembra che il riso è troppo asciutto.
  • Portate la paella in tavola nel suo recipiente.
Leggi anche:  Torte salate di Pasqua: torta salata ricotta, pancetta e peperoni.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Zuppa di farro con gamberetti e pomodori.
Precedente Insalata di aragosta ai lamponi con radicchio rosso di Chioggia. Successivo Bistecche alla valdostana con prosciutto cotto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.