Involtini di verza al prosciutto.

Involtini di verza al prosciutto. Grazie alla buona presenza di vitamina C la verza ha proprietà anti ulcera e, per la buona presenza di sali minerali, è anche un ottimo ricostituente e riequilibratore dell’organismo.

La vitamina C ha proprietà antiossidanti che, insieme agli altri composti antiossidanti, sono in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario ed inoltre contrastano l’attività dei radicali liberi proteggendo le cellule dalla precoce ossidazione.

Recenti studi hanno rilevato nella verza la presenza di Sinigrina, un glucosinolato che ultimamente è stato al centro dell’attenzione per quanto riguarda la prevenzione di alcuni tipi di tumore come quello alla vescica, alla prostata ed al colon.
budinetti_di_tartara

Ingredienti: per 4 persone

400 g di foglie di di verza, già pulite
100 g di panna liquida
8 fettine di prosciutto crudo
2 porri
2 carciofi
salvia
burro
sale
pepe

Preparazione: 40’

  • Togliete alle foglie la costola centrale, sbollentatele per 5′, quindi scolatele con il mestolo forato.
  • Stendetele ad asciugare su un doppio foglio di carta assorbente da cucina.
  • Quando le foglie saranno fredde, ricavate da esse 8 rettangoli regolari (che serviranno per gli involtini).
  • Il resto delle foglie lesse va sminuzzato e fatto cuocere in padella con una noce di burro, la panna, sale, pepe, finchè il tutto diventerà un intingolo ristretto.
  • Appoggiate una fettina di prosciutto su ognuno degli 8 rettangoli di verza distribuitevi sopra l’intingolo preparato, un trito di salvia, quindi arrotolate forma­ndo gli involtini.
  • Mondate i carciofi eliminando le foglie esterne più dure spuntatele abbondantemente quindi divideteli a spicchi.
  • Tagliate i porri in quattro per il lungo; fate rosolare porri e carciofi insieme, in una noce di burro e, quando la verdura sarà colorita, unite gli involtini di verza per farli scaldare.
  • Insaporite la preparazione con sale, pepe e portate in tavola caldo, già nei piatti.

Quanto nutre una porzione: 235 calorie

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


 
Precedente Farfalle con radicchio, speck e nocciole. Successivo Ravioli con zucchine e pepe rosa.

Lascia un commento