Fusilli con pinoli e spinacini.

fusilli con pinoli e spinacini

Per ottenere un piatto più mantecato, è importante aggiungere a sughi poco cremosi qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Ancor più importante è dosare la quantità giusta d’acqua, così da non correre il rischio di avere un sugo troppo liquido. Per non sbagliare, unisci l’acqua di cottura, poca alla volta, e mescola bene in modo che la pasta la assorba senza scuocere.

Ingredienti: per 4-6 persone

320 g di pasta, tipo fusilli
200 g di spinacini
2 spicchi d’aglio
2 cucchiai di pinoli
5 steli d’erba cipollina
40 g di pecorino stagionato
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione: 10′

Cottura: 20’

  • Cuoci la verdura.   
  • Lava molto bene gli spinacini novelli, trasferiscili in una larga padella antiaderente senza sgocciolarli con 3-4 cucchiai di olio extravergine e con gli spicchi d’aglio spellati.Cuocili 2-3 minuti e spegni.   
  • Prepara gli altri ingredienti.   
  • Scalda un padellino antiaderente e tosta i 2 cucchiai di pinoli per 1-2 minuti senza aggiungere grassi.   
  • Riduci il pecorino a scaglie con una grattugia a fori larghi o con un affetta formaggio. Lava l’erba cipollina.   
  • Cuoci la pasta e servi.
  • Porta a ebollizione abbondante acqua in una pentola e salala.   
  • Cuoci i fusilli per il tempo indicato sulla confezione. Tieni da parte 3-4 cucchiai di acqua di cottura della pasta e riaccendi il fuoco sotto la padella degli spinacini.   
  • Scola i fusilli e trasferiscili nella padella con l’acqua di cottura tenuta da parte. Mescola e lascia insaporire per 1 minuto.   
  • Aggiungi i pinoli e mescola ancora.
  • Spolverizza con il pecorino a scaglie, aromatizza con l’erba cipollina tagliuzzata e con una macinata di pepe e servi.
Leggi anche:  Ravioli con zucchine e pepe rosa.

Vino consigliato: Verde Caruptae Moncaro, vino bianco marchigiano

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Mezze maniche alle lenticchie.
 
Precedente Garganelli al profumo di limone. Successivo Caponata siciliana, piatto universalmente noto esclusivo della tradizione gastronomica siciliana.

Lascia un commento