Tortelloni di zucca alla Mantovana

Oramai avrete capito che adoro la zucca, molto versatile dalle preparazioni dolci a quelle salate! Oggi vi propongo i tortelloni di zucca alla Mantovana una sottile sfoglia di pasta all’uovo che racchiude un ripieno gustoso, saporito e speziato ! Attenzione a non confondere i tortelli di zucca alla Mantovana con i Cappellacci i zucca Ferraresi non sia mai appartengono alla stessa famiglia ma hanno un ripieno molto diverso seppur di base hanno la zucca entrambi! Secolare la diatriba tra le due Città per la paternità e originalità della ricetta! Detto ciò i nostri Tortelloni di zucca alla Mantovana sono composti da una sottile sfoglia di pasta fresca che racchiude un ripieno ricco di sapori , gusti e profumi . La dolcezza della zucca, la nota speziate dell’amaretto e della noce mosca ed il piaccante della mostarda mantovana fanno di questo piatto un piatto importante degno delle grandi occasioni! Che dite li volete provare? Forza allacciate il grembiule e andiamo in cucina !

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2/3
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta fresca:
  • 200 gfarina di grano tenero 00
  • 2uova (grandi )
  • q.b.sale

Per il ripieno

  • 300 gzucca mantovana o delica (pesata con la buccia)
  • 60 gparmigiano Reggiano DOP
  • 80 gamaretti
  • 1 pezzo mostarda mantovana pere
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe
  • 1 pizziconoce moscata

Per il condimento

  • 50 gburro
  • 4 fogliesalvia
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.noce moscata

Preparazione

  1. Per prima cosa tagliate la zucca a fette, mettetela in una teglia foderata di carta da forno: fate cuocere in forno a 180° per circa 30 – 35 minuti. Deve risultare morbida!

Intanto preparate la sfoglia all’uovo

  1. Mettete a fontana la farina sulla spianatoia, inserite al centro le uova e il sale: Con una forchetta, sbattete le uova, incorporando a poco a poco la  farina, formando una crema: Incorporate sempre più  farina verso il centro. Mano mano la consistenza delle  uova da liquida diventa cremosa : A questo punto procedete con un tarocco o una raschietta, addossate la farina sulla crema di uova  fino a coprire tutto l’impasto. Raschiate appunto il fondo in modo che la crema di uova  non resti attaccato al legno e amalgamate grossolanamente: Quando l’impasto prende forma e non attacca più, procedete ad impastare con le mani, energicamente, tirando e stirando l’impasto : Dopo aver lavorato l’impasto per almeno 5′ finalmente ha preso una consistenza liscia e morbida. Formate una palla e avvolgetela in una pellicola per alimenti una volta realizzato l’impasto fatelo riposare sigillato in una pellicola, il tempo che si cuocia la zucca e raffreddi.

  1. Nel frattempo tritate finemente la mostarda. Io ho usato quella di pere ma va bene anche quella di mele.

    Quando la zucca è morbida privatela della buccia. Fatela raffreddare.Schiacciate la zucca in uno schiacciapatate e ricavate tutta la purea asciutta!

    Aggiungete gli amaretti finemente sbriciolati con un mixer o un mattarello, il formaggio, la mostarda, la noce moscata e il sale. Girate bene e mettete da parte il ripieno e fate riposare in frigo per almeno 12 h prima di essere utilizzato; in modo che gli aromi si amalgamino bene tra loro. Se non avete tutto questo tempo a disposizone lasciate riposare l’impasto per 15 min almeno il tempo di tirare la sfoglia.

    Stendente la sfoglia sottile con un matterello, in modo da ottenere un lungo rettangolo, largo almeno 20 cm e dividetelo in tanti quadrati . Su ogni quadrato di impasto disponete i mucchietti di ripieno 1 cucchiaino pennellate i contorni vicino al ripieno con una goccia di acqua, e sigillate ogni tortello schiacciando il contorno in modo che il ripieno sia ben chiuso. Spolverate di farina e lasciate da parte. Cuocete in abbondante acqua e sale pochi minuti finchè non salgono a galla, scolate e ripassate in padella con 2 cucchiai di burro, salvia, sale, pepe e un pizzico di noce moscata!

Se vi è piuciuta la ricetta seguitemi anche su Facesbook https://www.facebook.com/kitchenserenas/

/ 5
Grazie per aver votato!