Red Velvet Cake di San Valentino


La Red Velvet cake è un dolce americano che tradotto significa “torta di velluto rosso”, già dal nome si capisce che è una torta paradisiaca! Io l’ho realizzata a forma di cuore per San Valentino , ma è un dolce che può essere preparato per qualsisi occasione!
La red velvet cake di San Valentino ha una texture umida, vellutata, soffice e non ha bisogno di bagna, in questa versione è farcita con una crema al mascarpone , ma vi suggerisco di provarla acnhe con la famosa crema al formaggio !!!!!
E’ una torta facile da fare, che non richiede particolari abilità, ma solo piccoli accorgimenti che la renderanno perfetta la ricetta che vi propongo è quella di Peggy Porchen!Forza allacciate il grembiule e andiamo in cucina a realizzare la Red Velvet Cake di San Valentino.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAmericana

Ingredienti

Gli ingredienti sono per uno stampo da 20 cm:

Per la Base

  • 300 gzucchero
  • 120 gburro morbido
  • 2uova grandi
  • 260latticello ((125 g di yogurt magro + 135 g di latte parzialmente scremato o intero+ 1 cucchiaino di succo di limone))
  • 1-2 cucchiai di colorante alimentare rosso in gel Decora o Wilton
  • 15 gcacao amaro in polvere
  • 275 gfarina 00 setacciata
  • 1 cucchiainobicarbonato
  • 1 cucchiainoaceto bianco
  • 1 cucchiainoestratto di vaniglia

Per la crema al mascarpone

  • 250 gmascarpone
  • 250 gpanna feesca da montare
  • 80 gzucchero a velo
  • 1/2 cucchiainoestratto di vaniglia

Per decorare

  • q.b.frutti di bosco
  • 100 gcioccolato fondente per le scritte
  • q.b.zuccherini a forma di cuore

Preparazione

Vediamo come realizzare la nostra Red Velvet Cake di San Valentino:
  1. Iniziate facendo il latticello. In una caraffa mescolate lo yogurt con il latte ed il succo di 1 cucchiaino di limone, fate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

    Nella planetaria o in una ciotola con le fruste elettriche montate il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete al composto di burro, un uovo leggermente sbattuto e, impastando a velocità media ,un cucchiaio di farina, in questo modo l’impasto non si “straccerà”. Quando il primo uovo si è amalgamato, aggiungete il secondo sempre leggermente sbattuto e un altro cucchiaio di farina preso sempre dal totale.

    Aggiungete il colorante al latticello che avete preparato in precedenza. Potete aggiungere altro colorante più avanti, se il composto non dovesse essere sufficientemente rosso. Setacciate il cacao ed aggiungetelo alla farina precedentemente setacciata. Con le fruste in movimento a velocità medio-bassa aggiungete metà del latticello all’impasto e subito dopo la metà della miscela di cacao e farina. Ripetete il procedimento fino alla fine degli ingredienti, pulite con un leccapentole le pareti della ciotola tra un’aggiunta e l’altra.

    In una ciotolina mescolate il bicarbonato con l’aceto, si formerà una leggera schiuma che dovrete subito aggiungere all’impasto; mescolate brevemente fino ad avere un impasto ben amalgamato e liscio. A questo punto potete aggiungere altro colorante alimentare, se necessario. Dividere l’impasto in 3 teglie, precedentemente imburrate e infarinate, dal diametro di 18 cm o fate cuocere il dolce in uno stampo unico da 22 cm o da 20 cm (vedi note). Cuocete le torte in forno caldo a 170° per circa 25-30 minuti, se optate per lo stampo unico prolungate la cottura per altri 15 minuti, prima di sfornare fate sempre la prova stecchino, che deve uscire asciutto. Lasciate intiepidire le basi nella tortiera per 15 minuti, poi trasferitele su una griglia per farle raffreddare completamente. Se le preparate il giorno prima, copritele con la pellicola alimentare e conservatele in frigo.

    Per la crema al mascarpone.

    Mettete la ciotola e le fruste in freezer in modo che la vostra crema si monti velocemente. Con le fruste a velocità minima montate il mascarpone insieme alla panna fresca e lo zucchero a velo. Aumentate la velocità man mano e fermatevi appena avrete un composto cremoso, perché se lavorate troppo rischiate di trasformare la vostra bella crema in burro. Usatela subito o conservatela in frigo.

    Decorazione dolce.

    Rifilate le basi per avere strati tutti uguali, io per l’occasione ho realizzato un cuore. Ho prima diviso il dolce in tre strati uguali e poi da ogni strato ho ritagliato un cuore. Mettete la prima base su di un piatto da portata. Con l’aiuto di una sac à poche usa e getta con punta tonda di medie dimensioni applicate uno strato uniforme di farcia al centro del dolce; fate tanti ciuffetti lungo la circonferenza. Se non avete la punta tonda potete semplicemente tagliare la sac à poche ricavando un foro di circa 5 mm. Posizionate la seconda base e procedete come avete fatto in precedenza. Ultimate il dolce con l’ultima base di torta, mettete tanti ciuffetti di crema al mascarpone decorate la torta con frutti di bosco freschi more, mirtilli ,lamponi,ribes e cuori di zucchero. Io ho realizzato delle scritte con del cioccolato fondente al 90%, ho semplicemente sciolto il cioccolato fondente a bagno maria , messo in una sac à poche e realizzato le scritte a mano libera su carta da forno messo in congelatore il tempo necessario per la solidificazione.

    Se volete per semplificare il tutto se non avevte dimestichezza con le scritte potete stampare la scritta che volete srealizzare u un foglio A4 mettere il foglio sotto la carta forno e ripassare le scritte.

Consigli

Vediamo quali sono gli accorgimenti per realizzare la nostra Red Velvet Cake di San Valentino!

L’impasto non deve essere lavorato troppo solo così avrete un dolce super soffice e umido.

L’aceto ed il bicarbonato sono fondamentali, permettono la lievitazione del dolce e rafforzano il colore, il sapore dell’aceto svanisce con la cottura.

La ricetta originale prevede l’uso del latticello, ingrediente difficile da reperire in Italia ma che possiamo tranquillamente fare in casa mescolando parte di yogurt magro con il latte, più un cucchiaino di succo di limone.

In America la red velvet viene farcita con la classica crema al formaggio, che io adoro e con la quale ho farcito i miei Cupcake di San Valentino con sopresa; ma per questa red velvet ho usato una crema al mascarpone che ben si sposa con questo dolce.

Con questa dose potete fare una torta unica in uno stampo da 22 cm che poi taglierete in 2 strati; oppure potete cuocerla in 2 stampi da 20 cm per avere così 2 basi pronte; potete dividere l’impasto in 3 stampi da 18 cm per avere così le basi pronte per comporre la torta, oppure fare come me usare uno uno stampo da 20 cm ma dai bordi alti e poi dividerla in 3 basi che io ho ritagliato a forma di cuore ; altrimenti potete realizzare 24 cupcakes.

Le basi della torta devono essere completamente fredde prima di decorarle. Lasciatele raffreddare per una notte in frigo ben coperte con pellicola alimentare, in questo modo non si sbriciolano.

Nella versione originaria non era previsto il colorante alimentare ed il colore rosso nasceva dalla combinazione chimica tra il cacao in polvere naturale ed il latticello. Oggi c’è chi usa la purea di barbabietole fresche (quelle precotte non vanno bene) o il colorante alimentare;per il colorante vi consiglio quello in gel Decora o Wilton, per un colore super intenso meglio usare 2 cucchiai di colorante gel.Non utilizzate coloranti liquidi o in tubetto da supermercato tipo paneangeli perché non riuscirete ad ottenere una torta rossa.

Se ti è piaciuta la ricetta seguimi anche su facebook https://www.facebook.com/kitchenserenas/

/ 5
Grazie per aver votato!