Crea sito

Focaccia con i fichi

Oggi vi racconto la storia di un albero che, nella casa in cui vivo, c’è dalla notte dei tempi.

Da quando ero piccolissima, tutto è cambiato in quella casa, in quel cortile e in quella strada; persone che non ci sono più, altre nuove che sono arrivate (primo fra tutti, ovviamente, Pippibù). Cambiamenti strutturali, rifacimento del giardino dell’orto…

Solo una cosa è rimasta costante in quel giardino: la pianta di fico.

Una pianta eterna, capace di sopravvivere all’insistenza dell’edera che voleva a tutti i costi abbracciarla nonostante i nostri sforzi, di resistere alle intemperie più forti (compresa quella che ci ha distrutto tutto l’orto e la facciata della casa nel 2014).

Tutto cambiava e lei era li, una costante, una certezza, ogni anno pronta a dare i suoi frutti, a noi e alle api che la popolano quando i frutti sono pronti.

Rimane li a memoria della mia vita, di quando ero piccola e in quella casa abitavo con i miei genitori e rimane a memoria dei bellissimi momenti passati sempre in quella casa con il mio nonno.

Prima d’ora non avevo mai notato questa cosa: la sua costanza. Starò maturando anch’io, come i frutti del fico. Ma non ci scommetterei molto.

Mi sono dilungata fin troppo, quindi ora vi lascio alla preparazione di questa focaccia particolare, una focaccia dolce (grazie ai fichi), ma con una nota salata, che esalta la dolcezza di questo frutto e che si accompagna benissimo all’abbinamento con il prosciutto crudo, nella tipica combinazione in cui, normalmente, viene proposto questo lievitato.

Provatela, e fatemi sapere.

Se volete, potete provare anche a realizzare questa fantastica Ciaccia con uva fragola, è quasi matura anche l’uva ormai! Oppure la classica ma buonissima Focaccia al rosmarino,

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 Teglia da forno
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Farina 1 300 g
  • Farina Manitoba 200 g
  • Zucchero 80 g
  • Lievito di birra secco (oppure 10 g fresco) 2.5 g
  • Acqua 250 ml
  • Latte 100 ml
  • Olio extravergine d'oliva 5 cucchiai
  • Sale fino 8 g
  • Olio extravergine d'oliva (per guarnire la superficie) 2 cucchiai
  • Zucchero (per guarnire la superficie) 1 cucchiaio
  • Sale fino 1 pizzico
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Fichi freschi 500/600 g

Preparazione

  1. Per la realizzazione partiamo con la preparazione di uno starter: mettiamo in una piccola ciotola 50 ml di latte e 50 ml  di acqua presi dal totale, aggiungiamo il lievito e 100 g di farina.

    Mescoliamo tutto benissimo, copriamo con pellicola e lasciamo lievitare per circa un’ora (la preparazione deve raddoppiare).

    Riprendiamo poi lo starter e aggiungiamolo alla parte rimanente delle due farine.

  2. Aggiungiamo anche il latte, l’acqua e lo zucchero e iniziamo a impastare.

    Quando avremo amalgamato bene questi ingredienti, possiamo passare all’aggiunta dell’olio e del sale.

    Impastiamo tutto benissimo fino ad ottenere una palla uniforme che si staccherà dall’impastatrice (o dalle mani).

    Mettiamo ora l’impasto a lievitare in una ciotola capiente, coperto con pellicola a contatto, per 2 ore.

  3. Una volta trascorso questo tempo, dividete l’impasto in due parti e stendete dei rettangoli della dimensione della teglia.

    Prepariamo la teglia ricoperta con carta forno (o ben unta), e stendiamo un rettangolo.

    Puliamo benissimo i fichi (io non rimuovo la pelle perche sono sicura che non contenga pesticidi o altro e posso dedicarmi ad una pulizia approfondita del frutto. Se non ve la sentite potete tranquillamente rimuoverla) e tagliamoli a fettine.

    Posizioniamo i fichi sulla prima parte di impasto che abbiamo messo in teglia, ricordandoci di tenerne alcuni per la superficie.

    Ora, per dare un tocco di contrasto alla nostra focaccia, diamo una spolverata leggera con sale e pepe nero (mi raccomando, non esagerate, deve essere solo un accenno).

  4. Posizioniamo ora il secondo rettangolo di impasto e copriamo bene, schiacciando i bordi con le dita.

    Ora possiamo passare alla guarnizione della superficie. Prendiamo delle fettine di fichi e posizioniamole sull’impasto, premendo leggermente.

    Spolveriamo con zucchero e versiamo un filo d’olio.

    Copriamo con pellicola trasparente e lasciamo a lievitare ancora un paio d’ore.

  5. Una volta lievitata, cuociamo la focaccia in forno già caldo, a 180° statico, per circa 30 minuti (finché non sarà leggermente dorata la superficie).

    Buon appetito!!

Note

Vi consiglio di spennellare con acqua la superficie della focaccia ancora calda, una volta tolta dal forno, per evitare che si secchi troppo.

Inoltre, conservate la focaccia in frigorifero una volta fredda e consumatela in 2/3 giorni.

Considerate tutto il tempo necessario per la lievitazione dell’impasto per la realizzazione (totale circa 5 ore). In estate ci vorrà meno tempo, in inverno probabilmente il tempo si allungherà o avrete bisogno del supporto del forno spento con luce accesa (ma i fichi non sono di stagione quindi se la realizzate in inverno sostituiteli con confettura di fichi).

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.