Crea sito

Cream tart

Il tormentone del momento, la cream tart.

Una torta scenografica, elegante, che si presta benissimo ad accompagnare momenti importanti come compleanni, anniversari, ma anche momenti speciali che volete esaltare con una torta buonissima, dal sapore classico ma che stupirà tutti.

La particolarità di questa torta è che può assumere qualunque forma voi vogliate, lettere, numeri, figure…si presta a qualunque personalizzazione.

Io ho deciso di realizzarla a forma di cuore.

Spero vi piaccia.

Le ricette di pasta frolla e meringhe le trovate anche cliccando su questi link.

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 10/12 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 14 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la base in pasta frolla

  • Burro 250 g
  • Zucchero 180 g
  • Tuorli grandi (70 g circa) 4
  • Farina 00 400 g
  • Scorza di 1 limone
  • Sale fino 1 pizzico

Per la crema

  • Panna fresca non zuccherata 500 ml
  • Mascarpone 450 g
  • Zucchero a velo 90 g

Per le meringhe

  • Albumi (Circa 4 albumi) 130 g
  • Zucchero 130 g
  • Zucchero a velo 130 g
  • Succo di limone 4/5 gocce

Decorazioni

  • Fragole 6/8
  • Mirtilli a piacere
  • Macarons 4/6
  • Meringhe a piacere
  • Cuoricini di cioccolato a piacere

Preparazione

Prepariamo la pasta frolla

  1. Togliamo il burro dal frigorifero 5 minuti prima di preparare la frolla, pesiamolo e tagliamolo a cubetti.

    Mettiamolo nella ciotola della planetaria, aggiungiamo lo zucchero, la scorza di limone grattugiata e il pizzico di sale.

    Impastiamo con il gancio a foglia (oppure a mano su una spianatoia o una ciotola), fino ad omogeneizzare il tutto senza far perdere la consistenza al burro.

    Aggiungiamo i tuorli incorporandoli benissimo al composto.

  2. Aggiungiamo ora al composto la farina ed impastiamo fino ad assorbire completamente la stessa.

    Togliamo la frolla dalla ciotola e lavoriamola per qualche secondo dandogli la forma del panetto (rettangolare e non molto alto, si raffredderà prima) e copriamolo con la pellicola trasparente.

    Mettiamo il panetto in frigorifero e lasciamolo riposare per almeno 2-3 ore.

    Ancora meglio sarebbe riuscire a prepararla il giorno precedente e lasciarla riposare tutta la notte. Quando ci servirà la frolla, togliamo il panetto dal frigorifero e lavoriamola un paio di minuti per riportarla alla consistenza adatta per essere stesa.

Prepariamo le meringhe

  1. Iniziamo pesando gli albumi.

    Una volta pesati mettiamoli nella ciotola della planetaria e iniziamo a montarli.

    Dopo circa 30 secondi, appena inizieranno a diventare bianchi, aggiungiamo (sempre montando) lo zucchero e continuiamo a mescolare fino a che il composto inizierà a diventare ben montato.

    Ora aggiungiamo le gocce di limone, che aiuteranno a stabilizzare il composto a mantenerlo bianco durante la cottura.

    Infine, poco alla volta, aggiungiamo lo zucchero a velo, sempre tenendo le fruste in movimento.

    Continuiamo a montare finché lo zucchero a velo verrà assorbito completamente dal composto.

  2. Mettiamo ora l’impasto in una sac à poche con la bocchetta stellata e formiamo le meringhe su un foglio di carta forno che avremo preparato sulla leccarda. Io le faccio abbastanza piccole in modo che siamo pratiche per le decorazioni di torte ma anche carine da vedere se servite in un bel contenitore di vetro.

    Cuociamo le meringhe ere in forno statico a 70-80° per almeno 4 ore. Prima di spegnere il forno controlliamo una meringa. Se al suo interno sarà asciutta, significherà che le meringhe sono pronte. Altrimenti prolungare la cottura un quarto d’ora alla volta.

    Se volete colorare le meringhe, vi consiglio di utilizzare poco colorante alla volta (preferibilmente in polvere o al massimo in gel) in modo da non alterarne la consistenza e, di conseguenza, la riuscita.

Prepariamo il cartamodello

  1. Nel mio caso ho deciso di disegnare a mano libera la forma del cuore (della misura di circa 25 x 30 cm) e di ritagliarlo. Poi ho trasferito il disegno sulla carta forno e ho ritagliato anche questa.

Prepariamo la base in frolla

  1. Prendiamo la frolla dal frigorifero e lavoriamola un paio di minuti su una superficie ben infarinata, per riportarla alla consistenza perfetta.

    Dividiamola in due parti (una per ogni cuore).

    Infariniamo bene il mattarello e stendiamo la frolla di uno spessore di 5-6 mm.

    Appoggiamo sulla frolla la forma che abbiamo scelto e ritagliamo.

    Mettiamolo sulla leccarda coperta da carta forno per la cottura.

    Ripetiamo con l’altro panetto.

  2. Ora possiamo cuocere i cuori in forno statico a 170° per 10-12 minuti.

    Una volta cotti, sforniamo i cuori e lasciamoli raffreddare completamente.

Prepariamo la crema

  1. Versiamo tutti gli ingredienti della crema nella planetaria con la frusta montata e montiamo fino ad ottenere un composto denso e spumoso. Una volta che la crema sarà addensata non montare eccessivamente, altrimenti risulterà troppo densa e potrebbe anche impazzire.

Composizione della torta

  1. Posizioniamo la base di frolla cotta direttamente sul vassoio da portata, facendo molta attenzione.

    Versiamo la crema in una sac a poche con bocchetta liscia e copriamo la superficie del cuore con tanti piccoli ciuffetti ordinati, uno vicino all’altro.

  2. Posizioniamo il secondo strato di frolla sopra i ciuffetti di crema, facendo sempre molta attenzione Copriamo anche il secondo strato di frolla con i ciuffetti di crema.

    Decoriamo la torta a piacere con quello che preferiamo. Io ho usato fragole e mirtilli neri freschi, cioccolatini a cuore, meringhette bicolore e macaron (avevo poco tempo, li ho comprati).

    Lasciamo riposare la torta per almeno 2 ore in frigorifero prima di servire.

Note

  • Molto importante è porre attenzione alla temperatura sia degli ingredienti che degli strumenti (mani comprese) che lavoreranno la frolla. Deve essere tutto abbastanza freddo, in modo da non far “slegare” la frolla e renderla inutilizzabile.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.