Cordon bleu di polenta al forno con prosciutto e formaggio

La ricetta di oggi è una variante dei classici cordon bleu di pollo con prosciutto e formaggio.

Il pollo viene sostituito da medaglioni di polenta che danno un tocco originale, ma al contempo tradizionale, al piatto che vi propongo.

All’interno della ricetta stessa c’è una variante senza formaggio ma con pomodoro che Pippibù preferisce.

Lascio a voi scegliere quale sia la vostra preferita e sappiate che, in ogni caso, potete sbizzarrirvi come meglio credete con il ripieno di questi “cordon bleu”.

A seconda della forma e dimensione che decidete di dare a questi cordon bleu potrete proporli come secondo piatto, magari accompagnati da un contorno fresco come un’insalata o anche come stuzzichino per un aperitivo veloce.

Buona cottura!

Nota: Calcolare nel tempo di preparazione i 30′ necessari per il raffreddamento della polenta in frigorifero.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 3 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per i cordon bleu

  • Farina per polenta (Istantanea o farina di mais a scelta) 190 g
  • Acqua 750 ml
  • Sale grosso (indicativamente una presa) q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 1 filo

Per il ripieno

  • Edamer 150 g
  • Prosciutto cotto 200 g
  • Passata di pomodoro 50 g
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 1 filo

Per la panatura

  • Uova 2
  • Pane grattugiato 200 g

Preparazione

  1. 1. Iniziamo la preparazione mettendo sul fuoco l’acqua per la preparazione della polenta. In questa realizzazione ho utilizzato la polenta istantanea per questioni di tempo.

    Portiamo l’acqua a bollore, saliamo e aggiungiamo il filo d’olio.

  2. 2. Versiamo ora la farina per polenta a pioggia mescolando velocemente con una frusta. Una volta che il composto inizierà ad addensarsi,continuiamo a mescolare con un cucchiaio di legno fino a cottura (ci vorranno circa 8 minuti).

  3. 3. Trasferiamo ora la polenta su una leccarda da forno oliata e, con l’aiuto di una spatola, livelliamola fino ad arrivare ad uno spessore di circa 5mm (non esagerate con lo spessore altrimenti una volta farciti e sovrapposti i due dischi saranno troppo alti).

  4. 4. Copriamo lo strato di polenta con la pellicola trasparente, facendola aderire bene alla superficie (questo eviterà che si secchi) e mettiamo in frigorifero a raffreddare per almeno 30 minuti.

  5. 5. Una volta trascorso il tempo di raffreddamento ricaviamo, con un coppapasta (il mio ha un diametro di 9 cm) 8 cerchi.

    Nelle mie foto vedrete  6 cerchi e due macchinine (è il cordon bleu personale di Pippibù targato Saetta Mc Queen).

  6. 6. Procedete ora con la farcitura dei dischi, alternando uno strato di formaggio e uno di prosciutto (se volete potete aggiungere anche un pochino di parmigiano reggiano)

    In alternativa, stendete la passata di pomodoro (che avrete condito con un filo di olio, origano e un pizzico di sale) e adagiatevi sopra il prosciutto cotto.

    Richiudete adagiando il secondo disco di polenta e procedete con la panatura.

  7. 7. Rompete le uova in un recipiente, aggiungete sale e il pepe e sbattetele con una forchetta.

    In un altro contenitore preparate il pangrattato.

    Procedete passando il cordon bleu nell’uovo sbattuto e poi nel pagrattato, facendo attenzione a coprire bene anche i bordi.

  8. 8. Una volta che avrete preparato tutti i pezzi, rivestite con la carta da forno bagnata una leccarda e adagiatevi i cordon bleu.

    Infornate a 180° (preriscaldato e statico) per 15 – 20 minuti.

    Ecco pronti, caldi e filanti i vostri cordon bleu di polenta al forno!

Nota:

Potete rendere più golosa la ricetta friggendo i cordon bleu in abbondante olio di semi. In questo caso vi consiglio di fare una doppia panatura per renderli più croccanti.

Un’idea per l’utilizzo dei ritagli di polenta, potrebbe essere quella di realizzare dei bocconcini di polenta fritta (seguendo lo stesso procedimento di panatura, arricchita con paprika o altre erbe e spezie di vostro gradimento e friggendo i bocconcini in olio di semi ben caldo).

Precedente Cosa c’è per cena? Successivo Riso pomodoro e zucchine

Lascia un commento