Paella di mare

Eccomi qua con una nuova ricetta: la Paella di mare qui da noi ma a Valencia città natale della paella si chiama Paella de Marisco. A dicembre siamo andati a farci 5 giorni a Valencia. Città stupenda. A parte che io adoro la Spagna in tutte i suoi aspetti, il cibo, la gente, il clima. Adoro stare li. Non l’ho girata tutta ma qualche città l’ho fatta. E niente come dicevo a dicembre sono stata con mio marito e miei due bambini a Valencia, abbiamo visitato la città, siamo stati all’ Oceanogràfic, città delle arti e della scienza, ce la siamo girata tutta a piedi, il contapassi a momenti andava a fuoco. E gira, e gira penso di aver mangiato 5 o 6 paelle. Di tutti modi, da quella (per me) più squisita a quello che veramente era da buttare nel cestino, e infine sono riuscita a tirare fuori la ricetta. Sono sincera mi sono fatta aiutare da uno chef 🙂 (shhh non lo diciamo a nessuno)! E allora prepariamola insieme!

paella-di-mare
  • DifficoltàAlta
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gRiso Carnaroli
  • 300 gCalamari
  • 500 gSeppie
  • 10Scampi
  • 10Gamberi
  • 1 kgCozze
  • 1250 mlFumetto di crostacei
  • 1Aglio
  • 1Cipolla
  • 300 mlPassata di pomodoro
  • 2Peperoncini dolci
  • 2 bustineZafferano
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Fumetto di crostacei

  • Scarti di crostacei
  • 1.5 lAcqua
  • 1Cipolla
  • 1Aglio
  • 20 gPrezzemolo
  • 70 mlVino bianco
  • 70 gBurro
  • q.b.Sale

Preparazione

Per cominciare:
  1. Per preparare la Paella di mare, per prima cosa puliramo e prepariamo il pesce.

    Puliamo i gamberi e scampi eliminando teste e carapace e teniamo da parte.

    Puliamo i calamari e le seppie, li tagliamo e li mettiamo a scolare.

    Facciamo aprire le cozze e teniamo da parte.

    Lasciamo da parte alcune cozze con guscio, degli scampi e gamberi sani in modo da guarnire la nostra paella.

Preparare il fumetto dei crostacei

  1. In una casseruola mettiamo il burro, una volta sciolto aggiungiamo la cipolla tagliata e l’aglio.

    Lasciamo insaporire e poi aggiungiamo le carcasse dei crostacei facendole rosolare per bene.

    Sfumiamo con il vino, aggiungiamo l’acqua. Dovrà comprire completamente il tutto.

    Aggiungiamo il prezzemolo ed il sale.

    A fuoco basso facciamo sobbollire per un’ora circa.

    Trascorso l’ora dovrà ridursi circa della metà.

    Lo filtriamo con un colino ed il nostro fumetto è pronto.

Preparazione Paella

  1. Prendiamo la paellera (io non cell’ho ed ho utilizzato una padella molto simile) mettiamo l’olio, l’aglio, aggiungiamo i crostacei e li facciamo cucinare 1-2 minuti.

    Dopo di chè li prendiamo e li mettiamo da parte.

    Nella stessa padella, aggiungiamo la cipolla tritata, il peperoncino, i calamari e le seppie. Togliamo l’aglio e mettiamo la passata di pomodoro, allunghiamo il tutto con il fumetto dei crostacei e il liquido delle cozze.

    Insaporiamo con lo zafferano e aggiungiamo il riso, le cozze sgusciate, qualche gambero e scampo e saliamo il tutto. Diamo una mescolata, cuociamo per 18 minuti.

    Il riso dovrà cucinare per assorbimento quindi non dovrà essere più mescolato.

    Trascorso il tempo di cottura il riso deve risultare asciutto e quasi attaccato alla padella, a questo punto spegniamo il fuoco e guarniamo con gamberi, scampi e cozze che avevamo tenuto da parte.

  2. Serviamo la nostra paella di mare direttamente con la Paellera. Anche perché a Valencia ne ho mangiare così tante e tutte servite nella padella, hanno proprio questa usanza😉😉

NOTE

In questa ricetta sono presenti link di affiliazione Amazon

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina Facebook, Pinterest e Instagram!

PROVA ANCHE

PENNE CON LE SEPPIE

COZZE GRATINATE

PACCHERI CON COZZE E VONGOLE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacucinadimartina

Ciao a tutti. Questo blog nasce dalla mia passione per la cucina. Sono un auto didatta e mi piace sperimentare nuovi accostamenti, nuovi gusti. Mi piace impastare, creare dolci, mi piace sorprendere le persone, mi piace la tradizione, ma anche il nuovo e particolare, insomma sono sempre con le mani in pasta. Se ti piace anche a te seguimi e fammi seguire dai tuoi amici :)