Crea sito

La tavola delle feste

 la tavola delle festePhoto credits: desainer

Personalmente adoro decorare la tavola delle feste, tirare fuori almeno una volta l’anno a Natale i calici e i piatti del servizio buono.

Tuttavia decorare una tavola delle feste può diventare anche un aspetto piuttosto problematico, tanto che a volte per la fretta si finisce con il non ricordare più se i coltelli vanno alla destra o alla sinistra del piatto. Io vi consiglio di prendervi per tempo, soprattutto se avete tanti ospiti e dovete anche cucinare, preparate la tavola il giorno prima in modo tale da avere il tempo per disporre tutto alla perfezione.

Per il resto se seguirete i consigli di questa “guida”, apparecchiare la vostra tavola delle feste sarà un gioco da ragazzi. Siete pronti? Cominciamo!

Il centrotavola

Il centrotavola è forse l’elemento più importante di ogni tavola delle feste degna di questo nome, ne esprime l’imponenza e allo stesso tempo decora una parte della tavola che altrimenti rimarrebbe sguarnita. Se avete un tavolo rotondo potete optare per un unico centrotavola circolare anche piuttosto grande, ma basso in modo tale che i vostri commensali possano parlare tranquillamente. Se invece avete un tavolo rettangolare e magari a causa del numero di parenti ogni anno si allunga sempre di più, potete optare per per due o tre centrotavola più piccoli e un po’ più alti oppure per un unico centrotavola allungato realizzato con tanti rami intrecciati, pino e/o pungitopo andranno benissimo.

la tavola delle feste

Photo credits: 1. gingerandtomato //2. julieblanner // 3. casaetrend // 4. donnaclick // 5. piantedaappartamento

Per comporre il vostro centrotavola potete giocare con le candele, vale sempre la stessa regola: puntate su candele basse con il tavolo rotondo, più alte se avete un tavolo rettangolare. In ogni caso l’importante è che i vostri ospiti riescano a conversare tranquillamente.

La tavola delle feste

Photo credits: 1. wnetrzazewnetrza // 2. casaetrend  // 3. loveluxeco

Segnaposto

Spesso non si presta troppa attenzione ai segnaposto, che invece trovo che siano un elemento fondamentale in ogni tavola apparecchiata a festa. Infatti, soprattutto se si hanno tanti ospiti, è meglio assegnare a tutti il posto a sedere in modo tale da evitare imbarazzanti giochi della sedia, perché a Natale saremmo anche tutti più buoni, ma c’è sempre quel parente che non ci va troppo genio e che vorremmo il più lontano possibile da noi.

I segnaposto generalmente si regalano, quindi i vostri ospiti potranno portare a casa un piccolo ricordo del pranzo o della cena trascorsi in compagnia.

Non serve spendere una fortuna, i segnaposto si possono realizzare con pochissimi materiali e in poco tempo. Potete anche solamente puntare sul il classico cartoncino bianco con il nome del vostro ospite rigorosamente scritto a mano con un pennarello sottile color oro, il risultato sarà davvero molto chic.

DIY Mini Cranberry Wreath Place Cards | Click for 30 DIY Christmas Table Centerpiece Ideas | DIY Christmas Table Decoration Ideas:

Io personalmente adoro questi con il rosmarino, molto minimal e semplicissimi da realizzare.

Rosemary Wreath Place Cards | 25 DIY Winter Wedding Ideas on a Budget | DIY Winter Wedding Decorations:

Il galateo dice che:

  • I due padroni di casa devono sedere ai due capotavola.
  • Alla destra della padrona di casa siede l’ospite maschile più importante, mentre alla destra del padrone di casa siede l’ospite femminile più importante.
  • Gli ospiti vanno alternati in base al sesso (uomo, donna, uomo…) cercando di far sedere vicini marito e moglie.

Se riuscite poi a rispettare tutte queste regole fatevi un gigantesco applauso da soli, perché a me rimane sempre qualcuno di spaiato.

La mise en table

Come per i segnaposto, nella maggior parte delle occasioni non si presta troppa attenzione a come apparecchiare la tavola, ma, anche se non avete degli ospiti troppo puntigliosi o se semplicemente siete tutti di famiglia, penso che almeno a Natale valga la pena spendere un po’ di tempo per creare una tavola che rispetti tutte le regole del galateo.

  • Iniziate dai piatti, che vanno messi al centro con sopra il tovagliolo (rigorosamente di stoffa, ma spero non serva nemmeno dirlo) e/o il segnaposto. Il galateo dice che i piatti devono essere tre: il sottopiatto, che deve sempre rimanere in tavola dall’inizio alla fine del pasto, il piatto piano e quello fondo.
  • Se l’antipasto è a buffet trovate i piattini sull’apposito tavolo vicino alle vivande, se invece viene servito al tavolo, il piattino dell’antipasto sostituisce il piatto fondo che verrà portato in tavola in un secondo momento.
  • A sinistra del piatto si trovano le forchette, che devono essere almeno due una per la carne e una per il pesce oppure una per il primo e l’altra per il secondo. Sempre a sinistra si trova anche il tovagliolo a meno che non abbiate deciso di metterlo sopra il piatto. Sopra le posate potete mettere eventualmente un piattino per il pane.
  • A destra invece dovete mettere i coltelli, rigorosamente con la lama rivolta verso l’interno e il cucchiaio. Sopra le posate poi vanno i bicchieri: uno per l’acqua, uno per ogni vino che andrete a servire e un flute per il vino da dessert.
  • Al centro, sopra il piatto vanno forchetta, coltello e/o cucchiaino per il dessert, messi in orizzontale.

Infine vi lascio con una chicca…

Almeno a Natale i telefoni toglieteli dal tavolo…e ve lo dice una che non vivrebbe senza!


Altre idee per decorare la vostra tavola di Natale e Capodanno le trovate sulla mia bacheca di Pinterest che in questi giorni è in continuo aggiornamento.

Segui la bacheca Holidays di la cucina su Pinterest.

 

Per il menù delle feste invece cliccate qui sotto sull’immagine.


 

Buone feste

Buone feste a tutti dalla cucina!

8 Risposte a “La tavola delle feste”

I commenti sono chiusi.