Crea sito

Arrosto arrotolato con speck e provola

Arrosto arrotolato con speck e provolaL’arrosto arrotolato con speck e provola è un classico secondo piatto molto saporito che può essere servito la domenica a pranzo oppure durante una cena speciale.

Per questo arrosto vi servirà della polpa di vitello che, se non siete pratici, potete tranquillamente farvi aprire a libro dal vostro macellaio. L’arrosto viene poi farcito con delle fettine di speck tagliate molto sottili e della provola a cubetti. È importante poi chiudere bene la carne con lo spago da cucina in modo che il rotolo non si apra in cottura e che rimanga bene in fetta quando lo andrete a tagliare. Per creare il giusto reticolo con lo spago da cucina potete seguire questo tutorial.

Arrosto arrotolato con speck e provola


Arrosto arrotolato con speck e provola
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un arrosto saporito
Autore:
Tipo ricetta: secondo
Dosi per: 6 persone
Ingredienti
  • 1,2 kg circa di polpa di vitello aperta a libro
  • 100 g di speck a fettine
  • 60 g di provola
  • 400 ml di brodo vegetale
  • 2 cipolle rosse di Tropea
  • 2-3 rametti di rosmarino
  • 2-3 foglie di salvia
  • 1 noce di burro
  • 1 bicchierino di brandy
  • 1 cucchiaio di sale grosso
Procedimento
  1. Srotolate la polpa di vitello, copritela con della pellicola trasparente e battetela leggermente con un batticarne senza romperla. Eliminate la pellicola e disponete le fettine di speck e la provola tagliata a cubetti.
  2. Arrotolate e chiudete bene con lo spago da cucina.
  3. Pelate e tagliate a pezzi le cipolle; poi lavate il rosmarino e la salvia. In una casseruola fate fondere la noce di burro, poi sigillate bene la carne facendola rosolare su tutti i lati e sfumate con il brandy.
  4. Aggiungete il brodo caldo, il sale, le cipolle, il rosmarino e la salvia. Fate cuocere per almeno 2 ore a fuoco basso e con il coperchio, girando l’arrosto a metà cottura, poi fate raffreddare completamente. Eliminate rosmarino e salvia, frullate il fondo di cottura, tagliate l’arrosto e servitelo caldo con il suo fondo.

Arrosto arrotolato con speck e provola

Note:

  • Vi consiglio di preparare l’arrosto almeno il giorno prima in modo tale che acquisisca sapore. In questo caso conservatelo una notte in frigorifero e tagliatelo il giorno successivo.
  • Se a metà cottura il sugo fosse ancora molto liquido, proseguite la cottura con il coperchio parzialmente sollevato.
  • L’arrosto, una volta freddo e tagliato a fettine, si può congelare con il suo sughetto nelle apposite vaschette.

Arrosto arrotolato con speck e provola