Trofie con pesto di rucola, ricotta e mandorle

Realizzate questo delizioso primo piatto di trofie con pesto di rucola, ricotta e mandorle. In pochissimo tempo, e senza difficoltà, porterete in tavola una salsa fresca, fatta al momento senza conservanti e coloranti aggiunti.

Trofie con pesto di rucola, ricotta e mandorle

TROFIE CON  PESTO DI RUCOLA, RICOTTA E MANDORLE

Ingredienti per 4 persone

-500 gr. di trofie fresche o altro tipo di pasta corta

Per il pesto:

-100 gr. di rucola

-100 gr. di ricotta

-50 gr. di mandorle

-40 gr. di parmigiano grattugiato

-olio evo q.b.

-sale e pepe nero

Procedimento:

E’ facilissimo  realizzare questo  cremoso e delizioso pesto di rucola, ricotta e mandorle,  e si impiega pochissimo tempo. Iniziate col lavare la rucola eliminando le parti dure dei gambi e le foglie rovinate e poi asciugatela bene.

Eviterete di fare tutto  ciò  se acquistate quella già pronta,  confezionata nelle bustine che è  già pulita, lavata e asciugata.

In un contenitore alto e stretto inserite la rucola insieme alla ricotta, le mandorle, una abbondante presa di sale fino, una macinata di pepe nero e circa 100 ml di olio evo.

Con il frullino ad immersione frullate il tutto fino ad ottenere una salsa consistente e cremosa.

Aggiungete poi il parmigiano grattugiato, frullate di nuovo brevemente e se necessario incorporate qualche altro cucchiaio d’olio.

Se ritenete opportuno aggiustate di sale, ed  il pesto è pronto per essere utilizzato.

Intanto in abbondante acqua salata lessate le trofie, scolatele bene e conditele con la salsa, mescolate  per far amalgamare uniformemente il tutto e servite immediatamente aggiungendo al piatto un filo d’olio a crudo.

L’uso  di questa salsa  è molto versatile, potete spalmarla sui crostini di pane caldo o portarla come accompagnamento  ad un piatto di pesce tipo merluzzo o platessa, se ne aggiungete qualche cucchiaio  al minestrone di verdure avrà una marcia in più.

Se vuoi seguire le mie ricette, i video e le novità vai sulla mia pagina facebook La cucina di Mara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.