Linguine con granchio fresco a modo mio

Avete già provato le linguine con granchio fresco? E’ il piatto preferito da mia figlia. Mi chiede sempre di lasciarne qualcuno intero nella pasta, ama doversi sporcare le mani e divora tutto il piatto.

Linguine con granchio fresco a modo mio

Linguine con granchio fresco a modo mio

Ingredienti per 4 persone:

  • 600  gr di granchi vivi
  • 280 gr di linguine secche
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino non troppo piccante
  • 4-5 pomodorini in cubetti o pelati
  • olio evo q.b.
  • prezzemolo (facoltativo)

Quando acquistate i vostri granchi, assicuratevi che siano vivi, devono muoversi e agitarsi con le loro chele per essere sicuri che siano freschi.

Lavate i vostri granchi con acqua corrente e nel mentre mettete a bollire l’acqua. Per lavarli senza farsi pizzicare con le chele, io utilizzo le pinze per l’insalata. Hanno il manico lungo e chiudono bene senza il bisogno di stringerli.

Appena l’acqua bolle, mettete i granchi al loro interno, chiudeteli con il coperchio e lasciateli per 1-2 minuti. So che qualcuno preferisce congelarli anzichè fare il passaggio in acqua bollente ma personalmente ho sempre fatto così.

Scolate i granchi e lasciateli intiepidire. Una volta raffreddati, estraete la polpa dalle chele e dall’interno dl corpo. Questi granchi sono piccoli ma molto saporiti, ci vuole solo un pochino di pazienza per la preparazione del sughino per la pasta.

In un tegame, scaldate un filo d’olio con l ‘aglio tritato finemente a cui andrete ad aggiungere i pomodori o i pelati in cubetti piccoli e un pizzico di sale. Non serve molto pomodoro, il tanto che basta a dare colore alla pasta.

Quando il sugo sarà pronto aggiungete la polpa dei granchi e il peperoncino, mescolate e spegnete il fuoco.

Lessate la pasta al dente, scolatela tenendo un goccio d’acqua di cottura e mescolatela al sugo preparato. Servite le linguine calde e se vi piace accompagnate da una spolverata di prezzemolo tritato. Buon appetito!

Se volete potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Precedente Pasta con finocchietto selvatico fresco Successivo Moscardini in insalata, ricetta facile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.