Risotto alle clementine

Tra un po’ non troveremo più le clementine sul mercato e mi dispiace davvero tanto, perché le adoro! E non soltanto da mangiare come frutta, ma anche da usare in cucina. Oggi ho preparato un cremosissimo risotto alle clementine, un primo semplice, ma molto adatto per stupire i vostri ospiti! Se piacciono tanto anche a voi, allora date un’occhiata alla ricetta dei straccetti di pollo alle clementine oppure alle braciole stufate con prugne e clementine!

Ingredienti per un risotto alle clementine per 4 persone:

  • 350 gr. di riso carnaroli
  • 1 scalogno
  • 1 noce di burro
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 2 clementine o mandaranci non trattati
  • brodo vegetale quanto basta
  • 100 gr. di taleggio oppure altro formaggio a pasta molle
  • sale q.b.
  • pepe nero macinato fresco q.b.

Lavate una delle due clementine e grattugiatene la buccia, facendo attenzione a togliere solo la parte arancione, perché la parte bianca è molto amara. Spremete il succo di entrambe le clementine e tenetelo da parte, servirà a fine cottura.

Togliete la crosta al formaggio e tagliatelo a pezzetti.

Sbucciate e tritate lo scalogno e soffriggetelo per 2-3 minuti a fiamma dolce in una noce di burro insieme alla buccia grattugiata di clementina. Alzate la fiamma, aggiungete il riso e tostatelo per un paio di minuti. Sfumate con il vino bianco.

A questo punto aggiungete, un mestolo alla volta, il brodo caldo. Mescolate spesso e controllate dopo un quarto d’ora circa se il riso è quasi cotto.

Quando il risotto alle clementine è quasi cotto aggiungete il taleggio a pezzetti e il succo di clementine. Mescolate bene e continuate la cottura ancora per un minuto. Assaggiate il risotto e aggiustate eventualmente di sale.

Distribuite il risotto alle clementine nei piatti, aggiungete una bella spolverata di pepe nero e servite a piacere del formaggio grattugiato a parte.

Buon appetito! Eet smakelijk!

Vi è piaciuta questa ricetta? Venitemi a trovare allora anche su Facebook, ne La cucina di Hanneke, risponderò personalmente a tutte le vostre domande, oppure seguitemi su Twitter e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.