Crea sito

Pasta Fresca fatta in casa

La pasta fresca fatta in casa è una di quelle ricette che non può mancare in un buon ricettario di cucina tradizionale italiana.

Ho provato a fare la mia prima pasta fresca che ero ormai grandina e i risultati sono stati da subito disastrosi.
Eh si! Magari qualcuno si può chiedere, ma come si fa a non sapere mischiare un uovo e un po’ di farina?
Ebbene io non ero assolutamente capace!
Mi riuscivano i dolci, i primi e i secondi, ma no la pasta fresca.

Dapprima mi veniva troppo dura, poi troppo scotta, poi addirittura si spappolava in acqua bollente, ma il mio segreto è stato provarci e riprovarci ogni volta.

Certo non ho mai steso la pasta al mattarello come le vere sfogline bolognesi, ma con l’aiuto della mia macchina della pasta, ad oggi sono riuscita ad ottenere la mia buona pasta fresca fatta in casa.
Di sicuro devo ancora migliorare la mia manualità, ma sicuramente non mancano occasioni per migliorare.

pasta fresca
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioniper 4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta fresca fatta in casa

  • 200 gfarina 00
  • 2uova

Preparazione

  1. Per prima cosa, versate la farina in un piatto.

    Rompete due uova al centro della farina e con una forchetta iniziate ad amalgamare bene il tutto.

    Mescolate con la forchetta fino a che le uova non si sono inglobate tutte alla farina.

    Dopodiché, iniziate ad impastare con le mani per almeno 10 minuti.

    Quest’operazione è molto importante perché permette di sviluppare il glutine, la forza della pasta.

  2. Una volta che avete formato un palla, coprite l’impasto con della pellicola e lasciate risposare per almeno mezz’ora fuori frigo.

    Anche questa fase è molto importante perché permette ai diversi componenti di legarsi bene al composto.

    Inoltre, coprire l’impasto con la pellicola vi permette di non farla seccare, poiché una volta secca non riuscirete più a stenderla.

    Una volta trascorso il tempo di riposo, la vostra pasta fresca è pronta per essere stesa.

  3. Per stendere la sfoglia, vi consiglio di utilizzare la macchina per la pasta.

    Si prende un pezzetto di impasto e lo si infarina un pochino, poi lo si passa all’interno dei rullo per la sfoglia con la rotellina impostata sul numero uno della macchina, o comunque allo spessore minore della sfoglia.

    Si infarina e piega in due parti la sfoglia appena ottenuta, si stringono i rulli di uno scatto, ovvero si diminuisce la distanza dei due rulli con l’opposita rotellina e si fa scorrere nuovamente la sfoglia attraverso.

    Si procede in questo modo, stringendo i rulli fino a giungere allo spessore di sfoglia desiderato.

    In generale, per la pasta ripiena si preferisce giungere fino all’ultimo scatto della macchina, ovvero fino ad ottenere uno strato di sfoglia più sottile possibile, mentre per fare le tagliatelle si preferisce uno spessore maggiore.

    A questo punto la vostra pasta fresca fatta in casa è pronta, potete realizzare il formato che più preferite.

Consigli:

Se utilizzate la pasta fresca fatta in casa per preparare della pasta ripiena fate attenzione a non farla seccare durante la fase della lavorazione. Infatti, vi consiglio di stendere un pezzettino di pasta alla volta, avendo cura di ricoprire immediatamente con la pellicola il restante impasto.

[instagram-feed]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.