PANE NAAN (Ricetta senza lievito)

Ieri pomeriggio, in occasione della consueta live del lunedì su Tik Tok, ho proposto la ricetta del pane naan, il tipico pane di origine indiana! Per chi non lo conoscesse ancora, consiglio di sperimentarlo subito, senza lasciarsi ingannare dalla stranezza del suo nome, ma cercando piuttosto di farsi invogliare dal tipo di impasto semplice e genuino. Infatti, il pane naan originale viene cotto nei tipici forni d’argilla a forma di campana rovesciata, i Tandoor, per poi essere servito ancora caldo con burro fuso. E’ realizzato con farina, acqua, lievito, sale e yogurt. Ed è proprio quest’ultimo ingrediente a conferirgli quella elasticità e sofficità che lo rende così speciale! Ricorda per certi versi il pane arabo o la pita greca, anch’ essa usata per accompagnare carni, insalate e verdure. Tra l’altro è davvero facile e veloce da preparare. Infatti, state tranquilli, vi basterà una normalissima padella antiaderente ben riscaldata per portare a tavola un pane sfizioso e versatile. E una volta chiuso il coperchio, quando lo cuocerete, farà una magia incredibile, gonfiandosi come un palloncino. Questo sarà il segno che la vostra ricetta è andata a buon fine! Si creerà infatti una sorta di tasca che potrete farcire a vostro piacimento con salumi e formaggi o con ciò che la fantasia più vi suggerisce! Io ho anche spennellato la superficie con un dressing a base di olio, aglio in polvere, rosmarino, erba cipollina, pepe rosa, dragoncello e pepe. Una delizia! Allora cosa aspettate? Allacciate il grembiule!

Jpeg
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Ore
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Minuto
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaIndiana

Ingredienti

300 g farina tipo 1 (o farina 00 + q.b. per il piano di lavoro)
250 g yogurt greco (o yogurt bianco normale)
1/2 cucchiaino sale (raso)
1 pizzico bicarbonato

Strumenti

0

Passaggi

Ingredienti:

In una capiente terrina, setacciate la farina e aggiungete la punta di un cucchiaino da caffè di bicarbonato (fig. 1).

Mescolate e aggiungete anche il sale (fig. 2).

Mescolate ancora, create una fontana al centro e incorporate lo yogurt (fig. 3)..

Mescolate prima con un mestolo di legno (fig. 4).

Successivamente, quando la consistenza diventa più soda, impastate con le mani (fig. 5).

Quindi trasferite su un piano di lavoro con la farina che vi resta nella terrina e continuate ad impastare per 5′ (fig. 6).

Dovrete in ogni caso ottenere un panetto liscio e omogeneo che farete riposare a temperatura ambiente nella stessa terrina che avete utilizzato per lavorare gli ingredienti, coperto da un canovaccio (fig. 7).

Trascorso il tempo di riposo dividete il panetto in quattro parti e poi ogni parte ancora a metà fino ad ottenere 8 o 10 panetti più o meno di ugual peso e misura (fig. 8).

Lavorateli con le mani fino a dargli una forma tonda regolare (fig. 9).

Appiattite sul piano di lavoro ciascuna pallina prima con la punta delle dita per poi allargare con il mattarello. Sarà davvero facile perché l’impasto avrà acquisito elasticità (fig. 10).

Dovrete ottenere dei dischi di 12/13 cm di diametro* (fig. 11).

Ungete leggermente la padella con dell’olio e adagiatevi un disco di pane naan. Chiudete il coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 30”’ ** (fig. 12).

Alla comparsa delle primissime bolle girate immediatamente e chiudete di nuovo il coperchio lasciando altri 30”, vedrete che si gonfieranno e saranno perfetti. A questo punto potrete togliere il coperchio e girarli ancora fino a completare la cottura (fig. 13).

Proseguite così fino a completare tutti i panini (fig. 14).

Consumate i panini subito, appena cotti e ancora caldi.

Grazie alla tasca che si forma in cottura sono perfetti da farcire con salumi e formaggi. E voilà…il vostro pane naan è pronto per essere gustato!

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Consigli

*  Potrete preparare tutti i dischi insieme se avrete abbastanza spazio, o mano a mano che cuocete i primi stendete gli altri. Prepararli prima tutti è meglio, poiché hanno un po’ di tempo per riposare un minuto e questo renderà più facile la cottura.

** E’ importante girare i panini pochi secondi dopo averli messi nella padella calda, alla comparsa delle primissime bolle, altrimenti il rischio è che non si gonfino.

Conservazione

👉 Potrete conservare il pane naan già cotto in frigo in un sacchetto per alimenti fino a un massimo di due giorni e scaldarli al bisogno in padella. E’ possibile la congelazione per un mese o, avanzando dell’impasto, potrete lasciarlo per un giorno in frigo coperto con un panno umido.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.