INVOLTINI DI CAVOLO CON TONNO E PATATE

Oggi voglio assolutamente invitarvi a preparare questo delizioso piatto di involtini a base di cavolo cappuccio, con un sorprendente ripieno che vi farà leccare letteralmente i baffi! Si tratta di un secondo piatto della stagione invernale, molto ricco di sapori! Degli scrigni morbidi al cui interno troviamo patate, formaggio, filetti di tonno e cavolo cappuccio leggermente stufato in padella. Sono perfetti per chi desidera consumare un pasto nutriente e saporito senza tuttavia eccedere troppo nelle calorie. Insomma, una valida e originale alternativa ai soliti involtini a base di riso o di carne, facili da realizzare e davvero versatili, poiché, in base al proprio gusto si possono personalizzare a piacere, creando così ogni volta versioni sempre diverse! Vi basterà sbollentare le foglie più larghe ed esterne del cavolo cappuccio, ma per questa preparazione andranno bene anche quelle del cavolo verza, farcirle con questa combinazione di ingredienti e mettere tutto in forno. Diventeranno così degli scrigni molto coreografici e sfiziosi che potrete portare in tavola per stupire i vostri commensali con originalità e garanzia di successo!

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni9 involtini
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti:

1/2 cavolo verza (o cavolo cappuccio + 9 foglie intere esterne)
2 patate (medie)
2 filetti tonno sott’olio (Specialità bio)
1 uovo
100 g scamorza (o provola dolce)
50 g parmigiano grattugiato
1 cucchiaino noce moscata
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale

Strumenti

Preparazione:

Pelate le patate, tagliatele a pezzi e cuocetele in acqua salata per 15′. Scegliete 9 foglie esterne del cavolo tra le più grandi. Se dovessero essere troppo piccole, considerate 2 foglie per formare un unico involtino. Lavatele delicatamente per evitare di romperle, quindi sbollentatele 3′ nella stessa acqua di cottura delle patate, scolatele e tenetele da parte. La restante parte tagliatela a julienne (fig. 1)

Fatele stufare in una padella con un filo di olio, 20 ml. di brodo e una presa di sale per circa 12′ a fuoco dolce, coprendo con un coperchio (fig. 2).

Se a fine cottura, dopo aver rilasciato la loro acqua, questa non si fosse assorbita del tutto, scolate l’eccesso e versate la verdura in una capiente terrina. Aggiungete anche le patate lesse schiacciate con lo schiacciapatate e il cavolo cotto. Tagliate la provola dolce a cubetti e unitela al composto. Unite anche i filetti di tonno ben sgocciolato, l’uovo, metà del parmigiano grattugiato, la noce moscata e aggiustate di sale e pepe. Mescolate omogeneamente il composto (fig. 3)

Stendete su un tagliere le foglie scottate di cavolo cappuccio ed eliminate la parte iniziale più coriacea della costa centrale con l’aiuto di un coltello. Disponete sopra ognuna una grossa cucchiaiata di ripieno. Arrotolatele e disponete gli involtini con la parte della chiusura all’ingiù all’interno di una pirofila da forno o teglia antiaderente con due cucchiai di olio e 2 di acqua di cottura (fig. 4).

Irrorate con altro olio in superficie e il parmigiano rimasto. Mettete in forno a 180°C per 30′ o fin quando non appariranno ben dorati. Servite leggermente tiepidi o anche a temperatura ambiente.

E voilà, i vostri involtini di cavolo con tonno e patate sono pronti per essere gustati!

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Potrete conservare gli involtini in avanzo in frigo all’interno di contenitori con chiusura ermetica o coprendo con pellicola per alimenti per 1-2 giorni.

Consigli

🟣 Per una versione ancora più golosa, potreste sostituire il formaggio a pasta filata con lo stesso quantitativo di ricotta oppure realizzare gli involucri di questi involtini con foglie di cavolo verza al posto del cavolo cappuccio e aggiungere qualche cubetto di scamorza in superficie a filare pochi minuti prima della fine della cottura.

3,3 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.