Olive in salamoia

Ottobre è il periodo della raccolta delle olive e qualcuno magari le vorrebbe conservare per averle sempre pronte quando necessitano in cucina. Niente di più facile è conservare le olive in salamoia.
Io le faccio semplici in modo da poterle usare d’appetutto, ma voi potete profumarle con aglio e peperoncino, o coprendole con una coroncina intrecciata di finocchietto selvatico al posto del limone, o origano, ecc. Seguite questo tutorial.

MOSTRA ALTRO



  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • q.b.Olive verdi
  • q.b.Sale marino grosso

Preparazione

  1. Preparare la salamoia in un contenitore che può essere una ciotola o anche una pentola. Mettere gr.100 di sale per ogni litro di acqua, mescolare e lasciare riposare mezza giornata in modo che l’acqua assorba il sale necessario.

  2. Nel frattempo tagliare il fondo di una bottiglia di plastica più o meno dallo spessore di un centimetro.

  3. Mettere le olive in un barattolo di vetro, versare la salamoia e sistemare sopra il fondo tagliato e mezzo limone, quindi chiudere il barattolo. Il limone ha una duplice funzione: come spessore in quanto le olive devono essere sempre coperte di acqua altrimenti si rammolliscono e non fa diventare scure le olive.

  4. Conservate in luogo fresco.

Precedente Farfalle al formaggio e speck Successivo Olive in salamoia n. 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.