Crea sito

Vellutata di piselli e topinambur

È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho preparato una vellutata: ormai lo sapete che zuppe e vellutate sono un must per la nostra famiglia! Ai miei occhi rappresentano uno dei comfort food per eccellenza, perché si gustano calde (il più delle volte), hanno sempre un sapore meraviglioso e dei colori variegati e allegri e soprattutto si possono personalizzare scegliendo come più si desidera gli ortaggi e le altre materie prime che andranno a comporle. Stavolta avevo in mente di utilizzare i piselli, ma volevo anche dare una sfumatura di sapore in più per un gusto più completo e interessante, per cui ho scelto i topinambur, che a mio parere si abbinano molto bene! Il bellissimo colore verde parla da sé e il piatto sarebbe squisito già solo così, ma ho voluto arricchirlo con semi di canapa, chia e papavero per dare una nota di croccantezza, delle foglioline di maggiorana fresca dal profumo incredibile e dei quadrucci freschi di grano Senatore Cappelli… inutile dire che è finita in un batter d’occhio!

  • CucinaItaliana

Ingredienti

PER LA VELLUTATA:

  • 3Patate
  • 150 gPisellini (freschi o surgelati)
  • 150 gTopinambur
  • 50 gRobiola
  • 4 cucchiaiPasta fresca (per esempio quadrucci)

PER GUARNIRE:

  • 2 cucchiainiSemi di canapa
  • 2 cucchiainiSemi di chia
  • 2 cucchiainiSemi di papavero
  • Maggiorana fresca (foglioline)
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva

Preparazione

PREPARAZIONE DELLA VELLUTATA

  1. Lavare bene i topinambur e le patate e asciugarli tamponandoli con carta da cucina.

  2. Sbucciare i topinambur e tuffarli subito in acqua acidulata per evitare che anneriscano, quindi tagliarli a cubetti.

  3. Pelare le patate e ridurle in cubetti.

  4. Cuocere le patate e i topinambur in abbondante acqua salata. Quando mancano 5 minuti al termine della cottura tuffare anche i pisellini freschi (6-7 minuti se si usano i pisellini surgelati).

  5. Riunire gli ortaggi nel bicchiere di un mixer a immersione e frullare insieme alla robiola, aggiungendo eventualmente qualche cucchiaio dell’acqua di cottura, fino a ottenere una crema dalla consistenza vellutata.

  6. Nel frattempo, utilizzando l’acqua di cottura delle verdure, cuocere la pasta fresca.

  7. Comporre i piatti nel modo seguente: versare qualche mestolo di vellutata, irrorare con l’olio extravergine di oliva, unire la pasta fresca e guarnire con le foglioline di maggiorana e i semi misti.

  8. Servire subito in tavola.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.