Crea sito

Spanakopita

Il solo nome è in grado di evocare la Grecia e le sue tradizioni, almeno con il pensiero si può volare nelle sue isole… nel frattempo però possiamo prepararla in casa! Ecco la Spanakopita fatta in casa, sei strati di friabilità e croccantezza, senza rinunciare ai buoni propositi di scegliere farine meno raffinate, visto che ho usato farina di grano tenero di tipo 1 e farina integrale… e nel ripieno ci sono spinaci, bieta, ricotta di pecora, feta greca e parmigiano reggiano, per dare un piccolo tocco di italianità!

Leggete tutta la ricetta, tra le note troverete la versione scaricabile e stampabile in formato .pdf e la scheda della ricetta da poter salvare anche sul telefono per averla sempre con voi o per condividerla con chi volete.

E non dimenticate di dare un’occhiata anche alle altre ricette di torte salate e di prodotti da forno, troverete sicuramente quella che fa al caso vostro!

Buona lettura con la Spanakopita fatta in casa!

Spanakopita fatta in casa
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8-10 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaGreca

Ingredienti

PER L’IMPASTO:

  • 250 gfarina integrale
  • 250 gfarina tipo 1
  • 8 gsale
  • 10 mlaceto di mele
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 250 mlacqua (tiepida)
  • 6 glievito istantaneo per preparazioni salate

PER IL RIPIENO:

  • 1 kgerbette (miste, spinaci, bietole)
  • 1porro (grande)
  • 1cipolla dorata
  • 50 gpangrattato
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 ciuffoaneto (in alternativa finocchietto selvatico)
  • 2 cucchiainisemi di finocchio
  • 150 gfeta
  • 150 gricotta di pecora
  • 50 gparmigiano grattugiato
  • 2uova
  • q.b.sale
  • 1 pizzicopepe nero (macinato fresco)
  • q.b.olio extravergine d’oliva (per lo stampo e la lavorazione)
  • q.b.pangrattato (per il fondo della teglia)

Preparazione

  1. In una ciotola piuttosto capiente mescolare le due farine, il sale e il lievito per torte salate in modo che tutti gli ingredienti secchi siano ben distribuiti.

  2. Aggiungere gli ingredienti liquidi (aceto di mele, olio extravergine d’oliva e acqua tiepida) e iniziare a impastare, prima con una forchetta e poi a mano su un piano di lavoro leggermente infarinato.

  3. Lavorare l’impasto fino a ottenere una consistenza liscia e omogenea, quindi dividere in 6 parti dando loro la forma di palline e farle riposare coperte con un panno umido per 1-2 ore.

  4. Mentre le palline riposano occuparsi del ripieno. Pulire tutte le verdure scelte, lavarle molto bene per eliminare eventuali residui di terra, sgrondarle il più possibile e tagliarle a striscioline.

  5. In una padella antiaderente molto ampia rosolare il porro e la cipolla affettati finemente con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

  6. Quando saranno morbidi ma non troppo coloriti unire anche le verdure, l’aneto (o il finocchietto) tritato e i semi di finocchio, cuocendo il tutto per almeno 15 minuti, finché le verdure non avranno perso gran parte della loro acqua.

  7. Strizzare bene le verdure e trasferirle in una terrina, quindi unirvi la feta sbriciolata, la ricotta di pecora (precedentemente lavorata con una forchetta), il parmigiano grattugiato, le uova sbattute e il pangrattato, amalgamando per avere un composto omogeneo.

  8. Spolverizzare con un po’ di farina il piano di lavoro, quindi stendere le palline con l’aiuto del matterello fino a ottenere delle sfoglie molto sottili.

  9. Ungere con un filo di olio extravergine d’oliva il fondo della teglia che si è deciso di usare, cospargere con un po’ di pangrattato e collocare la prima sfoglia. Spennellare la superficie di quest’ultima con un filo d’olio, poi sovrapporre la seconda sfoglia. Ripetere le stesse operazioni e mettere la terza sfoglia.

  10. Distribuire il ripieno preparato e coprire con le altre tre sfoglie in modo analogo a quanto fatto per il fondo.

  11. Sigillare bene i bordi della spanakopita e spennellare la superficie con poco olio, quindi spruzzare con un goccio d’acqua e cuocere in forno preriscaldato a 180-190°C (statico) per 40-45 minuti, o comunque finché la superficie non apparirà dorata e ben cotta.

  12. Sfornare, lasciare intiepidire leggermente e servire. La spanakopita è buona sia tiepida che a temperatura ambiente.

NOTE:

Se la ricetta della Spanakopita fatta in casa vi è piaciuta scaricate la versione stampabile in formato .pdf e le schede con l’immagine di copertina, gli ingredienti e la preparazione, da poter conservare o condividere con chi volete anche sui social!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.