Crea sito

Spaghetto quadrato integrale con pesto trapanese e chips di patate dolci

La nostalgia di casa si tramuta spesso nella voglia incolmabile di assaporare un piatto che ci ha accompagnati sin dai primi anni della nostra vita… I piatti della mia terra, fortemente influenzati dalle contaminazioni arabe e normanne, sono ricchi ed elaborati ed emanano sapori talmente decisi che non facilmente si dimenticano! E chi vi si avventura per la prima probabilmente non li apprezzerà da subito.
La pasta con il pesto alla trapanese è il nostro asso nella manica per scampagnate, pasquette e domeniche in famiglia. Lo consideriamo un piatto incompleto se non corredato da patate fritte e/o melanzane fritte… e, perchè no, anche da un pezzo di salsiccia arrosto!
In questa ricetta viene completato con delle squisite chips di patate dolci.
La pasta con il pesto alla trapanese, anche popolarmente detta “pasta cull’agghia” è uno di quei piatti dai quali i palati più deboli potrebbero tenersi lontani… ma le buone forchette, che non temono le novità, anche se infuocate, non vedranno l’ora di provarlo!


Ps: un consiglio, non avvicinatevi a nessuno per le 10 ore successive al pasto 😉

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo25 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gSpaghetto quadrato integrale

Per il pesto

  • 130 gPomodori pizzutelli
  • 1 spicchioAglio rosso ((preferibilmente di Nubia))
  • 1.5 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • Abbondante Basilico fresco
  • 40 gMandorle pelate
  • q.b.Pepe nero
  • 1 cucchiainoPecorino grattugiato
  • q.b.Sale fino

Per le chips di patate dolci

  • 90 gPatate dolce
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Peperoncino
  • 1 cucchiaioPaprika
  • q.b.Rosmarino

Preparazione

  1. Per prima cosa riscaldate il forno a 200 gradi. Pulite per bene le patate dolci, in modo da eliminare qualunque traccia di terra. Senza togliere la buccia, tagliatele a fettine sottilissime (se necessario, utilizzate una mondina). Rivestite una teglia di carta da forno e ponetevi le fettine di patate dolci. Conditele con olio, peperoncino, paprika e sale e infornate per 20/25 minuti, controllando di tanto in tanto ed eventualmente girandole.

    Portate a bollore abbondante acqua salata per gli spaghetti, poi calateli.

    Con un frullatore a immersione (io uso il mio Ariete 881 Pimmy 200) preparate il pesto frullando dentro a un recipiente cilindrico, tutti gli ingredienti contemporaneamente.

    Scolate gli spaghetti, aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura al pesto e unitelo agli spaghetti in pentola.

    Impiattate, completando con le chips di patate dolci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.