Pasta ‘ncasciata di Montalbano

Gli ingredienti sono semplici, come in tutti i prodotti popolari, ma il combinare insieme certi ingredienti e in certi modi crea dei piatti molto gustosi.

Gli ingredienti del condimento sono: pomodori, caciocavallo fresco, carne tritata, salame, uova sode, melanzane, pecorino grattugiato, aglio, vino bianco, basilico, olio, sale, pepe. Per la pasta si usano magliette di maccheroncino.

La pasta si cuoce al dente e si mischia in una casseruola al condimento. La casseruola viene adagiata su uno strato di brace ardente e, una volta messo il coperchio, viene anche coperta di brace, in questo modo la pasta verrà cotta.

Il nome della pasta deriva proprio da questo particolare modo di cottura, infatti “u ncaçio” nel dialetto mistrettese è proprio il rivestire la casseruola con la brace.

Dopo aver visto la prima puntata dei nuovi episodi di Montalbano mi e’ venuta una gran voglia di cucinarla questa pasta ‘casciata e cosi’ eccovi la ricetta.

pasta 'ncasciata di Montalbano

Ingredienti

300 gr di carne macinata
olio q.b.
1 cipolla
1/2 carota
1 gambo di sedano
300 gr di passata di pomodoro
1 bicchiere di vino rosso
3 melanzane medie
olio di semi per friggere
300 gr di ziti spezzati
parmigiano grattugiato
pecorino grattugiato
2 uova sode
qualche fettina di salame
250 gr di fiordilatte

Preparazione

In una pentola soffriggere la cipolla, la carota e il sedano ben tritati, aggiungere la carne mmacinata, farla colorire e tirarla con un bicchiere di vino rosso. Una volta evaporato il vino unire la salsa di pomodoro e 1 bicchiere di acqua e cuocere per circa 1 ora a fuoco lento.
Tagliare le melanzane a dadini e metterle in acqua e sale per circa trenta minuti, trascorso il tempo premerle e friggerle in abbondate olio di semi di arachidi.
Scaldare la pasta al dente e condirla con il sugo, abbondante parmigiano e pecorino e un po’ di pepe e le melanzane fritte.
Ungere una teglia con un po’ di burro e spolverare con pane grattugiato, quindi versare meta’ della pasta ricoprendola con il fiordilatte a dadini, qualche fettina di salame sempre a dadini e le uova sode a pezzetti. Ricoprire con l’altra pasta un po’ di sugo di pomodoro e parmigiano e pecorino grattugiato. Qualche fiocchetto di burro e poi in forno a 200 gradi per 20/30 minuti, finche’ non si forma una crosticina dorata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Primi piatti golosi per Natale e Capodanno Successivo Paccheri estivi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.