RAVIOLI DI RICOTTA

INGREDIENTI:

per la pasta fresca:

  • 3 uova;
  • 300 g di farina 00;.
  • 1 cucchiaio da tavola di olio;
  • 1 cucchiaino da caffè (o mezzo cucchiaio da tavola);
  • 1 cucchiaio di acqua (solo se l’impasto lo richiede).

per il ripieno:

  • 550 g di ricotta fresca di mucca;
  • 1 uovo;
  • noce moscata;
  • pepe;
  • origano;
  • salvia;
  • timo;
  • zenzero in polvere;
  • 15 g di prezzemolo tritato;
  • basilico;
  • 80 g di formaggio grattugiato.

PREPARAZIONE:

Su una spianatoia, disponete la farina a fontana, rompete una dopo l’altra le uova e mettetele al centro, aggiungete il cucchiaio di olio, e il cucchiaino di sale e con una forchetta mescolate gli ingredienti partendo dall’interno. Incorporate sempre più farina prendendola dai bordi. Quando avrete amalgamato il tutto per bene, lavoratelo con le mani. Se l’impasto è duro, o comunque non riuscite ad incorporare la farina, aggiungete un po’ d’acqua, più o meno un cucchiaio da tavola.

Lavorate bene per qualche minuto, poi formate una palla.

Prendete un po’ di pellicola, metteteci sopra della farina, a questo punto adagiateci la vostra palla di pasta, infarinatela, e chiudetela bene in modo che non si formino bolle di aria. Io solitamente avvolgo la palla con un pezzo di pellicola e poi ce ne metto un altro, così sono sicura che l’aria non ci sia.

Mettetelo poi in frigo per riposare per almeno mezz’ora, potete anche lasciarla di più, anche un’ora che non succede niente.

Preparate il ripieno. In una ciotola mettete la ricotta, con una forchetta rompetela, aggiungete poi il sale, l’origano, il prezzemolo, la salvia, il timo, il basilico, la noce moscata, il pepe, lo zenzero, il formaggio grattugiato, poi l’uovo, amalgamate bene. Il composto deve essere ben compatto.

Dopo che si è riposata, mettete un po’ di farina sulla spianatoia, adagiateci poi sopra la palla,  dividetela  in quattro parti, prendetene una infarinatela un po’, allargatela con le mani e passatela nella Nonna Papera, mettendo la manopola sul numero più basso, ovvero lo 0 (almeno nella mia è così, ovvero è numerata da 0 a 6), girate la manopola ed uscirà la sfoglia. Infarinate e ripassatecela una seconda volta. Poi spostate la girella sul numero 4, infarinate la sfoglia e passatela nella Nonna Papera, infarinate di nuovo. Spostate di nuovo la girella sul punto più alto, nel mio caso il 6, infarinate e passateci la sfoglia. Infarinate e poi ripassate di nuovo la sfoglia nella Nonna Papera al numero sei. Ora la sfoglia è pronta. Se le sfoglie sono molto lunghe, dividetele in due o in tre parti, ricordatevi sempre di mettere della farina.

Su ogni sfoglia aggiungete una pallina di ripieno, mettetela vicino al bordo, poi ripiegate su se stessa la sfoglia, premete con le dita per far uscire l’aria, e con la rotella tagliate i ravioli.

Fate quest’operazione fino a quando il ripieno non è finito, i ritagli li lascio da parte e li uso alla fine.

Se vi avanza dell’impasto potete farci delle tagliatelle fresche, la ricetta la potete trovare qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/tagliatelle-fresche/

Io per fare le tagliatelle diverse dal solito, le ho tagliate con la rotella.

Mettete i ravioli in dei vassoi di carta, infarinateli, oppure fate come me, metteteci la pellicola trasparente e poi un po’ di farina. Se non volete usare tanti vassoi, potete usarne uno solo e fare diversi strati, per fare in modo che non si attacchino, tra un piano e l’altro mettete un sacchetto per congelare aperto con sopra un po’ di farina. Io lo apro dalle “cuciture” così si rompe bene, oppure potete tagliarlo  con delle forbici.

Se non li usate subito, surgelateli, mettendo il vassoio dentro un sacchetto per congelare.

In una pentola molto capiente mettete dell’acqua (più o meno fino a metà) a bollire, quando bolle, aggiungete un po’ di sale grosso, buttate i ravioli e fateli cuocere per qualche istante.

Conditeli con un sugo a vostro piacere, ad esempio un sugo fatto con gli avanzi delle polpette al sugo, la ricetta la potete trovare qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/polpette-al-sugo/

oppure con un sugo semplice, la ricetta la puoi trovare qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/sugo/

Oppure potete condirli semplicemente con un pizzico di sale, olio e parmigiano.

Per i ravioli rossi con mozzarella e basilico, la ricetta la potete trovare qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/ravioli-rossi-con-mozzarella-e-basilico/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.