Crea sito

LE FRITTELLE DI GLORIA O CALZONI

INGREDIENTI:

  • 500 g di base per la pizza;
  • 150 g di prosciutto cotto;
  • 3 fette di prosciutto crudo;
  • 2 mozzarelle;
  • 2 pomodori (potete sostituirlo con della passata);
  • alcune acciughe sott’olio;
  • alcuni capperi sotto sale;
  • funghetti sott’olio;
  • basilico;
  • sale;
  • farina;
  • olio per friggere.

PREPARAZIONE:

Per la base, la ricetta la potete trovare qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/pizza-e-focaccia-la-base/

Potete anche usare le basi che si comprano già pronte da cuocere se non avete voglia di impastare!

Dopo che l’avrete fatta lievitare due volte, dividetela in parte, allargatela e fatela spessa più o meno un centimetro, ricavate con un coppapasta da 10 cm dei dischetti. A me ne sono usciti 29.

Io ne ho fatti metà con mozzarella, pomodoro tagliato a pezzetti e condito con un po’ di slae, capperi sotto sale dissalati sotto acqua corrente, basilico ed olio. Siccome c’è la mozzarella ed il pomodoro che tirano fuori acqua aggiungete della farina nel caso vi si rompessero, oppure asciugate con della carta assorbente sia il pomodoro che la mozzarella. Chiudeteli bene. Passate sui bordi una forchetta.

L’altra metà con il prosciutto cotto, la mozzarella, i funghetti sott’olio, privati dell’olio, e del prosciutto crudo. Chiudeteli bene. Passate sui bordi una forchetta.

Friggeteli pochi per volta in olio profondo.

Scolateli sopra della carta assorbente.

Metteteli in un piatto da portata e servite!

Sono ottimi, io non li ho fatti molto grandi così uno se ne può mangiare diversi!

Li ho chiamati Le frittelle di Gloria perché ho avuto voglia di fare i calzoni dopo aver visto una puntata di Kitchen Boss (Cucina con Buddy) in cui le preparava con sua suocera Gloria. Loro li facevano col il tonno, la mozzarella, la passata di pomodoro, il prosciutto cotto ed i capperi e loro al contrario di me, li tiravano con il mattarello.

Sono ottimi per cena o come antipasto o per un buffet! A me ne sono usciti 29, 16 li ho tenuti per cena (per 4 persone) e li altri 13 li ho regalati.

Naturalmente con parte dell’impasto potreste fare delle focacce, delle pizze od anche il tris di focaccine, la ricetta la trovate qui: https://blog.giallozafferano.it/lacucinaazzurra/tris-di-focaccine/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.