Crea sito

Spaghetti ammollicati con zucchine

Spaghetti ammollicati con zucchine

Oggi vi presento un piatto tipicamente del sud: pasta e mollica. Questa ricetta è soggetta ad un sacco di reinterpretazioni, c’è chi preferisce il tonno chi le acciughe chi i pomodori secchi! io oggi vi presento la mia preferita: la versione con le zucchine.

Spaghetti ammollicati con zucchine

Ingredienti ( per 4 persone):

  • 4 zucchine lunghe e chiare;
  • 320g di spaghetti;
  • q.b. di mollica di pane (pangrattato);
  • due cucchiai di olio.

Procedimento:

  1. Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo lavate le zucchine e tagliatele a cubetti non troppo piccoli perché cuocendosi tenderanno a ridurre il volume. DSC_3274
  2. Versate le zucchine in una padella capiente con due cucchiai di olio lasciate rosolare bene e poi abbassate la fiamma. Fate cuocere circa un quarto d’ora fino a quando le zucchine non si saranno ammorbidite, assaggiate e aggiustate di sale.
  3. In un’altro pentolino o in forno mettete ad abbrustolire la mollica del pane fino a quando non assumerà il tipico colore dorato.
  4. Adesso non vi resta che cuocere la pasta, scolarla e passarla in padella con le zucchine e una parte di pangrattato, se dovesse risultare troppo asciutta aggiungete un giro d’olio a crudo.
  5. Dividete nei piatti e decorate con la restante mollica abbrustolita.

_20160510_154325

Spero che la mia ricetta vi sia piaciuta, se vi va seguite La cipolla di Wislawa anche su Facebook e su Instagram per rimanere sempre aggiornati, grazie e alla prossima ricetta!

Buon pranzo!!

Pubblicato da lacipolladiwislawa

Ciao a tutti sono La cipolla di Wislawa, ovvero Olga, studentessa fuorisede, amante dei libri, dei viaggi e del buon cibo da condividere. A casa mia non siamo di molte parole e manifestiamo l'affetto che proviamo gli uni per gli altri cucinando insieme cose buone. Spero, con le ricette di questo blog, di trasmettervi un po' di quell'affetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.