RAVIOLI DI CARNE E PROSCIUTTO CRUDO

Ravioli di carne e prosciutto crudo, un primo piatto meraviglioso della nostra tradizione, certo un po’ laboriosi da preparare ma ne vale la pena. Se possibile conviene farne parecchi, poi congelarne una parte.

Ravioli di carne e prosciutto crudo

RAVIOLI DI CARNE E PROSCIUTTO CRUDO

Ingredienti per 6-8 persone
per la sfoglia:
500 g di farina tipo “0”+ quella per la spianatoia
5 uova intere
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale
per il ripieno:
200 g di lonza
200 g di scamone di vitello
100 g di prosciutto crudo
100 g di parmigiano grattugiato
2 uova
2 foglie di alloro
sale
olio
vino bianco
noce moscata

Condimento a piacere, oppure in brodo

Se possibile preparate il ripieno con molto anticipo, anche un giorno, e lasciate che si insaporisca.

Scaldate in una padella alcuni cucchiai d’ olio e fateci rosolare la carne con l’alloro, unite mezzo bicchiere di vino bianco e proseguite la cottura per circa venti minuti, la carne deve rimanere rosata.
Tritatela o frullatela insieme al prosciutto crudo, aggiungete le uova intere, il parmigiano, la noce moscata, il sale e il fondo di cottura della carne (eliminate l’alloro); mescolate, mettete in frigorifero e lasciate insaporire.

******

Impastate la farina con le uova, l’olio e il sale. Ci vogliono circa 10-12 minuti a mano, meno con la planetaria, per ottenere una pasta morbida ed elastica.
Fatela riposare coperta da un telo per circa 30 minuti.

Potete stenderla a mano o con la sfogliatrice e dare alla pasta la forma che preferite.
Io uso il secondo metodo e spesso uso la ravioliera che semplifica enormemente il lavoro.

ravioli di carne

Prendete un piccolo pezzo di pasta (150 g circa), schiacciatelo un po’ con le mani, infarinatelo e passatelo nella sfogliatrice attraverso lo spessore più largo.
Ripetete questa operazione, sempre diminuendo lo spessore, finché la sfoglia sarà diventata sottile.
Infarinate la ravioliera, metteteci la sfoglia, il ripieno, coprite con un’altra sfoglia, appiattite con il mattarello e… sono pronti.

Ho utilizzato due ravioliere di formato diverso: una per ravioli piccoli più adatti per essere cotti nel brodo, una per ravioli più grandi da condire con un sugo a piacere.

Non è difficile, provateci…

I ravioli si possono anche congelare e non perdono nulla in bontà. Vanno cotti senza scongelarli.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio (tipo quelli di cartone dei pasticcini) con carta da fono, sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o pellicola da cucina e metteteli nel congelatore; dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer.

Tante altre ricette di pasta ripiena

Ciao.

Facebook

Precedente SPIEDINI DI INVOLTINI - RICETTA FACILE Successivo SPAETZLE AGLI SPINACI

Lascia un commento