RAVIOLI CON FARINA DI FARRO CON RICOTTA E LIMONE

Ravioli con farina di farro con ricotta e limone, buonissimi, delicati, e con il profumo dei limoni di Sorrento.
Se avete tempo, se vi piace cucinare, provate a prepararli ne vale la pena.

Ravioli con farina di farro con ricotta e limone

RAVIOLI CON FARINA DI FARRO
CON RICOTTA E LIMONE

Ingredienti per 4-6 persone:
150 g di farina di farro
150 g di farina 0
3 uova
3 cucchiai di olio
sale
per il ripieno:
300 g di ricotta
1 uovo
100 g di grana padano
la buccia grattugiata di due limoni di Sorrento non trattati
sale
per condire:
le zeste di 1/2 limone
2 cucchiai di succo di limone
grana padano
pistacchi
salvia
burro

Ripieno
Grattugiate la buccia dei limoni.
Riunite in una terrina la ricotta, il grana padano, l’uovo, il sale e la buccia dei limoni, mescolate per amalgamare i vari ingredienti, poi mettete il ripieno in firgorifero per circa un’ora.

Pasta:
Impastate, a mano o con la planetaria, le farine con le uova, il sale e l’olio finché la pasta sarà liscia ed elastica, se necessario aggiungete un po’ di farina o al contrario pochissima acqua.
Fate riposare la pasta coperta da un canovaccio per circa mezz’ora.
Potete stender la pasta a mano o con la sfogliatrice e darle la forma che preferite. Io uso il secondo metodo e spesso utilizzo la ravioliera che semplifica enormemente il lavoro…

Prendete un piccolo pezzo di pasta, 150 g circa, e appiattitelo un po’ con le mani.
Infarinatelo e passatelo nella sfogliatrice attraverso lo spessore più largo; diminuite lo spessore, infarinate nuovamente (leggermente) la pasta e ripassatela tra i rulli, questa operazione va ripetuta 5-6 volte finché si raggiunge lo spessore più sottile.

Infarinate la ravioliera, appoggiateci la sfoglia, il ripieno, coprite con un’altra sfoglia, appiattite con il mattarello e… sono pronti.
(Nella foto ravioli di carciofi).

Fate cuocere i ravioli a leggero bollore in acqua salata. Ripassateli in padella con il burro, foglie di salvia, poco grana padano, due cucchiai di succo di limone. Spolverizzateli con pistacchi e zeste di limone.

Ravioli, tante ricette.

Con i ritagli di pasta potete preparare la pasta grattata

PS: I ravioli si possono anche congelare e non perdono nulla in bontà.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio (tipo quello di cartone dei pasticcini), con carta da forno.
Sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o pellicola da cucina  e metteteli nel congelatore.
Dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer.
Quando deciderete di consumarli cuoceteli in acqua bollente senza prima scongelarli.

Ciao.

Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.