PANZEROTTINI SPINACI E PROSCIUTTO CON FARINA INTEGRALE

Panzerottini spinaci e prosciutto con farina integrale, molto appetitosi e sempre graditi.
Se non volete friggerli potete cuocerli in forno, però fritti sono un’altra cosa…

Panzerottini spinaci e prosciutto con farina integrale

PANZEROTTINI SPINACI E PROSCIUTTO
CON FARINA INTEGRALE

Ingredienti per circa 20 panzerottini:
100 g di farina 0
50 g di farina integrale
1 cucchiaio di strutto oppure 2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 uovo
acqua q.b.

150 g di spinaci + 150 g di bietoline crudi
50 g di prosciutto cotto o pancetta
50 g di parmigiano grattugiato oppure pecorino
1/2 scalogno
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
olio evo
sale
olio per friggere (ho usato quello di arachidi)

Riunite nel mixer da cucina o in una planetaria le farine, il bicarbonato, lo strutto oppure l’olio, il sale,  l’uovo e iniziate a frullare. Aggiungete a filo tanta acqua, appena tiepida, quanta ne serve per otterrete un impasto morbido ed elastico tipo quello per la pizza. Naturalmente si può impastare anche a mano.
Fate riposare l’impasto per circa 30 minuti, coperto e a temperatura ambiente.

Tritate lo scalogno e il prosciutto (o la pancetta).
Lavate e tritate gli spinaci e le bietoline.
Tritate il prezzemolo.
Rosolate brevemente in due cucchiai di olio lo scalogno e il prosciutto, poi unite le verdure, salate leggermente e fate cuocere per 5 minuti, aggiungete il prezzemolo, mescolate, versate tutto in una ciotola e lasciate raffreddare.

Stendete la pasta in una sfoglia sottile. Ricavate dei dischi di circa 6 cm di diametro. Recuperate i ritagli di pasta e preparate altri dischi.
Mettete un cucchiaio colmo di ripieno su ogni disco, chiudete formando una mezzaluna, sigillate molto bene i bordi schiacciandoli tra il pollice e l’indice oppure usate una forchetta.

Riscaldate abbondante olio e friggete i panzerottini finché saranno dorati su entrambi i lati.

Se non avete un termometro da cucina per controllarne la temperatura, immergete nell’olio il manico di un cucchiaio di legno, quando alla sua base si formeranno delle bollicine è caldo al punto giusto (sistema empirico ma valido!).

Asciugateli su carta da cucina e sono pronti.

Gnocco fritto

Ciao.

Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook

 

 

Precedente BISCOTTI CORONCINE CIOCCOLATO E MANDORLE Successivo FROLLINI CON FARINA DI FARRO

Lascia un commento