BONET – dolce al cucchiaio

Bonet, un buonissimo dessert della tradizione piemontese, che si prepara con pochi e semplici ingredienti, si mangia freddo ed è adatto in tutte le stagioni. Altre notizie su questo dessert qui.

Ci sono almeno due versioni di questo dolce: una che prevede l’utilizzo del cacao, come in questa ricetta e una versione senza ma con l’aggiunta di rum, entrambe ottime.

Bonet, dolce al cucchiaio

BONET
dolce al cucchiaio

Ingredienti per uno stampo da 750 g
500 g di latte
50 g di zucchero
60 g di amaretti + alcuni per decorare il dolce
60 g di cacao amaro
4 uova

per il caramello
3 cucchiai di acqua
50 g di zucchero

Preparatevi tutti gli ingredienti che vi serviranno per il bonet.
Sbriciolate gli amaretti fino a ridurli in polvere: potete frullarli oppure metterli in un tovagliolo e schiacciarli con un mattarello.
Preriscaldate il forno (statico) a 170-180°C.

Il bonet va cotto in forno a bagnomaria, vi serve quindi una teglia che possa contenere lo stampo.
Ricoprite il fondo della teglia con due-tre fogli di carta di giornale, questo eviterà che l’acqua bolla, cosa che rovinerebbe un po’ la crema (una volta cotta avrebbe tanti buchini e non sarebbe compatta).
Se vi dovesse succedere non preoccupatevi troppo, il sapore sarà comunque buono.

Caramello
Mettete in un piccolo pentolino l’acqua con lo zucchero (50 g), mescolate per scioglierlo.
Accendete il fuoco e fate cuocere l’acqua e zucchero, senza mescolare, ma muovendo ogni tanto il pentolino finché avrà raggiunto un colore ambrato.
Versate il caramello nello stampo, poi cercate di distribuirlo su tutta la superficie muovendo lentamente lo stampo.

Mescolate con una frusta a mano le uova con lo zucchero, senza montarle troppo, aggiungete gli amaretti sbriciolati e il cacao passandolo attraverso un passino.
Amalgamate i vari ingredienti sempre utilizzando la frusta a mano e facendo attenzione a non incorporare troppa aria, ci vogliono circa due minuti per ottenere un impasto senza grumi.

Aggiungete il latte a filo sempre mescolando con la frusta,  poi versate tutto nello stampo.

Sistemate lo stampo nella teglia e aggiungete tanta acqua calda quanta ne serve per arrivare a un terzo della sua altezza.

Infornate e fate cuocere per circa un’ora.
Per controllare se è cotto inserite nel bonet la lama di un coltello che dovrebbe uscire asciutta.

Lasciatelo intiepidire, poi mettetelo in frigorifero per almeno 3 ore.
Per sformarlo con facilità passate la lama di un coltello tra lo stampo e il bonet, coprite poi lo stampo con un piatto infine capovolgetelo.
Decorate il dolce con alcuni amaretti.

Budino allo yogurt senza cottura
Budino all’arancia senza uova e senza glutine
Budino al cioccolato con latte di soia e senza uova
Budino al cioccolato con biscotti secchi
Budino di mele
Crema al caffè
Crème caramel

Ciao!

Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook

 

 

Precedente PATATE ALLA PAPRICA E PANCETTA Successivo BUDINO DI MELE

Lascia un commento