Crea sito

Ragù alla bolognese

Il ragu’ alla bolognese è un famosissimo condimento tipico dell’Emilia Romagna, a base di carne trita, interpretato in svariati modi, soprattutto per la scelta della carne da utilizzare che, di rimando, condiziona i tempi di cottura del ragu’ stesso.
Esiste, tra le molte versioni, una ricetta ufficiale del ragù alla bolognese, depositata il 17 ottobre 1982 dalla delegazione di Bologna dell’Accademia Italiana della Cucina alla Camera di commercio di questa città, che raccomanda di utilizzare un taglio di carne piuttosto grasso chiamato cartella, posto sulla pancia del bovino.
Ragù alla bolognese

 

Ragù alla bolognese

Preparazione

Il primo passo per la preparazione del ragù consiste nel pelare la cipolla e la carota, togliete poi i filamenti al sedano e tritate i 3 ingredienti finemente al coltello oppure utilizzando un mixer In tegame dai bordi alti, ponete l’olio d’oliva e il burro e scaldate a fuoco basso, poi, una volta sciolto il burro,aggiungete il trito di verdure: la cipolla le carote e il sedano, lasciatele imbiondire mescolando.

Nel frattempo tritate la pancetta finemente e poi aggiungetela  al resto della carne trita e versate il tutto in pentola e lasciate soffriggere fino a che la carne non sia diventata bella rosolata,mescolando di tanto in tanto.Aggiungete quindi il vino rosso e lasciatelo sfumare,aggiustate di sale e pepe unite il brodo di carne a poco a poco il ragù alla bolognese deve assorbire il brodo ma non deve risultare troppo asciutto 

Sciogliete il triplo concentrato di pomodoro in poco brodo e unitelo alla carne mescolate e lasciate cuocere il ragù per circa un’ora e mezza a fuoco lento, aggiungendo, ogni qualvolta serva  e poco alla volta, il brodo residuo e poi, infine,il latte.Quando il ragù sarà pronto, aggiustate di sale e pepate a piacere se necessario.Il vostro ragù è pronto, gustatelo con delle tagliatelle all’uovo oppure usatelo per condire delle gustose lasagne.

Conservazione

Conservate il ragù in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni al massimo.E’ possibile congelare il ragù alla bolognese.e se volete la ricetta della besciamella clicca

Vi aspetto nella mia pagina facebook

STORIA

Oggigiorno, per diminuire l’apporto di grassi nel ragu alla spesso, al posto della cartella vengono utilizzati tagli più magri, con i quali si accorciano sensibilmente i tempi di cottura. Anche la pancetta, piuttosto grassa, spesso viene sostituita dalla salsiccia, egualmente saporita ma più magra.
Il giusto accompagnamento per il ragù alla bolognese sono sicuramente le tagliatelle fresche all’uovo, un connubio tutto emiliano, di sicuro successo! Al momento di servire le tagliatelle col ragù, portate in tavola del parmigiano reggiano grattugiato, in modo che i vostri commensali possano spolverizzarlo sulla pasta a piacere.e sulle lasagne alla bolognese

Pubblicato da Juli

Salve,non sono cuoca ma ho aperto questo blog per passione,scusate gli errori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.