Crea sito

Marmellata di pesche

Oggi vi posto la marmellata di pesche che ho preparato ieri pomeriggio.La marmellata fatta in casa è una delle cose più buone del mondo, ideale per fare colazione la mattina o per farcire una bella crostata.

marmellata di pesche

Per fare la marmellata di pesche in casa non ci vuole nient’altro che la voglia di mangiare qualcosa di nettamente superiore a quello che si vende nei negozi e 1 ora di tempo.

Con il termine marmellata si indicano solo le preparazioni realizzate con agrumi, mentre per tutti gli altri tipi di frutta si deve parlare di confettura. (c’è addirittura una normativa europea che indica questa differenza

Ingredienti

800 gr di pesche, sbucciate e tagliate a spicchi

400 gr di zucchero (io ho usato quello di canna)

70 gr di succo di limone

1 baccello di vaniglia (io ho usato l’estratto di vaniglia)

50 gr di mandorle pelate

Preparazione

Mettere nel boccale le pesche tagliate insieme a tutti gli altri ingredienti, appoggiare il cestello sul coperchio al posto misurino, cuocere: 30 min. 100° Antiorario vel. 1. Proseguire la cottura: 20 min. Varoma Antiorario vel. 1.

Controllare la cottura facendo la prova piattino e al bisogno proseguire per qualche minuto a temperatura Varoma. Invasare in barattoli sterilizzati e pastorizzare per 30 minuti. Riporli al riparo della luce e dell’umidità. Una volta aperti i vasetti, vanno

Come pastorizzare: I vasetti, prima di essere riposti nella dispensa, vanno trattati con il calore, per eliminare gli eventuali microrganismi presenti. L’operazione può essere effettuata con una pentola in commercio

appositamente costruita con particolari accorgimenti o più semplicemente con una comune pentola di grandi dimensioni. In questo caso, occorre avvolgere i vasi con canovacci puliti, per evitare che toccandosi fra loro durante l’ebollizione si rompano; per maggiore sicurezza si può collocare sul fondo della pentola una griglia per tenere i vasi sollevati dal fondo.

I vasi vanno posti nella pentola con i coperchi rivolti verso l’alto. L’acqua fredda deve ricoprire interamente i vasi e superare di 5 cm l’ultimo strato di vasi. I tempi di bollitura dipendono dalla grandezza dei vasetti utilizzati, dalla varietà di frutta o verdura e dalla preparazione.

Occorre quindi, rispettare i tempi indicati dalla singola ricetta (di solito 20/30 minuti) e conteggiare i minuti dal momento in cui l’acqua comincia vistosamente a bollire. Terminato il trattamento termico occorre lasciare raffreddare i vasi nella stessa acqua di bollitura.

Quando l’acqua è fredda, togliere dalla pentola i barattoli  di marmellata di pesche o altro con un forchettone o una pinza e metterli rovesciati su uno strofinaccio da cucina pulito. Dopo qualche minuto voltarli nuovamente con l’apertura verso l’alto.

Come conservare:

Dopo il raffreddamento controllare che il centro del coperchio si sia abbassato, se appare piatto o curvato verso l’alto occorre ripetere l’operazione di pastorizzazione con una nuova capsula.

Prima di consumare la marmellata di pesche o altri gusti. Prima di aprire una conserva verificare sempre la tenuta e la concavità del coperchio. E’ necessario buttare qualsiasi vasetto che presenti il coperchio bombato.

E ancora, gettare barattolo e contenuto se all’apertura si presentano verdure molli o viscide, bolle d’aria, odori insoliti, tracce di muffe: in presenza di queste condizioni i prodotti non devono neppure essere assaggiati, poiché anche una piccola quantità può essere pericolosa per la salute.

I vasetti con il coperchio abbassato possono essere asciugati ed etichettati. La conservazione, che non dovrebbe durare più di un anno, va effettuata in luogo fresco, pulito, asciutto e al riparo dalla luce. Una volta aperto il vaso, il contenuto deve essere consumato in tempi brevi e conservato in frigorifero.La marmellata di pesche.

con questa bella marmellata di pesche vi aspetto nella mia pagina facebook

Pubblicato da Juli

Salve,non sono cuoca ma ho aperto questo blog per passione,scusate gli errori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.