Crea sito

Marmellata di fichi fatta in casa

Marmellata di fichi fatta in casa

Ufficialmente possono essere denominate marmellate solo quelle a base di agrumi, tutte le altre sono chiamate confetture.marmellata di fichi e altri gusti ottimi per dolci.Marmellata di fichi fatta in casa marmellate&confetture sono uno dei modi più golosi per conservare a lungo il ricordo del sapore della frutta di stagione più golosa e soprattutto se fatte in casa rappresentano un’occasione per rivivere tempi e sapori antichi.

 

Il periodo ideale per preparare questa marmellata di fichi fatta in casa è la fine dell’estate, quando i fichi sono ben maturi.Marmellata di fichi Ecco la ricetta per la confettura di fichi. È ottima per farcire le crostate di pasta frolla, può essere abbinata a formaggi salati o ancora può essere usata come ripieno per dolci lievitati.

La confettura è sostanzialmente composta per una metà da frutta e per metà da zucchero. Il fico è già ricco di zuccheri di per sé, quindi le dosi dello zucchero verranno dimezzate.

Per due chilogrammi di fichi freschi, avremo bisogno di un chilogrammo di zucchero e la scorza di due limoni non trattati. Poi avrete anche bisogno di una pentola larga e bassa di rame o acciaio inox, di un piattino da dolce, di vasetti di vetro che è possibile mettere sottovuoto (meglio se da 250 grammi), di una pentola alta e capiente per sterilizzare i vasetti, di un mestolo di legno.

Lavate e sbucciate i fichi, fateli a pezzetti piccolissimi e metteteli a riposare in un contenitore insieme allo zucchero per tutta una notte.
Il giorno dopo riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione, immergete quindi i vasetti di vetro aperti e lasciate sterilizzare per una decina di minuti. Estraete i vasetti e lasciate asciugare capovolti su un panno pulito.

Nel frattempo versate i fichi con lo zucchero in un’altra pentola aggiungendovi le scorze di limoni. A fuoco lento e mescolando in continuazione fate sciogliere lo zucchero.
Quando lo zucchero si sarà sciolto, aumentate di poco la fiamma, sempre continuando a mescolare. La confettura sarà pronta quando una goccia scenderà sul piattino e si solidificherà.

Non aggiungere mai acqua alla confettura. Se il composto dovesse risultare troppo liquido, aggiungere un po’ di succo di un limone (circa cinquanta g per ogni chilogrammo di frutta usato).
Se la vostra confettura ha raggiunto la consistenza desiderata, togliete le bucce di limone e versatela ancora bollente nei vasetti con l’aiuto di un mestolo, lasciando un paio di centimetri dal bordo del vasetto

Poi chiudete con il tappo e capovolgete i vasetti fino al raffreddamento, per creare il sottovuoto ed evitare la formazione di muffe.

Rimettete i vasetti pieni nella pentola dove li avevate sterilizzati, riempitela di acqua fredda, portate ad ebollizione, quindi abbassare la fiamma e lasciare i vasetti sobbollire per circa mezz’ora. Estrarre i vasetti e riporli in un luogo fresco e buio.Marmellata di fichi

Per quanto si conserva marmellata  di fichi

La marmellata  di fichi confettura fatta in casa può essere conservata fino ad un anno in luogo fresco. Una volta aperto, il vasetto va conservato in frigorifero.
Se qualcuno dei vasetti presenta gonfiore nella zona del tappo, oppure se la confettura cambia colore o notate formazione di muffa, non andrebbe più consumata.

Varianti

Oltre alla ricetta base, potreste provare anche a sperimentare le varianti della confettura difichi con l’aggiunta di vaniglia o di pezzetti di mandorle oppure con l’aggiunta durante la cottura di whisky o brandy.

Ti invito a diventare fan della mia pagina cliccate!!qui.facebook.

marmellata di fichi

Pubblicato da Juli

Salve,non sono cuoca ma ho aperto questo blog per passione,scusate gli errori.

3 Risposte a “Marmellata di fichi fatta in casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.