Crea sito

“Cuddura cu l’ovu” , ricetta tradizionale Pasquale

In effetti, sono sincera, non so se quì in calabria si chiamano così.

Io le ho sempre chiamate cosi perchè mia zia e mia nonna in Sicilia le chiamano così. In effetti il mio ricordo parte da ancora più lontano: quando ero molto piccola,sempre in Sicilia le mie bis nonne le preparavano e in occasione della Pasqua le confezionavano con fogli di cellophane e le regalavano a tutta la famiglia. Le mettevano dentro a cestini di vimini con accanto le uova svuotate e dipinte.

Ecco che per me questo è il dolce pasquale per eccellenza, sicuramente perchè legato a questi dolci ricordi.

Sono molto semplici da realizzare,se avete voglia di provarli vi spiego come fare:

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 2 uova medie
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • codette di zucchero colorate
  • 1 uovo per spennellare
  •  uova sode

Quello che dobbiamo ottenere è una frolla,impastate quindi la farina con uova, zucchero ,lievito e burro freddo tagliato a tocchetti. Non lavorate troppo ma fino a che non avrete ottenuto un panetto compatto.

Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e fate riposare in frigo 30 min.

Trascorso questo tempo prendete la pasta e infarinate il piano di lavoro.

Preparate le “cuddure cu l’ova” dando loro una forma con la rotellina per pasta,  ponete al centro l’uovo ed applicate le due strisce  “a croce” larghe almeno 1 cm. Spennellate bene e in abbondanza con l’uovo sbattuto e decorate a piacere con le codette di zucchero colorate. Non le fate molto sottili, la loro caratteristica è proprio il loro spessore alto!

Cuocere in forno preriscaldato a 180°, modalità statico, per 20-25 minuti circa.

Aspettate che siano completamente fredde prima di spostarle.