Crea sito

Riso patate e cozze ricetta tarantina

riso patate e cozze

Amici c’è chi la chiama Patate riso e cozze , c’è chi preferisce Riso patate e cozze. resta il fatto che questo piatto tipicamente pugliese per noi è religione e cosa seria.. Signori vi presento Riso patate e cozze ricetta tarantina.Oggi dedico questo articolo alla mia città meravigliosa Taranto… perchè amici le cozze tarantine non si trovano da nessuna parte sono uniche e rare. Questo piatto sarà  pure tipicamente meridionale  ma, fidatevi, fatto con la cozza tarantina e tutt’altra cosa..Ciò non toglie che se non siete di Taranto e non trovate le nostre cozze ma altre è buono ugualmente, ma con la cozza tarantina ha un valore decisamente aggiunto. A Taranto la nostra tradizione ci fa aggiungere anche le zucchine ma onestamente io preferisco gustarlo senza, ma se ha voi piace potete affettare le zucchine non troppo doppie e aggiungerle a tutto il resto. La misura della teglia che ho usato è 35×27 cm. I vini che vi consiglio di abbinare sono o un rosè pugliese o una falanghina comunque un vino fresco e morbido. Qui di seguito vi dirò passo passo come preparare la Tiedd d’ Ris Patan e Cozz come diciamo a Taranto.

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gRiso Arborio
  • 1 kgPatate a pasta gialla
  • 1 kgCozze tarantine
  • 1Cipolla grossa
  • 4Pomodori
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 1 pizzicoPepe
  • 40 gPecorino romano o grana
  • 3 cucchiaiPangrattato
  • q.b.Sale fino (ma non troppo)
  • q.b.Acqua filtrata delle cozze
  • q.b.Vino bianco
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Teglia
  • 4 Coppe
  • Canovaccio
  • Coltello
  • Colino / Scolapasta per filtrare l’acqua delle cozze

Preparazione

  1. Procediamo ora con la preparazione del nostro piatto di riso patate e cozze ricetta

  2. La prima cosa da fare e preparare tutti gli ingredienti in modo da averli a portata di mano durante la preparazione

  3. Tagliare a fette sottilissime la cipolla e porre in una coppa,  tagliare a fette di 4-5  mm la patata ,  il pomodoro a pezzetti e mettere in un’altra coppa dove verseremo un filo d’olio, un pò di sale e pepe, lasciare quindi le patate e i pomodori  nella coppa, nel frattempo prenderanno sapore e rilasceranno l’acqua di vegetazione che poi andremo ad usare per bagnare il tutto insieme all’acqua delle cozze. In un’altra coppa mettiamo il riso e poi prendiamo le cozze .. Io personalmente non avevo il tempo di pulirle e le ho acquistate già pulite a metà guscio. In un’altra coppa prepariamo una panure con del pangrattato, il grana (o il pecorino), il prezzemolo precedentemente lavato, asciugato e tritato, il sale e il pepe (1)

  4. Ora iniziare con la composizione della nostro piatto. Versare dell’olio evo nella teglia, bagnare tutta la base e versare la cipolla distribuita bene su tutta la superficie (2)

  5. Procedere ora con le patate e il pomodoro da distribuire bene non una sopra l’altra altrimenti il risultato non sarà ottimale.Versare sopra le patate la panure precedentemente preparata (3)

  6. Continuare mettendo in ordine sopra le patate le cozze riempiendo la tiella.(4)

  7. Procedere mettendo sopra ancora un pò di panure  e  il riso sopra le cozze. Il mio consiglio è quello di non abbondare , mettere il giusto andando  a coprire la cozza ma in modo sottile e ancora un pò di pangrattato. (5)

  8. Aggiungere l’altro strato di pomodori e patate (6)

  9. Versare ancora la panure e a parte preparare il liquido. Quindi filtrare l’acqua delle cozze e versare in un recipiente ad imbuto aggiungere il vino bianco  e l’acqua di vegetazione delle patate e pomodori, un pò di sale(7)

  10. Versare il liquido lateralmente fino a quando non vediamo la nostra teglia coperta a metà dal liquido.(8)

  11. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50 mn. Durante a cottura se vedete che le patate sono diventate un pò dorate coprite con stagnola e continuare la cottura.-

Note

Ricetta e foto Francesca Galante ©copyright – tutti i diritti riservati.
Se non vuoi perdere nemmeno un articolo di questo blog iscriviti alla mia newsletter I SAPORI DI ETHRA e riceverai gratis tutte le mie ricette sulla posta elettronica.
Se provate questa ricetta non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto.. e se avete altre idee e varianti fatemelo sapere che le provo tutte 
 A domani con una nuova ricetta.
Se volete seguirmi trovate qui la mia pagina facebook I SAPORI DI ETHRA e anche la mia pagina di  twitter I SAPORI DI ETHRA   per restare sempre aggiornati e in contatto con me
Leggi anche

Ricetta taralli pugliesi al pomodoro intrecciati

Bombette di carne pugliesi alle melanzane

Pizza e polpette al sugo con cacioricotta

Alici con pomodorini al forno gustosissime

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.