Fregula con salsiccia e cavolfiore

Oggi vi parlo di una tradizione della mia terra.
Sa fregula, fregua, ambus, freula e altre varianti in Sardo, oppure italianizzando la parola, la fregola.
Sa fregula è una pasta tradizionale Sarda molto antica, lavorata con le mani, usando semola di grano duro e acqua roteando i polpastrelli in una ciotola di terracotta detta scivedda, formando delle palline irregolari che poi vengono tostate in forno.
Oggi viene anche prodotta nei pastifici con le macchine e ogni granello ha la stessa forma e dimensione.
Una delle preparazioni tipiche della fregula è con le vongole o con le arselle.
Ma la fregula è una pasta versatile adatta a ogni condimento, infatti oggi vi propongo la mia versione con cavolfiore e salsiccia.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni5 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

500 g fregula sarda
1 cipolla bianca
500 g datterini
500 g salsiccia sgranata
1.500 l brodo vegetale
2 pomodori secchi
q.b. sale
3 cucchiai olio evo
1 kg cavolfiore

Passaggi

In una pentola mettete l’olio, la salsiccia sgranata, la cipolla e il pomodoro secco tritato, fate rosolare il tutto, aggiungete i pomodori datterini (potete utilizzare se non li avete anche della salsa di pomodoro) a pezzi e il cavolfiore lavato e tagliato a pezzi.
Fate cucinare circa 10 minuti con un mestolo di brodo caldo.

Aggiungere la fregula, farla tostare nella pentola con tutti gli ingredienti per qualche minuto, poi aggiungere poco alla volta il brodo caldo e portare il tutto a cottura.
Aggiustate di sale se ne ha bisogno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Irene pasticci in cucina

Mamma e moglie a tempo pieno, amante della buona cucina, semplice e tradizionale. Tempo fa mi sono messa in gioco su Instagram, con buoni risultati. Ora mi metto in gioco anche nel Blog Giallo Zafferano.