Archivi tag: timo

Pomodorini Confit

I pomodorini confit nascono da una tecnica di conservazione e preservazione del cibo propria del sud-ovest della Francia e deriva da confire, appunto, preservare. Infatti fin dal medioevo si riferiva a preparazioni come la frutta conservata dopo esser stata cotta con lo zucchero.

Per confit in Francia si intendevano tutte le preparazioni di alimenti che subivano un’elaborazione lunga e non violenta; erano confit i frutti marinati allo zucchero, le carni cotte lentamente nel grasso, ma anche i vegetali conservati nell’aceto o le acciughe al sale.

Sembrerebbe che la data del 1268 sia la piú antica traccia della parola confit, in un libro di E. Boileau intitolato Métiers, e ne da come etimologia una parola dei dialetti di guascogna e languedoca. (Da WIBO.it)

Questi pomodorini sono stati aromatizzati a mio gusto quindi leggermente diversi dalla preparazione più classica.

Ingredienti

  • 500 g di pomodorini Pachino o ciliegino
  • 25 g di zucchero semolato
  • 30 ml di olio EVO
  • 10 ml di olio aromatizzato al basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 rametti circa di timo
  • origano secco q.b
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Per preparare i pomodorini confit,  laviamo i pomodorini sotto acqua corrente .

DSCN5424Li asciughiamo con un canovaccio  e con l’aiuto di un tagliere  e un buon coltello dividiamo tutti i pomodorini a metà.

DSCN5428Disponiamo i pomodorini tagliati su una teglia  ricoperta di carta forno con la parte del taglio rivolta verso l’alto, saliamo e maciniamo sopra anche del pepe. Spargiamo lo zucchero.

Prepariamo adesso il trito di aglio e timo: sbucciamo uno spicchio d’aglio e se non vi piacciono i pezzettini passatelo per il premiaglio che lo farà a crema, sfogliamo i rametti di timo e mescoliamoli insieme. Aggiungiamo l’olio al basisico

DSCN5427e spargiamo questo composto su ogni pomodorino e poi anche l’origano secco,

DSCN5429infine versiamo un filo d’olio su ogni pomodorino .

Inforniamo la teglia  a in forno statico preriscaldato a 140° per circa 2 ore, fino a quando cioè l’acqua di vegetazione dei pomodorini non sarà tutta evaporata e questi saranno leggermente abbrustoliti ma non secchi.

DSCN5469Potete gustare i vostri pomodorini confit anche freddi e servirli come contorno o come saporito condimento in mille piatti e pietanze!

DSCN5451Si Adattano anche molto bene alla conservazione in barattoli coperti d’olio EVO e mantenuti in frigorifero.

 

Crema di ricotta e mascarpone al verde

Crema di ricotta e mascarpone al verde: Quando si pensa alla ricotta e al mascarpone insieme si è spinti a pensare ad un dolce, invece oggi ho voluto usarli in modo diverso . Una crema salata che diventa verde per le erbe aromatiche utilizzate: basilico e timo.

PTDC0132 Esecuzione velocissima e utilizzo di grande versatilità, ma andiamo a vedere come realizzarla.

Ingredienti

  • 250 g di ricotta di pecora
  • 250 g di mascarpone
  • 5 rametti di timo fresco
  • 4 gambi di basilico
  • 3 g di sale
  • 10 / 15 grani di pepe verde
  • 10 ml di olio EVO

Procedimento

Pestiamo in un mortaio i grani di pepe verde. Mettiamo nel robot da cucina, o in una ciotola alta se usiamo un frullatore ad immersione, i formaggi

PTDC0117e poi gradualmente le foglie del basilico e del timo,

PTDC0088

continuiamo  ad emulsionare aggiungendo gli altri ingredienti.

Bastano davvero pochi minuti e possiamo preparare crostini

farcire verdure grigliate

PTDC0134PTDC0136o qualunque cosa stimoli la vostra fantasia….

 

Tartellette salate con ricotta di bufala e fichi

In questa sfiziosissima ricetta troverete molti degli ingredienti in qb, solo perché lascio al vostro gusto il dosaggio del sapore più deciso di erbe e aromi. E’ comunque una ricetta molto semplice ma ottimo antipasto o anche finger food . E’ il periodo in cui i fichi sono davvero deliziosi e per non mangiare il solito e inflazionato prosciutto fichi vi propongo una validissima alternativa

PTDC0102

INGREDIENTI

  • 150 g di crackers
  • 100 g di burro
  • 350 g di ricotta di bufala
  • 1 mazzetto di basilico
  • 4 rametti di timo
  • sale qb
  • pepe qb
  • fichi qb
  • miele di castagno qb

PREPARAZIONE

Mettiamo la ricotta in un colino  a perdere l’acqua in eccesso. Sistemiamo i crackers spezzettati grossolanamente nel bicchiere del robot da cucina e riduciamo in polvere aggiungiamo il burro che avremo già fuso e incorporiamo bene. Aiutandoci con un cucchiaio sistemeremo l’impasto ottenuto sul fondo di stampini per cupcake o per muffin pressando bene.

PTDC0069 PTDC0071 Lasciamo gli stampi in freezer per una mezz’oretta e nel frattempo prepariamo la farcitura.  Prendiamo la ricotta e la emulsioniamo nel robot con le erbe aromatiche fino a quando sarà ben montata dopo aver regolato di sale e pepe.

PTDC0088 Trasferiamo la crema di ricotta in un sac à poche con una bocchetta decorativa e teniamo in frigo fino al momento di montare le tartellette. Sformiamo delicatamente sul piatto di servizio le tartellette

PTDC0106 e con la sac à poche  facciamo una base di ricotta

PTDC0093 sulla quale poggerà il fico diviso in quattro, ma non del tutto, per lasciarlo a forma di fiore;

PTDC0089al centro del fico depositiamo ancora una noce di ricotta su cui coleremo qualche goccia di miele.

PTDC0103