Archivi tag: sbriciolata

Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare

Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare: Chi non ama le crostate? La sbriciolata ne ha tutto il sapore mantenendo un aspetto più rustico ma anche molto invitante. Le sbriciolate in generale si possono farcire in tanti modi diversi e questa preparazione è veramente golosa soprattutto per chi ama le marmellate di agrumi.

Che aspettate a cominciare?

 

Ingredienti:

Per le briciole di frolla

  • 500 g di farina 00
  • 100 g di mandorle con la pellicina
  • 200 di zucchero semolato
  • 200 di burro freddo
  • la buccia di una arancia
  • 50 ml di succo d’arancia
  • 2 uova medie
  • 1 pizzico di sale
  • 8 g di lievito per dolci

Per la farcitura

  • 700 g di ricotta vaccina
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 ml di succo d’arancia
  • scorza di 1 arancia
  • 300 g di marmellata di arance amare
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 10 ml di liquore all’arancia
Preparazione:

Cominciate preparando la “farina” di mandorle:

Mettete le mandorle e 100 g di zucchero in un robot da cucina, fate ridurre in polvere i due componenti.

Procedete adesso con l’impasto della Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare.

Unite la farina con 100 g di  zucchero e  aggiungete poi le uova, il lievito per dolci, le mandorle tritate, il sale, la buccia e il succo d’arancia e infine il burro freddo tagliato a pezzetti.

Lavorate gli ingredienti con le dita per farli amalgamare ed ottenere un impasto a briciole, questo lavoro si può fare velocemente anche con un mixer.

Quando avrete ottenuto la giusta consistenza, fate riposare il composto in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate la crema con cui farcire la Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare: lavorate in planetaria, o con le fruste elettriche, la ricotta e  aggiungete i 200 g di zucchero semolato.

Aromatizzate la crema di ricotta con la scorza grattugiata e il succo d’arancia  mescolando bene. Versate il succo un po’ alla volta controllando che la consistenza della crema non diventi troppo liquida, questo dipende dalla qualità della ricotta.

Scaldate la marmellata con il liquore e aggiungete l’aroma dei fiori d’arancio.

Riprendete l’impasto a briciole e versatene 2/3 in una tortiera da 26/28 cm di diametro precedentemente spennellata con lo staccate o imburrata e infarinata, in alternativa potete foderare lo stampo con carta forno: sistemate le briciole sul fondo in modo che la base della torta sia abbastanza compatta.

 

Distribuite sul fondo di briciole un terzo della marmellata

e poi la crema di ricotta in modo uniforme,

sulla crema versate la marmellata rimanente.

A questo punto ricoprite con le briciole rimanenti.

 

Mettete lo stampo in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa 35 minuti, se usate il forno statico a 180° per 40-45 minuti.

Decorate la vostra Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare con semplice zucchero a velo o con fiori eduli, io ho usato le mie violette appena spuntate e ci stavano davvero bene.

Davvero buona oltre che bella, croccante e cremosa al punto giusto!

Sbriciolata di pesche e vaniglia

Sbriciolata di pesche e vaniglia: Le pesche sono ormai comparse sui banchi dei fruttivendoli e il loro profumo ha subito richiamato il ricordo di frutti raccolti direttamente sugli alberi tanti, tanti anni fa….  ma mi hanno comunque fatto elaborare  una variante della sbriciolata di fragole che tanto mi è piaciuta….

Un ripieno di deliziosa e delicata crema bianca con vaniglia del Madagascar e succulenti pezzettoni di pesche spadellati con zucchero di canna ed estratto di vaniglia. Ormai ho fatto la mia riserva di estratto mettendo le bacche ,da cui è stata estratta la polpa, in una bottiglia di vodka. Bisogna solo tenere al buio la bottiglia e man mano che si recuperano i baccelli svuotatati dai semi introdurli nel liquido che diventa via via più scuro e sempre più aromatico. Dopo tre mesi l’estratto è pronto per regalarvi note vanigliate in qualunque dolce.

INGREDIENTI

per la sbriciolata

  • 300 g di farina 00
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero semolato
  • 60 g di uova intere
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

per la farcitura

  • 500 ml di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 60 g di farina
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero di canna
  • 400 g di pesche già sbucciate e tagliate a pezzetti
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia

PREPARAZIONE

Per preparare la sbriciolata di pesche e vaniglia mettere in un mixer la farina e il lievito e azionando ad intermittenza inserire il burro a tocchetti e poi l’uovo, infine l’estratto di vaniglia. Appena si formano le briciole travasare in una ciotola e tenere in frigo.

DSCN3910 Preparare la crema mescolando a freddo la farina con lo zucchero e i semi di vaniglia estratti dalla bacca. Versare a filo il latte freddo e poi portare ad ebollizione mescolando continuamente,

DSCN3898

la crema sarà liscia e profumata pronta da versare in un contenitore largo per raffreddarsi velocemente. Coprire con pellicola a contatto e mettere nel surgelatore.

DSCN3901Preparare in una padella il burro e lo zucchero di canna

DSCN3907 e quando saranno fusi versare le pesche tagliate a pezzetti, cuocere per circa 5 minuti a fuoco vivace. Versare i 2 cucchiai di estratto di vaniglia e far evaporare per circa 2 minuti.

DSCN3914Far raffreddare mescolando di tanto in tanto.

DSCN3919Nel frattempo foderare la teglia di 24 cm con carta forno e cospargerne la base con le briciole alzandosi anche un pochino sui bordi.

DSCN3915

Versare  metà della crema sulle briciole

DSCN3921

poi anche le pesche scolate del loro sciroppo aiutandosi con un mestolo forato, ricoprire con la crema rimasta

DSCN3926

sistemare le briciole rimate sulla crema

Infornare, posizionando la teglia sul ripiano più basso, a forno già caldo a 180° per circa mezz’ora.

DSCN3927

Lasciare raffreddare  bene perché l’interno sarà caldo a lungo

Servite e decorate la sbriciolata di pesche e vaniglia  con lo sciroppo avanzato

DSCN3943

Sbriciolata di fragole e vaniglia

Sbriciolata di fragole e vaniglia: Fragole, fragole, fragole…. mon amour …. 

La sbriciolata di fragole e vaniglia che ricorda molto la famosa sbrisolona mantovana viene qui declinata con il frutto più utilizzato in questo momento dell’anno. Un ripieno di deliziosa e delicata crema bianca con vaniglia del Madagascar e succulenti pezzettoni di fragola spadellati con zucchero di canna ed estratto di vaniglia. Ormai ho fatto la mia riserva di estratto mettendo le bacche ,da cui è stata estratta la polpa, in una bottiglia di vodka. Bisogna solo tenere al buio la bottiglia e man mano che si recuperano i baccelli introdurli nel liquido che diventa via via più scuro e sempre più aromatico. Dopo tre mesi l’estratto è pronto per regalarvi note vanigliate in qualunque dolce.

INGREDIENTI

per la sbriciolata

  • 300 g di farina 00
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero semolato
  • 60 g di uova intere
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

per la farcitura

  • 500 ml di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 60 g di farina
  • 100 g di zucchero semolato
  • 80 g di zucchero di canna
  • 400 g di fragole già pulite
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia

PREPARAZIONE

Mettere in un mixer la farina e il lievito e azionando ad intermittenza inserire il burro a tocchetti e poi l’uovo, infine l’estratto di vaniglia. Appena si formano le briciole travasare in una ciotola e tenere in frigo.

DSCN3908 Preparare la crema mescolando a freddo la farina con lo zucchero e i semi di vaniglia estratti dalla bacca. Versare a filo il latte freddo e poi portare ad ebollizione mescolando continuamente,

DSCN3897 la crema sarà liscia e profumata pronta da versare in un contenitore largo per raffreddarsi velocemente. Coprire con pellicola a contatto e mettere nel surgelatore.

DSCN3900

Preparare in una padella il burro e lo zucchero di canna

DSCN3907 e quando saranno fusi versare le fragole tagliate a pezzetti, cuocere per circa 5 minuti a fuoco vivace. Versare i 2 cucchiai di estratto di vaniglia e far evaporare per circa 2 minuti.

DSCN3905Far raffreddare mescolando di tanto in tanto.

DSCN3912 Nel frattempo foderare la teglia di 24 cm con carta forno e cospargerne la base con le briciole alzandosi anche un pochino sui bordi.

DSCN3917 Versare  metà della crema sulle briciole

DSCN3921

poi anche le fragole scolate del loro sciroppo aiutandosi con un mestolo forato

DSCN3923

ricoprire con la crema rimasta

DSCN3925

sistemare le briciole sulla crema

Infornare la sbriciolata di fragole e vaniglia a forno già caldo a 180° per circa mezz’ora.

DSCN3931

Lasciare raffreddare  bene la sbriciolata di fragole e vaniglia perché l’interno sarà caldo a lungo

Servite e decorate  con lo sciroppo avanzato

 

 

DSCN3962