Archivi tag: primavera

Crostata con crema ricotta-panna e fragole

Crostata con crema ricotta-panna e fragole: Una crostata davvero semplice e veloce a partire dalla frolla che invece del burro contiene il mascarpone. La crema non va in forno, si fa a freddo e si farcisce il guscio poco prima di essere servita per non ammorbidire la crosta e mantenere tutta la sua croccantezza anche se devo ammettere che la mia crostata è rimasta qualche giorno in frigo senza ammorbidirsi molto. Aggiungiamo anche un po’ di frutta fresca per dare colore e sapore. Avete voglia di sapere come realizzare questa strepitosa dolcezza? Seguite passo passo la ricetta e ci riuscirete con molta facilità.

Ingredienti per uno stampo da 28 cm
  • 250 g Farina 00
  • 125 g Mascarpone
  • 100 g Zucchero
  • Uovo
  • 1 pizzico Sale Fino
  • 300 g di ricotta di pecora o di bufala
  • 300 ml di panna fresca
  • 50 g di mascarpone
  • 160 g di zucchero a velo vanigliato
  • buccia grattugiata di 2 limoni
  • 600 g di fragole
Preparazione

Mettete nella ciotola della planetaria o anche in un mixer, in una ciotola o sulla spianatoia per lavorare a mano l’impasto, la farina, lo zucchero, il pizzico di sale e il mascarpone.

Lavorate il tutto fino ad avere un impasto omogeneo.

A questo punto inserite prima la buccia grattugiata di un limone e poi l’uovo leggermente sbattuto e amalgamate bene con gli altri ingredienti; è possibile che sia necessario unire qualche cucchiaio in più di farina secondo la compattezza del mascarpone.

Quando avrete  ottenuto un composto omogeneo

formate un panetto o un disco e richiudetelo con della pellicola per alimenti.

Conservate la Pasta frolla con mascarpone in frigo a rassodare per almeno 30 minuti prima di stendere l’impasto.

Nel frattempo che la frolla riposa in frigo dovete preparare la farcitura per la vostra Crostata con crema ricotta-panna e fragole

Setacciate la ricotta di pecora,

mescolate con le fruste elettriche montando un po’ la ricotta

Aggiungete lo zucchero al velo, la buccia del secondo limone grattugiata e il mascarpone

Amalgamate bene il tutto e poi montate la panna fresca che deve essere ben fredda

 

 

Aggiungete al composto di ricotta la panna montata  utilizzando una spatola con un movimento che vada dal basso verso l’alto per non smontare la crema.

Conservate la crema di ricotta e panna in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Adesso bisogna stendere la frolla e sistemarla in uno stampo da crostata e fare una cottura in bianco:

Bucherellate la frolla, copritela con carta forno, mettete dei pesi (legumi o sale grosso o anche riso) e procedete con la cottura della frolla in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Togliete i pesi dalla frolla e continuate la cottura]per altri 10 minuti, il fondo deve essere bello dorato. Sfornate e aspettate che si raffreddi per bene prima di farcirla.

Con la metà delle fragole fate una sorta di ragout, tanti cubettini che vi serviranno per coprire la base della Crostata con crema ricotta-panna e fragole

Lasciate le fragole più belle e simili per misura per la decorazione.

Sistemate sul fondo della crostata il ragout di fragole

e coprite con la crema di ricotta.

Decorate come meglio preferite la vostra Crostata con crema ricotta-panna e fragole con le fragole rimaste.

Tenete in frigorifero coperta da una campana o pellicola fino al momento di servire.

 

 

Trofie risottate con piselli e calamari

Trofie risottate con piselli e calamari fatte oggi a pranzo velocemente, devo ammettere che sono davvero buone nonostante sia un piatto molto semplice da realizzare.

Avevo in freezer delle trofie  che avevo fatto qualche settimana fa semplicemente impastando semola rimacinata di grano duro con acqua. Una volta finito l’impasto si preparano dei rotolini strofinandoli sulla spianatoia con le mani. Più semplice di così!

Oggi è venerdì e avevo voglia di pasta con sapore di mare senza dimenticare i piselli che fanno tanto primavera…

Ingredienti per quattro persone:

  • 500 g di trofie fresche
  • 600 g di calamari
  • 500 g di pisellini surgelati
  • 1 spicchio di aglio
  • 30 ml di olio EVO
  • sale Q.B.
  • pepe Q.B.
  • prezzemolo Q.B.

Preparazione:

Sbollentate i pisellini  e scolateli della loro acqua

Mettete in tegame l’olio con lo spicchio d’aglio intero o anche in camicia se non volete sentirlo troppo, aggiungete i calamari tagliuzzati ma non a pezzi troppo piccoli, saltate per qualche minuto.

Aggiungete i pisellini e portate a cottura per non più di 10 minuti, se serve aggiungete qualche cucchiaio di acqua .

Aggiustate di sale e pepe.

Nel frattempo tenete in ebollizione dell’acqua che servirà per portare a cottura la pasta.

Versate nel sughetto ottenuto le trofie

ed aggiungete qualche mestolo di acqua calda.

Portare a cottura  aggiungendo acqua solo se necessario.

A fine cottura aggiungete il prezzemolo tritato e servite le trofie risottate con piselli e calamari ben calde.

Un piatto semplice e gustoso che piacerà a tutta la famiglia