Archivi tag: Crema

Crostata semplice crema e fichi

Crostata semplice crema e fichi: Basta poco a dare gusto ad un semplice guscio di frolla, crema e fichi neri e se poi sono biologici e di sicura provenienza ancora meglio!

Avevo in frigo una frolla all’olio fatta qualche giorno prima e bisognava consumarla, guardando bene in frigo ho notato i fichi neri dell’albero di mamma, sicuramente biologici e certamente buonissimi.

Detto fatto, ho preparato la crema da forno di Samuel Gonzales che non delude mai, dolce e consistente al punto giusto e per la decorazione ho fatto dei fichi leggermente caramellati.

Tutto semplice e veloce, naturalmente potete utilizzare la frutta che preferite, sarà sempre buonissima.

Ma andiamo a vedere come ho fatto nel dettaglio la Crostata semplice crema e fichi!

Ingredienti per uno stampo da 26 cm

Per la frolla

  • 100 ml di olio di semi
  • 330 gr di farina ’00
  • 1 uovo medio intero
  • 1 tuorlo d’uovo grande
  • 130 g di zucchero semolato
  • 4 g di lievito per dolci
  • 1 limone biologico
  • 3 g di sale

Per la crema

  • 500 ml di latte
  • 175 g di zucchero
  • 50 g di tuorli
  • 60 g di amido di mais
  • 10 g di farina o fecola
  • vaniglia e limone come aromi

Per la decorazione

  • 4 fichi neri
  • 1 cucchiaio di zucchero

Preparazione

Cominciate a preparare la frolla:

Montate le uova con lo zucchero, va bene anche con un mixer, con la buccia del limone grattugiata e il sale

Versate l’olio a filo incorporandolo bene nelle uova

Aggiungete la farina e procedete come per la frolla classica facendola infine riposare in frigorifero per almeno 1 ora, è meglio se la lasciate anche molto più a lungo, una notte intera non le fa male, anzi!

Al momento dell’utilizzo stendete la frolla ad uno spessore di circa 4 – 5 mm e sistematela in uno stampo imburrato e infarinato

Preparate nel frattempo la crema:

In un pentolino mescolate i tuorli con lo zucchero e poi aggiungete le altre polveri facendo amalgamare il tutto successivamente con il latte già caldo

A questo punto inserite gli aromi e ponete su fuoco moderato fino ad ebollizione

e quando la crema si sarà addensata spegnete fate raffreddare un pochino con pellicola a contatto.

Adesso bisogna caramellare i fichi:

Dopo averli divisi in quarti metteteli in un padellino con lo zucchero per pochi minuti fino a quando saranno lucidi

Montate adesso la crostata semplice crema e fichi:

Nella base di frolla già stesa nella teglia versate la crema e livellate

Sistemate secondo il vostro estro i fichi sulla crema

Mettete in forno già caldo a 170° per circa 45 minuti o finché la crostata sarà bella dorata.

crostata semplice crema e fichi

Gustate la vostra crostata semplice crema e fichi sia per una ricca colazione o merenda, ma anche come perfetto dopo cena con un buon vino da dessert!

Crema di Sedano Rapa

Crema di Sedano Rapa : Il sedano rapa, brutto e bitorzoluto è però delicatamente aromatico, più del classico sedano di cui si consumano le coste. Viene chiamato anche sedano di Verona, una varietà botanica di sedano che sviluppa molto la radice, arrotondata e grossa, fino a raggiungere il peso di circa un chilo. Ha la  buccia grinzosa che lo rende bruttino e quindi spesso snobbato. La polpa è biancastra, tenera e dal sapore tendente al balsamico. Queste radici si raccolgono soprattutto in autunno in Italia e non hanno nulla a che vedere con quelle provenienti dall’Olanda o dal  nord Europa. Dove essere sodo e croccante, compatto e privo di screpolature, senza tante radichette laterali.

Pulitelo come una patata, sfregatelo con il limone se non lo consumate subito e poi, si può friggere in chips o tagliato a fette più spesse, come un fungo: è un delizioso contorno o antipasto.

Potete farne, come in Val d’Aosta, un’insalata, tagliandolo a julienne e sbollentandolo con un cucchiaio di aceto in acqua salata. Si serve poi con mele tagliate finemente, maionese e gherigli di noci a pezzetti.

In Veneto invece si prepara un ottimo risotto, mantecato con il formaggio monte veronese grattugiato.

Io oggi vi propongo una crema autunnale che è un vero confort food, dal sapore dolce ma aromatico vi consiglio proprio di provare la Crema di Sedano Rapa vi delizierà con la sua delicatezza

 

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di patate
  • 1 sedano rapa di circa 1kg
  • 1 mela gialla di circa 200 g
  • 1 cipolla di circa 150g
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 20 ml di olio EVO
  • Sale Q.B.
  • Pepe nero Q.B.

per servire

  • 1 manciata di mandorle intere, sgusciate
  •  salvia o erba cipollina, maggiorana
  • pepe nero macinato al momento (facoltativo)

Preparazione

Preparate un classico brodo vegetale e mettetelo a bollire

Pulite il sedano dalla sua buccia ed eventuali infiltrazioni di radici, fate dei tocchi grossolani, fate le stesse misure per le patate e la mela sbucciate

Affettate la cipolla e mettetele in un tegame capace a contenere tutti gli ortaggi a soffriggere dolcemente con l’olio EVO

Aggiungente in tegame gli ortaggi  e fate dorare per 2 minuti, infine anche le mele e continuate la cottura ancora per due minuti

Coprite con il brodo filtrato ben caldo e lasciate andare a fuoco moderato per circa mezz’ora tenendo il coperchio leggermente spostato.

Inserire nella zuppa alcune foglie di salvia e lasciarle in infusione per 5 minuti circa e poi eliminarle

Mettete la zuppa senza brodo in un mixer e lasciate andare a media velocità versando il brodo a filo fino a raggiungere la consistenza desiderata

Servite con delle foglioline di salvia fresca, una grattugiata di pepe nero e una manciatina di mandorle tritate

Se volete dare un tocco più sapido potete assaporare la crema di sedano rapa con una spolverata di grana grattugiato.

 

 

 

 

Crostata Margherita con Crema e Ricotta

 Crostata Margherita con Crema e Ricotta : Non è la solita crostata con la marmellata e neanche quella della nonna a cui fa pensare, è soltanto una evoluzione se vogliamo ma anche un arricchimento con ricotta quasi tipo cheesecake ma decorata come una allegra crostata tradizionale. Ma non sto qui a spiegarvi la delicatezza e la bontà della Crostata Margherita con Crema e Ricotta, dovete solo provarla!

Ingredienti per uno stampo di 22 cm di diametro

Per la frolla

  •  350 g di farina 00
  • 1 uovo medio
  • 2 tuorli
  • scorza grattugiata di un limone bio
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 g di strutto
  • 1 presa di sale

Per ripieno

Per la Crema Pasticcera
  •  500 ml di latte fresco intero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 180 g di zucchero
  • 80 g di tuorli
  • 120 g di uova intere
  • 30 g di fecola di patate
  • 10 g di amido di riso
  • buccia di un’arancia grattugiata

Per la Crema di Ricotta

  • 250 g di ricotta di mucca o pecora
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di fiori d’arancio
  • 50 g di zucchero fine

Preparazione

Preparare la frolla in modo tradizionale :

Lavorare in punta di dita tutti gli ingredienti in una ciotola

poi passare tutto su una spianatoia e continuare a lavorare a mano

alla fine, quando l’impasto risulterà liscio fare la classica palla coprendola con pellicola

e mettere in frigo per almeno mezz’ora.

Nel frattempo preparare la crema pasticcera specifica da forno:

Bollire il latte con il baccello vaniglia svuotato dai semi

A parte mescolare lo zucchero con i  tuorli e le uova intere aggiungere la fecola e l’amido di riso i semi della vaniglia e la buccia d’arancia.

Versare parte del latte caldo nelle uova e mescolare con una frusta

Unire i due composti in casseruola e portare a bollore sempre mescolando.

Lasciare raffreddare in una ciotola la crema coprendola con la pellicola a contatto e nell’attesa del suo utilizzo metterla in freezer.

Mescolare la ricotta ben scolata dal suo liquido poi setacciata

con tutti gli altri ingredienti e lasciare in frigorifero ben coperta fino all’utilizzo.

Riprendere la frolla dal frigo e stenderne 2/3 con il matterello con cui foderare lo stampo imburrato e infarinato.

Bucare con una forchetta il fondo di frolla e riempitelo prima con la crema pasticcera

e poi direttamente sopra stendere anche la crema di ricotta.

Mettere in frigo lo stampo

Stendere l’altra parte di frolla e fare le classiche strisce da sistemare a grata sulla crostata

Fare anche un sottile cordolo da mettere sul bordo della crostata ed infine stampare le margherite con un taglia biscotti.

Decorate la Crostata Margherita con Crema e Ricotta secondo la vostra fantasia.

Cuocete nel forno preriscaldato a 190° per 50 minuti controllando verso la fine la doratura della vostra Crostata Margherita con Crema e Ricotta.

Crema di Ricotta al Limoncello

Crema di Ricotta al Limoncello: Sono sempre stata ghiotta di ricotta  e ritengo che sia ottima per farcire dolci e torte, ho deciso di prepararla come una mousse ma arricchita dal limoncello che con il suo profumo ricorda ancora una volta la mia amata isola, i limoni e gli agrumi tutti raccontano sempre le radici della Sicilia e dei siciliani!

Ingredienti

  • 200 g di ricotta di pecora
  • 110 g di zucchero al velo
  • 200 g di panna montata lucida
  • 25 ml di limoncello
Preparazione
Setacciare lo zucchero a velo. Passare al setaccio fine la ricotta
e poi unire lo zucchero a velo.
Aggiungere con delicatezza prima il limoncello e poi la panna così da  ottenere una crema morbida.
Conservare in frigorifero la Crema di Ricotta  fino al momento dell’utilizzo.
 Questo può essere un modo su come utilizzare la crema di ricotta al limoncello

krempita con ciliegie-dolce dei Balcani

Krempita con ciliegie-dolce dei Balcani : questa tipologia di dolci proposto in diverse varianti è presente in tutti i paesi balcanici con frutta o panna, ma sempre tra due strati di pasta sfoglia. La pasta sfoglia che ho ritenuto opportuno utilizzare per realizzare questa delizia è quella che volevo da tempo provare: la “finta sfoglia” del maestro Adriano Continisio di profumodilievito     Fatto! Per la verità non credevo che con questa semplicità si raggiungesse questa buona sfogliatura. Da ripetere senz’altro per tante buone preparazioni sia dolci che salate. Ma andiamo a preparare la nostra Krempita oggetto del contendere….. Bisogna cominciare il giorno prima proprio con la pasta sfoglia. Vi avverto la preparazione della Krempita è un po’ lunghetta ma alla fine merita tutto il vostro tempo.

DSCN6136

INGREDIENTI

Per il Biscotto:

  • 5 Uova
  • 100 g di Zucchero Semolato
  • 40 g di Olio
  • 50 g di Acqua Calda
  • 100 g di Farina
  • Scorza di 1 Limone
  • 1 Bustina di Lievito per dolci

Per la Guarnizione:

  • 400 ml di Composta di Ciliegie (500 g di ciliegie +70 g di zucchero semolato)
  • 60 g di Zucchero Semolato
  • 1 bacca di Vaniglia
  • 50 g di Amido di Mais

Per la Crema Pasticciera :

  • 1 l di Latte fresco alta qualità
  • 25 g di Zucchero Semolato
  • 45 g di Zucchero Vanigliato
  • 5 Tuorli
  • 2 bacche di Vaniglia
  • 90 g di Amido di Mais
  • 2 fogli di Gelatina

Per la Meringa:

  • 5 Albumi
  • 85 g di Acqua
  • 250 g di Zucchero Semolato

Per 250 g di finta Pasta Sfoglia (ricetta di Profumo di lievito):

  • 250 g farina 00
  • 250 g formaggio spalmabile (tipo Philadelphia o similari)
  • 160 g burro morbido
  • 2 pizzichi abbondanti di sale

Ho setacciato la farina con il sale, unito il formaggio ed il burro a pezzetti e mescolato con una forchetta, si può usare anche il taglio di una spatola rigida,

DSCN6084 fino ad ottenere una serie di briciole più o meno simili.

DSCN6086DSCN6087Avvolgo le briciole nella pellicola ed aiutandomi con questa, compatto la massa formando un rettangolo con un lato di una metà più lungo dell’altro, alto un po’ meno di un dito.

DSCN6090Tengo in frigo fino al giorno successivo.

Sistemo l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e do un giro semplice (a tre), come per la comune pasta sfoglia. Metto in frigo una mezz’ora.

DSCN6111Ripeto l’operazione altre due volte, tre giri semplici in tutto. All’inizio l’impasto apparirà granuloso e disomogeneo, ma al terzo giro si uniformerà.
A questo punto divido in due parti il panetto e stendo la prima in una sfoglia sottile di ca. 2 – 3 mm  e realizzo un rettangolo grande poco più della mia teglia perché in cottura si ritirerà un pochino, bucherello con una forchetta e incido dei quadrati per dare un senso alla fine per la composizione del dolce.
DSCN6123 Faccio la cottura in bianco coprendo la sfoglia con carta forno e poi spargo dei ceci per evitare che la sfoglia si gonfi in modo anomalo.
Inforno a 180° e lascio cuocere per circa 15 minuti. Sforno e avvolgo in un panno leggermente inumidito, lasciando raffreddare.
Preparazione e montaggio della Krempita

Stendo l’altra sfoglia e la sistemo sul fondo della teglia ( io ho usato una rettangolare 22 x 29) coperta con la carta forno e metto in frigo a raffreddare mentre preparo l’impasto del biscotto.

In una ciotola monto le uova con lo zucchero, aggiungo l’olio, poi la farina setacciata con il lievito, la scorza di limone e, infine 50 ml di acqua calda.

crema past Verso il composto sopra la pasta sfoglia.

DSCN6120Metto a cuocere in forno già preriscaldato a 180 °C  per 20 – 25 minuti, controllo che sfoglia sotto sia ben cotta e poi sforno, quindi lascio raffreddarecompletamente.

Se ci avete fatto caso, non avendo una teglia così grande a cerniera ho sistemato dei fogli lunghi di carta forno, il famoso cavaliere, per avere una maggiore facilità nell’estrazione del dolce una volta freddo.

kremp 2Preparo  la composta di ciliegie snocciolandole dopo averle lavate e private del picciolo. DSCN6099Metto in tegame con 70 g di zucchero e faccio cuocere fino a quando saranno un po’ tenere.

DSCN6103Se la preparate in anticipo bisogna metterla quando è ancora calda in un barattolo e capovolgere per creare il sottovuoto.

DSCN6104Divido la composta in due parti, in una metà aggiungo l’altro zucchero e riporto ad ebollizione, nell’altra metà aggiungo la vaniglia e l’amido di mais e mescolo bene, per evitare grumi.

Riunisco le due parti nel tegame e mescolo a fuoco basso fino a quando non si addensa,

sistemo la composta sul biscotto in modo uniforme e lascio raffreddare.

DSCN6126

Per la Crema:

Metto i fogli di gelatina in ammollo.

In un tegame porto ad ebollizione 700 ml di latte, aggiungo lo zucchero vanigliato e mescolo fino a scioglimento.

Separo i tuorli dagli albumi.

Nella ciotola della planetaria monto i tuorli con lo zucchero, aggiungo la polpa della vaniglia, l’amido di Mais e e 300 ml di latte, mescolo bene ancora in planetaria e controllo che si sia tutto ben amalgamato.

Verso i tuorli così preparati nel latte bollente, mescolo con una frusta e continuo a cuocere, mescolando continuamente, fino a quando la crema non si sarà addensata (va cotta a lungo, fino a quando sarà molto più densa di una classica crema, deve somigliare ad una pasta choux, sarà pronta e quando si faticherà a girarla, togliere dal fuoco.

DSCN6119il famoso triangolo…..

Aggiungo i fogli di gelatina strizzati e mescolo bene nella crema calda assicurandomi che si sciolgano.

Copro con un foglio di pellicola la crema per evitare che si formi la pellicola e lascio raffreddare.

Per la Meringa:

Faccio uno sciroppo, unendo lo zucchero e l’acqua in un tegame e portandolo a 121 °C.

DSCN3586In planetaria comincio a montare gli albumi, quando lo sciroppo sarà pronto verso a filo sugli albumi

continuando a montare fino ad ottenere un composto bianco, spumoso e denso.

DSCN5665Prendo una piccola parte di meringa e aggiungo alla crema per renderla più soffice, 030aggiungo l’altra parte di meringa, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Verso la crema sopra la base di sfoglia e biscotto con le ciliegie e  livello bene.

Copro il dolce con  la sfoglia e  lascio riposare in frigorifero un giorno intero.

DSCN6127Il Giorno dopo, spolvero con lo zucchero a velo e finalmente servo la mia Krempita.

 kremp 1
Dolce buonissimo, val la pena sempre di provare anche i dolci di oltre confine!

Crostata morbida al cioccolato crema mascarpone e fragole

La Crostata morbida al cioccolato crema mascarpone e fragole si presenta da sola : un insieme di grandi ingredienti creano un dolce direi sublime. Già il cioccolato con le fragole fanno un’accoppiata vincente se poi ci aggiungi anche la crema al mascarpone e panna, conosciuta anche come camy cream non puoi sbagliare, successo assicurato!

crost morb ciocc fragIngredienti per la crostata morbida al cioccolato per uno stampo da 28 cm

  • 160 gr di uova intere (circa 3 )
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di farina 00
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di burro
  • 5 gr di lievito per dolci
  • 2 gr di sale

Preparazione della base

Imburriamo e infariniamo  o usiamo l’emulsione staccante, quello che è ormai noto come lo stampo furbo. Uno stampo dotato di una scanalatura che una volta cotto il dolce, si capovolge e si vedrà che si è creata una sorta di contenitore che può essere riempito e decorato con facilità.

DSCN6018Sciogliamo in un pentolino a bassissima temperatura il burro con il cioccolato tritato e quando sarà tutto ben fluido e liscio lasciamo raffreddare mescolando con la spatola di tanto in tanto.

DSCN6015Mettiamo in planetaria le uova e lo di zucchero,

DSCN6011far montare per almeno 10 minuti.

DSCN6013Aggiungiamo, alla velocità più bassa possibile, la farina setacciata con il lievito, il sale e il cioccolato fuso che sarà ormai quasi freddo.

DSCN5646Quando l’impasto sarà perfettamente amalgamato versare nello stampo furbo e cuocere in forno già caldo a 180° per 25 minuti.

Aprite leggermente lo sportello del forno e infilate il manico di un cucchiaio perché fuoriesca l’umidità. Lasciare per 10 minuti circa

DSCN6020fare raffreddare la crostata morbida al cioccolato capovolta su una griglia prima farcirla.

torta-lindt-step-2

 

Ingredienti per crema al mascarpone

  • 250 g di mascarpone di buona qualità
  • 90 g  di latte condensato
  • 125 g di panna fresca da montare

Il procedimento è semplicissimo. Versiamo il mascarpone in una ciotola e montiamolo leggermente con le fruste per ottenere una crema; aggiungiamo a filo il latte condensato. La quantità di quest’ultimo è indicativa, dipende da quanto vogliamo che sia dolce la crema.

DSCN3839Montiamo a parte la panna ben ferma,

poi la aggiungiamo a mano, con  movimenti dall’alto verso il basso, al composto di mascarpone e latte condensato. Teniamo in frigo all’utilizzo.

camy cr

Ingredienti per la bagna alle fragole

  • 150 g di fragole a pezzetti
  • 100 ml di acqua
  • 50 g di zucchero

Inseriamo tutti gli ingredienti in un frullatore o usiamo un mixer ad immersione e frulliamo fino a quando gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati come in un frullato.

Ingredienti per la gelatina di fragole

  • 100 g di fragole a pezzetti
  • 50 g di zucchero
  • 50 ml di acqua

Mettiamo tutti gli ingredienti in un pentolino e facciamo cuocere fino a quando tutto sarà quasi disfatto. Passare la composta ottenuta per un setaccio.

gelat frag

Montaggio del dolce

Per montare la crostata morbida al cioccolato crema mascarpone e fragole dobbiamo prima procedere tagliando le fragole, tutte della stessa misura, affettate e sistemate in un colapasta con poco zucchero su  ogni strato in modo che perdano un po’ della loro acqua e non sporchino poi la crema sulla torta. Lasciamole così per 10 minuti circa.

frag affVersiamo il “frullato” di fragole sulla base della crostata al cioccolato

montaggio cr frCopriamo con la crema al mascarpone e livelliamo bene

farc crostDecoriamo a raggiera con le fragole affettate

Lucidiamo con la gelatina di fragole

lucid fragConserviamo in frigorifero la crostata morbida al cioccolato crema mascarpone e fragole fino al momento di servire.

crost fr pronta

Flan Parisienne

Il Flan Parisienne è sempre stato uno dei miei dolci preferiti, anni fa andavo spesso a Parigi e l’ho mangiato in patisserierie e boulangerie di vario genere, naturalmente ognuno aveva una sua ricetta essendo il dolce più famoso di Parigi.
Forse il più buono in assoluto è stato quello del famoso Ladurée del quale più avanti proverò la ricetta. Oggi vi propongo questa ricetta di Flan Parisienne ritrovata su vecchi quaderni di appunti, ho un vago ricordo di una amica parigina che me la regalò in una calda giornata d’estate….. ahhhhhh la ville lumière….
Il Flan Parisienne è uno scrigno di frolla ripieno di crema e poi cotto al forno. Ne viene fuori una via di mezzo tra una crostata e una creme brulèe, ottima per un tè o anche per un fine pasto con amici, sicuramente appagherà anche i palati più raffinati.

DSCN5878

INGREDIENTI

Flan

Base

PREPARAZIONE

Flan

In una casseruola, portare il latte, la panna,lo zucchero, il baccello di vaniglia aperto e i semi a ebollizione. Togliere dal fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10 minuti.

DSCN5812In una ciotola sbattere  i tuorli e l’uovo intero a cui bisogna aggiungere l’amido di mais e far amalgamare per bene.

DSCN5814Incorporare nel latte infuso e filtrato le uova. Cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno o una spatola, avendo cura di raschiare il fondo della pentola, fino a quando la crema si addensa e velerà il ​​dorso di un cucchiaio. Togliere dal fuoco. Versare in una ciotola di vetro e coprire con pellicola trasparente direttamente sulla crema e lasciare raffreddare in frigorifero o sopra una ciotola di acqua ghiacciata.

DSCN5817Base del Flan Parisienne

In un robot da cucina, unire la farina, lo zucchero e il sale. Aggiungere il burro e utilizzare il tasto pulse per  pochi secondi alla voltaDSCN5804 fino a quando non si formeranno delle briciole grandi come piselli.

DSCN5806Aggiungere a questo punto il latte e tuorlo d’uovo  continuando ad usare il pulse fino a quando comincerà a formarsi una palla.

DSCN5810Compattarla meglio su una spianatoia leggermente infarinata e appiattire con le mani per formare un disco.

Con un matterello stendere meglio l’impasto e foderare uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro e 6 cm di altezza. Mettere in freezer per 15 minuti o 30 minuti in frigorifero.

DSCN5819Preriscaldare il forno a 200 °.

Versare crema raffreddata sulla crostata ormai ben fredda. Lasciare la pasta mezzo cm sopra il livello della crema.

DSCN5831Mettere sulla griglia e cuocere sul livello più basso del forno per circa 40 a 45 minuti o fino a quando la  crema  è solo leggermente traballante. Accendere il grill  e far caramellare per circa 3 minuti,  la superficie della crema deve essere  parzialmente bruciacchiata. Togliere dal forno.

DSCN5868Lasciate raffreddare e poi conservare il Flan Parisienne in frigorifero per almeno 6 ore prima di essere consumato.

DSCN5875Servite il Flan Parisienne a temperatura ambiente per assaporare al meglio questo dolce della tradizione parigina.

 DSCN5879

Crema al limone senza uova

Questa Crema al limone senza uova è molto buona e ricca di sapore con tanta vitamina C. Facile ma anche tanto veloce da preparare e soprattutto risulta più leggera delle classiche creme perché non contiene uova. Si può utilizzare come qualunque altra crema, da mangiare al cucchiaio o per fare ottime farciture. Naturalmente si presta anche molto bene per i bicchierini con frutta e biscotti sbriciolati o qualsiasi altra cosa croccante. La Crema al limone senza uova  può andare anche in forno in crostate e tartellettte donando sempre un sapore fresco e leggero Ci si può davvero sbizzarrire e non rimarrete mai delusi.

DSCN5766

Tempo fa mi capitò di leggere questi versi dedicati al limone dal fantastico Pablo Neruda
“Da quelle zagare
disfatte
dal lume della luna,
da quell’effluvio di un amore esasperato,
affondato in fragranza,
uscì
dall’albero il giallo,
dal loro planetario
scesero a terra i limoni.”

 

Ingredienti

  • 2  limoni biologici
  • 120 g di zucchero di canna
  • 50 g di amido di mais
  • 400 g di latte
  • 50 g di burro

Procedimento

Setacciare bene l’amido di mais e mescolare con lo zucchero in una planetaria  anche con la scorza grattugiata di un limone. Questo è  il motivo per cui i limoni devono essere biologici, altrimenti la scorza potrebbe essere nociva per l’utilizzo dei pesticidi e delle cere utilizzate nei limoni trattati.

DSCN5750Aggiungere a filo il latte già tiepido e contemporaneamente mescolare con la frusta perché non si formino grumi.

DSCN5755

Spremere  i limoni e versare anche il succo. Adesso bisogna mettere il tutto in un  pentola d’acciaio, è sempre preferibile a quelle antiaderenti, sul fuoco a fiamma media. Portare lentamente a bollore senza smettere di mescolare.

Appena raggiunto il bollore, la crema comincerà a fumare e a fare piccole bollicine, abbassare  la fiamma al minimo e continuare a mescolare ancora per altri 3 minuti, fino a quando la crema non si sarà ben addensata. Spegnere il fuoco ed aggiungere il burro a cubetti mescolando e montando un po’ con la frusta.

DSCN5756Trasferire la Crema al limone senza uova in una ciotola di servizio coprendo con la pellicola a contatto in modo da evitare che si formi la pellicola superficiale.

Una volta fredda conservare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

 DSCN5758

Colomba ripiena di crema al mascarpone e fragole

La Colomba ripiena di crema al mascarpone e fragole è una vera delizia che potete preparare anche il giorno prima e tenere in frigo per tirarla fuori al momento giusto.       Che Pasqua sarebbe senza colomba, noi Italiani abbiamo ormai radicato questa tradizione, e prepararla in modo diverso non può che rallegrare i vostri ospiti.

Per preparare la Colomba ripiena di crema al mascarpone e fragole avete bisogno dei seguenti ingredienti:

 

Ingredienti

  • 1 colomba
  • 400 g di mascarpone
  • 400 ml di panna montata
  • 300 g di zucchero
  • 300 g di fragole (io le favette di Terracina)
  • 85 g di  tuorli d’ uova
  • 1/2 bicchiere di limoncello

Procedimento

Lavate velocemente le fragole con il picciolo in acqua fredda e fatele sgocciolare. Tenetene da parte 2-3 intere per la decorazione finale. Tagliate le fragole a dadini e mettetele in una ciotola con due cucchiai di zucchero presi dal totale e con due cucchiai di limoncello.

Immagine nikon 2 063

Adesso bisogna preparare la crema al mascarpone.

Io preferisco pastorizzare le uova e quindi consiglio di preparare uno sciroppo con lo zucchero e 3 cucchiai di acqua, quando vedrete che ci sono molte bolle lo sciroppo è pronto. In realtà sarebbe perfetto se si disponesse di un termometro adatto e portare lo zucchero a 121°, ma funziona anche così.

DSCN3586

Con una frusta elettrica o in planetaria montate i tuorli con lo zucchero caldo a 121 ° versato gradualmente, fino a quando la montata si sarà raffreddata.

Aggiungere 2 cucchiai di limoncello e poi il mascarpone e la panna con molta delicatezza utilizzando una spatola con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare la crema.

Scolate le fragole dal loro succo che terrete da parte ed utilizzerete come bagna per la colomba.

Togliete la forma di carta da forno alla colomba, tagliate in due, in senso orizzontale, la colomba lasciando la parte sottostante leggermente più alta. Mettete la parte superiore da parte e svuotate l’altra lasciando 2 cm sul fondo e sui lati creando un vero e proprio contenitore.

Con il succo delle fragole, bagnate leggermente il fondo e le pareti della colomba e anche la parte interna calotta superiore.

Farcite la cavità della colomba con la crema al mascarpone e le fragole.

Posizionate la parte superiore della colomba su quella con la crema e decorate se vi piace la superficie del dolce con qualche ciuffo di panna e con le fragole intere.

Tenete in frigorifero fino al momento di servite la vostra  Colomba ripiena di crema al mascarpone e fragole

 

 

Crema di ricotta e mascarpone al verde

Crema di ricotta e mascarpone al verde: Quando si pensa alla ricotta e al mascarpone insieme si è spinti a pensare ad un dolce, invece oggi ho voluto usarli in modo diverso . Una crema salata che diventa verde per le erbe aromatiche utilizzate: basilico e timo.

PTDC0132 Esecuzione velocissima e utilizzo di grande versatilità, ma andiamo a vedere come realizzarla.

Ingredienti

  • 250 g di ricotta di pecora
  • 250 g di mascarpone
  • 5 rametti di timo fresco
  • 4 gambi di basilico
  • 3 g di sale
  • 10 / 15 grani di pepe verde
  • 10 ml di olio EVO

Procedimento

Pestiamo in un mortaio i grani di pepe verde. Mettiamo nel robot da cucina, o in una ciotola alta se usiamo un frullatore ad immersione, i formaggi

PTDC0117e poi gradualmente le foglie del basilico e del timo,

PTDC0088

continuiamo  ad emulsionare aggiungendo gli altri ingredienti.

Bastano davvero pochi minuti e possiamo preparare crostini

farcire verdure grigliate

PTDC0134PTDC0136o qualunque cosa stimoli la vostra fantasia….