Archivi tag: calendula

Rimedi per alleviare le punture di zanzare

Rimedi per alleviare le punture di zanzare con prodotti che abbiamo in casa e che non ci aspetteremmo che possano davvero dare sollievo alla nostra pelle e invece assolvono benissimo il loro compito senza coprirci di roba chimica, è sempre un  bene sapere che esistono delle alternative ai prodotti chimici. Vi sono infatti tutta una serie di rimedi naturali in grado lenire bruciore, gonfiore e prurito dovuti alle punture di insetto.

Ecco una serie di Rimedi per alleviare le punture di zanzare 

  • La farina d’avena calma infiammazioni e irritazioni della pelle, è sufficiente fare un piccolo impasto con  un po’ d’ acqua e farina rendendola cremosa e poi spalmarla sulla zona irritata.
  • Il bicarbonato di sodio non si usa solo per lavare la frutta e la verdura, basta miscelare mezzo cucchiaino con qualche goccia d’acqua per ottenere una pomata che allevierà i fastidi delle punture di zanzare
  • Un cubetto di ghiaccio avvolto in un telo di cotone ben pulito  da appoggiare sull’epidermide per qualche secondo. L’effetto vasocostrittore del freddo calma e anestetizza  donando subito un po’ di sollievo, attenuando il prurito e rinfrescando la parte irritata.
  • Il dentifricio, preferibilmente al mentolo applicato direttamente sul gonfiore e lasciato asciugare per 15-20 minuti prima di toglierlo: attenuerà l’irritazione concedendo un po’ di sollievo dal prurito.
  • Il miele ha delle proprietà antibatteriche ideali per combattere l’irritazione della cute dopo una puntura di zanzara basta strofinarne un po’ sull’area colpita. Può essere utilizzarlo da solo oppure mescolato ad un cucchiaino di bicarbonato.
  • Il limone lenisce immediatamente il bruciore. Spremere un limone fresco e applicare il succo sulla pelle tamponando  delicatamente con un batuffolo di cotone, può essere impiegata anche la scorza del limone, spremendola un po’ con le dita per fare affiorare gli oli essenziali, va poi applicata direttamente sulla cute. La buccia dovrebbe intensificare l’effetto benefico. E’meglio evitare di utilizzare il limone se subito dopo ci si vuole esporre al sole.
  •  Strofinare un pezzo di cipolla sulla  bolla per ottenere sollievo, perché la cipolla contiene ammoniaca (motivo per cui provoca le lacrime), composti solforati e possiede  anche qualità antibiotiche.Lasciamola applicata per circa 5 minuti e poi laviamo ed asciughiamo per bene la cute.
  •  Anche uno spicchio d’aglio strofinato sulla puntura di insetto riesce ad alleviare il gonfiore e il prurito, svolgendo un’azione lenitiva. attenuando gonfiori e pruriti (a patto che l’odore non vi crei disagi). Inoltre, pare che mangiare abitualmente aglio contribuisca a tenere lontane le zanzare e a prevenire future irritazioni
  • Il sale ottimale per agire sulle punture di zanzare è quello rosa dell’Himalaya.
    • sale dell’Himalaya

    Possiamo provare anche con quello che di solito usiamo in cucina. Va mescolato con un po’ d’acqua, fino a farne una sorta di crema da spalmare sulla zona irritata oppure si può sciogliere un cucchiaio di sale in una tazzina d’acqua e, con l’aiuto di un batuffolo, tamponare la zona della puntura, in modo da ridurre l’infiammazione.

  • Anche la lavanda ha proprietà lenitive e rinfrescanti: per questo si possono strofinare sulla puntura delle foglie di lavanda oppure tamponare la parte arrossata con un batuffolo intriso di olio essenziale di lavanda.
  • lavanda
  • Come la lavanda, anche l’aloe vera è famosa per le sue proprietà lenitive. Se avete una pianta d’aloe tagliare la punta di una foglia praticando una sottile incisione e strofinare direttamente sulla pelle.Agisce in maniera ideale contro l’infiammazione provocata dalle punture di zanzare. L’aloe rinfresca l’epidermide, favorisce la rigerazione cutanea incrementando la produzione di fibroblasti; ha proprietà antisettiche e antibatteriche. Applicare l’aloe direttamente sulla pelle nell’immediato, anche in caso di scottature o subito dopo la depilazione si eviteranno così bolle e rossori.
  • aloe vera
  • L’olio di Neem è utilizzato a scopo antinfiammatorio e antibatterico. In caso di puntura di zanzara, applichiamone qualche goccia sulla pelle e massaggiamo con un movimento circolare. Magari non è sempre a portata di mano ma se abitate in una zona dove questi fastidiosi insetti sono numerosi meglio averne una boccetta in casa.
  • Anche il tea tree oil, reperibile in farmacia e in erboristeria, a base di maleleuca è un valido lenitivo per combattere le punture di zanzara.
  • Anche del geraniocitronella, eucalipto e calendula che si trovano in erboristeria  insieme al tea tree oil si può usare l’olio essenziale sulla  pelle e utilizzare l’estratto per allontanare le zanzare con candele e vaporizzatori: se se ne metterà  qualche goccia in un deodorante per ambienti o anche su un piccolo cuscino da lasciare in camera terranno lontane le zanzare anche in casa.
  • geranio
    citronella

     

     

  • eucalipto
  • calendula
  • Anche l’Aspirina se non siete allergici o sensibili a questo farmaco, è utile per lenire i postumi di una puntura basta schiacciare una compressa e mescolarla con poca acqua, passare la pasta ottenuta sulla zona irritata: è un rimedio efficace quanto semplice.
  • Dei rimedi per alleviare le punture di zanzare fa parte questa semplice ricetta per realizzare un  olio curativo dopo puntura che si può applicare con uno di quei dosatori roll-on, cioè a pallina rotante che potrete riciclare da vecchi deodoranti o che potrete acquistare in farmacia o in erboristeria.olio essenziale di Geranium 3 mlolio essenziale di Citronella 1 ml

    olio essenziale di Eucalyptus 2 ml

    olio essenziale di tea tree 2 ml

    applicare 1-2 gocce sul pizzico e dovrebbe funzionare alla grande!

    Tanti i rimedi per alleviare le punture di zanzare con rimedi casalinghi o comunque molto semplici.