Archivi tag: arance siciliane

Torretta alla crema di arancia

Torretta alla crema di arancia: Gli agrumi spesso presenti nelle mie ricette hanno un suo perché sono siciliana di origine anche se vivo fuori dalla mia isola da molti anni e la Sicilia rimane sempre nel mio cuore e nella mia essenza. La Torretta alla crema di arancia ha una base di pan d’arancio e una crema vellutata con succo d’arancia, un dolce ricco di sicilianità che vi porterà il sole nel piatto.

Tempo fa mi capitò di leggere questi versi dedicati all’arancia dal fantastico Pablo Neruda tanto belli quanto  quelli dedicati al limone già citati in un altro mio post.

A somiglianza tua,

 a tua immagine,

arancia,

si fece il mondo:

rotondo il sole, circondato

 per spaccarsi di fuoco:

la notte costellò con zagare

 la sua rotta e la sua nave.

Così fu e così fummo,

oh terra, scoprendoti,

pianeta arancione.

Siamo i raggi di una sola ruota

divisi

 come lingotti d’oro

e raggiungiamo con treni e con fiumi

l’insolita unità dell’arancia.

Pablo Neruda

Ingredienti

per il pan d’arancio

  • 100 gr di farina di mandorla
  • 200 gr di farina 00 bio
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di burro fuso
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 180 gr di uova intere (circa 3)
  • 1 arancia media bio con tutta la buccia.

per la crema

  • 2 arance succose grandi
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 uova grandi
  • 60 g di farina 00
  • acqua Q.B.
  • 1/2 lt di panna

Se vi piace un dolce un po’ umido preparate uno sciroppo con le bucce delle arance utilizzando 200 ml di acqua e 100 ml di acqua con cui bagnare i vari strati del dolce.

Un tocco in più può essere qualche cucchiaio di liquore all’arancia per dare forza alla bagna.

Procedimento:

Tagliate a pezzetti un’arancia con tutta la scorza e frullarla fino a ricavarne una purea,

unite alla purea sempre frullando le uova, uno alla volta, lo zucchero e il burro fuso a temperatura ambiente. Continuate a frullare inserendo gradualmente dal foro del mixer la farina e il lievito già setacciati  fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

Dividete l’impasto ottenuto in due stampi a cerniera già imburrati e rivestiti con carta forno, uno di 20 cm di diametro e uno di 14/16 cm

Infornate in forno già caldo a 180°per circa 30 – 35 minuti. Fate la prova stecchino prima di sfornare.

Preparate adesso la crema per farcire la vostra Torretta alla crema di arancia:

Sbattete le uova intere con lo zucchero e unite la scorza grattugiata delle arance

Premete le arance  e ricavate il succo filtrato che metterete in una brocca graduata

A questo punto si deve aggiungere tanta acqua fino ad ottenere 250 ml di liquido totale    (di acqua e succo di arancia)

Inserite il liquido ottenuto nelle uova con lo zucchero a cui avrete già aggiunto  la farina. Ponete sul fuoco e fate addensare. Conservate la crema in frigo fino all’utilizzo coperta con pellicola a contatto.

Quando la crema d’arance sarà completamente fredda aggiungete la panna montata.

Dividete ogni pan d’arancio in tre  e cominciate a montare laTorretta alla crema di arancia

Su ogni strato distribuite un po’ di bagna all’arancia se avete deciso di farlo e poi utilizzando una sac a poche farcite e decorate la Torretta alla crema di arancia.

Consiglio di inserire degli stecchi lunghi per non far scivolare i vari strati della Torretta alla crema di arancia.

Gelo di arance siciliane

Gelo di arance siciliane: Chi mi segue da tempo sa che gli agrumi sono tra i miei frutti preferiti e come ho già fatto con i limoni  ho deciso di preparare anche il gelo di arance siciliane DOC, non per campanilismo, ma perché oggettivamente sono le più buone e profumate. Dopo un ricco pasto questo semplice dessert regala una freschezza unica pulendo il palato, lasciando in bocca un buon sapore di frutta.

Ingredienti per sei persone

  • 5 arance fresche non trattate
  • 45 g amido di frumento,
  • 175 g di zucchero
  • 60 ml di succo filtrato di arance
  • 500 ml di acqua minerale naturale

Procedimento

Lavare, spazzolare e asciugare bene le arance.

Aiutandosi con l’apposito utensile, o con un semplice pelapatate, staccare la parte gialla della buccia, facendo attenzione a non prendere la parte bianca perché è un po’ amara.

Mettere la buccia ottenuta in una pentola capace a contenere sia le scorzette che il liquido, aggiungere il mezzo  litro d’acqua minerale e portare a bollore continuando per poco più di cinque minuti.

Coprire e lasciare riposare l’infusione fino a raffreddamento. Se ne avete la possibilità lasciare in infusione anche 6/12 ore.

Trascorso il tempo necessario, filtrare il liquido eliminando le bucce.

Rimettere il liquido ottenuto nella pentola, aggiungere lo zucchero e l’amido e mescolare bene, in modo che si sciolga perfettamente.

Unire il succo filtrato delle arance.

Mettere su fuoco moderato e cuocere il gelo di arance siciliane, mescolando continuamente, per evitare che si formino grumi. Quando il gelo inizierà ad addensarsi continuare a mescolare, sarà pronto non appena cominceranno a vedersi le prime bolle.

Togliere dal fuoco e fare raffreddare un po’ mescolando con la frusta, versare il gelo di arance siciliane negli stampi, aiutandosi con  un mestolino.

Lasciare almeno un’ora in frigorifero e poi servire sformano il gelo di arance siciliane su un piattino,

se vi piace, decorare con scorzette di arancia candite

o come ho fatto io con zucchero aromatizzato alle arance.