Chiacchiere in fiore alla panna

Chiacchiere in fiore alla panna: Quest’anno ho voluto provare a fare delle chiacchiere diverse, senza uova e utilizzando come materia grassa della panna fresca e per alleggerire l’impasto sostituendo il latte con acqua naturale. Un impasto facile da lavorare e anche da spianare. Leggere dopo una frittura fatta a regola d’arte anche se sono stati sovrapposti tre strati. Ho in realtà creato un fiore con tre misure diverse di fiori assemblandolo uno sull’altro e aiutandomi con un cucchiaio di legno durante la frittura.

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 100 ml di panna fresca
  • 190 ml di acqua minerale naturale
  • 8 g di lievito per dolci
  • i semi di una bacca di vaniglia
  • 1 limone biologico
  • 2 g di sale
  • 90 g di zucchero
  • zucchero a velo q.b.
  • olio di semi arachidi q.b.

Preparazione delle Chiacchiere in fiore alla panna

Per fare l’impasto a mano mettere in una ciotola la farina, il lievito, la buccia grattugiata del limone, i semi di vaniglia ed il  sale. Fare uno spazio al centro ed inserire l’acqua, la panna e lo zucchero.

Impastare prima con una forchetta e quando il composto diventerà granuloso metterlo sulla spianatoia e continuare ad impastarlo a mano per circa dieci minuti fino a quando sarà compatto ed omogeneo.

L’ impasto delle Chiacchiere in fiore alla panna deve risultare elastico ed omogeneo. Avvolgere l’impasto ottenuto nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare per 30 minuti.

Io ho preferito preparare l’impasto nella planetaria utilizzando il gancio perché tutto risulta più semplice e meno faticoso.

Passati i 30 minuti prendere l’impasto e passarlo alla macchinetta per fare la pasta oppure stenderlo con il matterello. E’ importante fare delle sfoglie molto sottili.

Utilizzare degli stampini per i biscotti a forma di fiore di tre misure diverse.

Sovrapporre i fiori dal  più grande al più piccolo incollandoli con un velo d’acqua al centro.

Per la frittura è preferibile scegliere un pentolino piccolo a bordi alti, tipo bollilatte.

Porre il pentolino con l’olio di semi di arachidi su fuoco moderato e lasciare a scaldare per  2/3 minuti, quando l’olio inizia a cambiare colore è caldo.

Provare prendendo un pezzetto d’impasto piccolo tuffandolo nell’olio come prova, se risale a galla riempiendosi di bollicine l’olio è pronto perché  ha raggiunto la temperatura di 170° – 175° temperatura ideale per questo tipo di frittura. Se il pezzetto di impasto rimane sul fondo, l’olio è ancora freddo e ha bisogno ancora di qualche minuto per scaldarsi al punto giusto.  Se il pezzettino diventa subito scuro, l’olio ha superato i 190° ed è troppo caldo per cui bisogna eliminare  subito la pallina immersa nell’olio e allontanate il pentolino dal fuoco. Lasciare abbassare la temperatura dell’olio per qualche secondo  per poi rimetterlo sul fuoco. Questo metodo è abbastanza semplice per controllare la temperatura dell’olio, ma sarebbe opportuno utilizzare un termometro ad immersione per non sbagliare.

Per ottenere una perfetta frittura le Chiacchiere in fiore alla panna devono cuocere subito e velocemente .

Quando l’ olio sarà pronto friggere un fiore alla volta immergendolo completamente nell’olio aiutandosi con il manico di un cucchiaio di legno. Basteranno pochi secondi, appena ogni fiore sarà dorato capovolgerlo e farlo finire di dorare. Si gonfierà creando un magnifico fiore a corolla, quasi una rosa.

Scolare i fiori su carta assorbente e poi sistemarli sul piatto di servizio.

Spolverizzare con lo zucchero a velo e assaporare subito la croccantezza e leggerezza delle Chiacchiere in fiore alla panna

 

Altre ricette di chiacchiere le trovate qui e qui