Crea sito
I pasticci di casa mia

Insalata di fagioli e cozze

Ieri a pranzo insalata di fagioli e cozze. Per tutta l’ estate non ho cucinato legumi secchi, e non dovrebbe essere così, visto che con i legumi si possono fare tanti piatti gustosi e succulenti, dalle corroboranti zuppe invernali alle fresche insalate estive. Era da un po’ di tempo che mio marito mi chiedeva di preparare dei legumi, ma spesso per dimenticanza, perché bisogna ricordarsi di metterli ad ammollare la sera e spesso per pigrizia, i legumi son passati in cavalleria. Settimana scorsa pensando o meglio sperando di farlo contento ho fatto l’insalata di lenticchie, consapevole che così non sarebbe stato. Ha apprezzato il piatto ma per lui le lenticchie non sono legumi, quando parla di legumi intende fagioli, ceci, piselli e quindi ieri l’ho fatto felice, Mentre pranzavamo, ha telefonato Valentina ed eravamo in viva voce, per non sovrastare ciò che lei ci stava raccontando, ha iniziato a farmi gesti per dirmi che erano veramente squisiti. Devo ritenermi contena, visto che di norma ha sempre qualche difetto da trovare, anche se inesistente. Per rendere veramente speciale questo piatto, ho usato un piccolo trucco che ha dato tanto sapore in più. Leggete la ricetta e lo scoprirete.

Insalata di fagioli e cozze
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’insalata di fagioli e cozze

  • 330 gfagioli secchi (oppure 750 g. di fagioli precotti)
  • 1.5 kgcozze (oppure 1/2 kg precotte)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 mazzettoprezzemolo
  • q.b.pepe
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Cocotte Possibilmente in terracotta
  • 1 Padella
  • 1 Ciotola
  • 1 Scolapasta
  • 1 Coltello
  • 1 Cucchiaio di legno

Preparazione dell’insalata di fagioli e cozze

Io ho preparato tutto il giorno prima, perché volevo che i fagioli si raffreddassero a temperatura ambiente nel loro liquido di cottura, sotto capirete perché.
  1. La mattina ho messo ad ammollare i fagioli in acqua fredda, dopo averli sfregati con sale e bicarbonato. Per maggiori informazioni su questa tecnica antichissima che rende i legumi veramente teneri vi consiglio di leggere qui.

    Ho pulito poi le cozze, staccandole dal loro bisso, strofinandole con una spugnetta in acciaio che utilizzo solo per questo uso, per eliminare le impurità sulle valve. Le ho risciacquate più volte,

    In una padella ho versato poco olio uno stelo di prezzemolo, uno spicchio d’aglio e le cozze, poi ho pepato. Ho messo il coperchio, preferitene uno in pirex, potrete controllare la cottura senza aprire. Ho posto la padella sul fuoco a fiamma vivace e ho lasciato cuocere pochi minuti, sino a che le cozze non si sono completamente aperte. Le ho levate dal fuoco e fatte intiepidire.

  2. Una volta intiepidite, le ho sgusciate e conservate in frigorifero in un sacchetto per congelare. Ho comunque conservato il liquido che si è formato in cottura.

    La sera, ho risciacquato più volte i fagioli poi li ho messi in una cocotte in terracotta, ho filtrato il liquido delle cozze che ho aggiunto hai fagioli, ho aggiunto altra acqua necessaria alla loro cottura. Non ho aggiunto altro sale, era sufficiente quello derivante dal liquido delle cozze. Ho messo sul fuoco ho portato a bollore ho schiumato, poi abbassato la fiamma al minimo e ho continuato la cottura per circa 40 minuti. Erano comunque al dente, ho spento la fiamma e ho lasciato che si raffreddassero nel loro liquido, assumendo tutto il profumo di mare.

  3. La mattina dopo ho scolato molto bene i fagioli e li ho messi in una ciotola, ho unito le cozze, ho condito con olio evo, pepe e un generoso cucchiaio di prezzemolo tritato, ho rimescolato poi ho coperto e ho messo in frigorifero a riposare sino all’ora di pranzo. Avendo lessato i fagioli nel liquido delle cozze, sono risultati molto più saporiti e non intendo in quantità di sale, ma di aromi e profumi. Questa scelta è risultata veramente vincente, erano veramente buoni. Un piatto molto gustoso, in complesso semplice da realizzare e sopratutto economico, con circa 5 euro mangiano 4 persone. Il conto è presto fatto: costo delle cozze 4 euro, costo dei fagioli 80/90 centesimi, poi aggiungi olio, sale, pepe, gas, a 6 euro non ci si arriva.

  4. Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Potete iscrivervi anche sul mio canale Telegram dove ogni giorno posto nuove e vecchie ricette

    Ciao e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »