Crea sito
I pasticci di casa mia

Trota ai funghi al forno

Come vi avevo accennato ieri, eccomi qui con la trota ai funghi al forno. Come già sapete, in questo periodo piatti leggeri, molto spesso portata unica, un pò per il caldo, un pò perchè voglio perdere un po’ di peso. Il pesce fa bene, generalmente, da buona pugliese la scelta cade sempre su pesce azzurro, però ogni tanto non mi dispiace portare in tavola la trota salmonata, piace a tutti e come tutti i pesci fa bene e per di più ha un sapore totalmente diverso, che non dispiace. Vi chiederete come mi è potuto venire in mente l’associazione trota/funghi, a dir la verità non saprei, sempre il solito discorso, vado a far la spesa e compro quello che l’estro del momento mi suggerisce, anche se potrebbe sembrare una corbelleria, poi a casa elaboro le idee balzane che mi vengono.

Trota ai funghi al forno
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la trota ai funghi al forno

  • 4trota (gr. 1900 circa)
  • 150 gfunghi (prataioli)
  • 150 gpomodori
  • 3aglio
  • 4 ramettitimo limonato
  • 2 ramettiprezzemolo
  • 5 ramettiorigano (fresco)
  • 80 golio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 1 Coltello
  • 1 Teglia

Preparazione per la trota ai funghi al forno

  1. Fondo per le trote

    Eviscerate le trote, togliete la parte nera che corre all’interno, lungo la lisca, è amara e anche poco appetibile alla vista. Lavatele accuratamente.

    Tagliate i pomodori a piccoli pezzi, distribuiteli in una teglia unta d’olio

    Pulite i funghi, passateli con un canovaccio umido per togliere eventuali residui di terra, i funghi non andrebbero mai lavati, sono come le spugne, assorbirebbero molta acqua, che rilasciano in cottura dando una sensazione di funghi bolliti.

    Tagliateli a fettine e distribuite anche questi nella teglia

    Sbucciate l’aglio, da uno spicchio, tagliate 4 fettine e tenetele da parte, il resto unite tutto alle verdure, aggiungete anche i rametti di timo limonato e il prezzemolo.

    Salate e pepate le verdure, conditele con un filo d’olio.

  2. Trote

    Appoggiate le trote sopra le verdure, salatele e pepatele all’interno, nella pancia mettete ad ognuna una fettina d’aglio e uno stelo di origano fresco.

    Salate e pepate la parte superiore, sotto non occorre ci sono già sale e pepe con cui avete condito i funghi. Conditele con il restante olio.

    Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Ciao e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.