Crea sito
I pasticci di casa mia

Insalata di pollo e fagiolini

L’insalata di pollo e fagiolini è nata da un errore di valutazione di Fabio. Si è messo a grigliare il pollo senza rendersi conto di averne cotto troppo. Il giorno dopo nessuno voleva quelle povere fettine di pollo, ormai asciutte e stoppose ed ammesso che fossi riuscita a rifilarle a qualcuno, per gli altri dovevo preparare dell’altro. Il modo migliore per consumarle, era principalmente aumentarne il volume, indi evitare di preparare altre cose, ma sopratutto renderle nuovamente appetibili. Mi erano avanzati anche dei fagiolini già cotti, era la situazione perfetta per togliere dal frigorifero degli avanzi e mangiare in tre. Qui oggi vi darò le dosi di prodotti già cotti, in quanto non era previsto che io scrivessi questa ricetta, quindi nulla di programmato, misurato, pesato, ecc, ormai io cucino con un’agenda e la bilancia accanto, per annotare pesi, tempi e misure. Non ridete per favore, è l’unico sistema per potervi dare dosi e porzioni esatte.

Insalata di pollo e fagiolini
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Porzioni3
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’insalata di pollo e fagiolini

  • 320 gpollo (cotto alla griglia, al forno, ecc.)
  • 320 gfagiolini (già cotti e sgocciolati)
  • 100 gpomodorini
  • 25 gcipolla rossa
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 1 gsale

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Coltello
  • 1 Cucchiaio

Preparazione per l’insalata di pollo e fagiolini.

  1. Se avete sia pollo che fagiolini già cotti non vi resta che tagliare a cubetti il pollo e a tocchetti i fagiolini. Atrimenti se volete iniziare dagli ingredienti crudi, per le dosi indicate sopra basterà grigliare circa 350 gr. di pollo e 350 gr. di fagiolini. I fagiolini andranno lessati in abbondante acqua bollente salata.

    Lavate e tagliate a spicchi i pomodorini.

    Tritate non troppo finemente la cipolla rossa (ahimé le cipolle rosse di Tropea sono finite, devo affrettarmi ad acquistarne altre, sono troppo buone)

    unite tutti gli ingredienti in una ciotola e rimescolate.

    Ho indicato una dose minima di sale, in quanto i fagiolini erano già salati, dovevo insaporire solo pollo e pomodori. Se utilizzate del pollo cotto a cui è stato già aggiunto il sale fate molta attenzione nel dosarlo.

  2. Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Ciao e alla prossima ricetta.

Varianti

  1. Fabio, che mangia più di me e di mio marito, ma brucia il doppio di noi, ha aggiunto circa 200 gr. di mozzarella fior di latte, circa 10 gr. di semi di canapa e dei capperi (però su questa aggiunta io ho arricciato il naso, vista la presenza della mozzarella, ma lui asserisce di averli ben sgocciolati, contento lui, contenti tutti) Naturalmente potete aggiungere olive verdi e nere, ravanelli, cetrioli, insomma potete arricchire questa insalata secondo i vostri gusti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »