Crea sito
I pasticci di casa mia

Crostatine alla nutella

Crostatine alla nutella. In un lontano passato, molto lontano son passati ben sette anni vi ho proposto la crostata alla nutella, ma in quella occasione, ho preparato una frolla con cottura in bianco, quindi senza farcitura e dei biscotto per decorare e la Nutella l’ho messo dopo la cottura. tutto questo risulta semplice, la nutella cremosa e goduriosa. Siccome a me le cose semplici non mi piacciono molto, mi sono sfidata a realizzare delle crostaine con la nutella in cottura. Ho letto tante idee su come evitare di bruciare la nutella, chi ci mescola burro di cacao, chi burro, chi invece il burro lo spennella sulla pasta e chi addirittura forma lo strato di nutella su carta forno e la congela, poi la riversa sulla frolla e cuoce quando ancora è congelata. Molta confusione, allora perché anch’io non posso sperimentare qualche altro metodo?! Non volevo aggiungere altri grassi a questa crema spalmabile se già di suo ne contiene tanti. Esperimento riuscio, guardare foto e verificare, ahahah.Crostatine alla nutella

Crostatine alla nutella

Crostatine alla nutella

Ingredienti per 5 crostatine

Gr. 500 pasta frolla
gr. 400 nutella

Preparazione

    • Preparate la frolla, io in questo caso ho usato la ricetta dei biscotti friabili ed è veramente friabile, non dura, anche se crea qualche difficoltà in fase di stesura, ma con un po’ di pazienza e un po’ di art attack tutto si risolve. A me si è rotta varie volte,  ho preso i pezzi li ho inseriti nello stapo, ho pigiato un po’ con le dita e il gioco è fatto, se volete una ricetta con una frolla altrettanto buona,ma meno complessa da gestire, potete utilizzare questa, cliccando qui 
    • dopo aver fatto riposare la frolla, stendetela in uno spessore di 3 mm, ricavate dei cerchi che siano un paio di cm più larghi degli stampi
    • foderate con i cerchi  ogni stampo, pareggiate i bordi, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, e ricoprite con la Nutella

      Bucherellare la pasta
      Bucherellare la pasta
    • reimpastate i ritagli, stendeteli e con una rotella tagliapasta di quelle dentate, ricavate le strisce per la decorazione in superficie
    • incrociate le strisce sulla nutella
    • impacchettate ogni crostatina in un fogio di carta forno, poi in un fogio di carta alluminio
    • cuocete in forno a 180° per circa 35 minuti, poi scartateli e fateli cuocere per altri 5 minuti o comunque sino a che le strisce non saranno dorate

Esperimento riuscito, la nutella all’interno è rimasta perfettamente morbida e cremosa, in superficie si è formato solo un velo leggerente croccante, ma che alla masticazione non si avverte assolutamente, quanto invece si avverte la morbidezza della crema
Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.
Ciao e alla prossima ricetta.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »