Crea sito
I pasticci di casa mia

Bruschetta con lonza di suino nero

Oggi vi propongo la bruschetta con lonza di suino nero con cipolle rosse di Tropea e fiori di zucca grigliati. La bruschetta è il nostro salvagente quando all’improvviso arrivano degli amici a casa e non vogliamo mandarli via all’ora di cena. La proposta più veloce, senza stare a spadellare, sono appunto le bruschette, si possono condire in mille modi diversi, sicuri di accontentare tutti. Basterà mettere in tavola salumi e formaggi, oppure verdure di ogni genere e si inizia una serata in allegria. Aggiungiamo un buon calice di vino e abbiamo risolto il problema, se poi i nostri amici si uniranno a noi a piastrare pane e verdure l’allegria è assicurata. Dimenticavo di dirvi che la lonza di suino nero è un altro dei miei acquisti fatti in Calabria assieme a ciò di cui vi avevo già accennato nella ricetta della frittata di code di cipolle di Tropea, comunque è facilmente reperibile in rete.

Bruschetta con lonza di suino nero
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaGriglia
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la bruschetta con lonza di suino nero

Qui vi darò le dosi per 4 persone, quindi un paio di bruschette a testa e qualcuna in più per chi vorrà esagerare.
  • 10 fettepane (casereccio)
  • 10 fettelonza di suino nero
  • 2cipolle rosse di Tropea
  • 3fiori di zucca

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 2 Coltelli
  • 1 Piastra
  • 1 Spatola

Preparazione della bruschetta con lonza di suino nero

  1. Tagliate il pane a fette di 1 cm.

    Sbucciate le cipolle rosse di Tropea e tagliatele a fette di 3 mm

    Lavate i fiori di zucca, staccate i petali e tamponateli con carta assorbente

    Affettate la lonza molto sottile

    Fate scaldare la piastra e quando sarà ben calda fate grigliare le cipolle sia da un lato che dall’altro.

    Piastrate anche i petali di zucca, quel tanto che basta per farli leggermente ammorbidire

    Piastrate il pane da un lato, rigiratelo e appoggiatevi sopra la lonza, il calore del pane farà sciogliere il grasso facendolo diventare traslucido.

    Quando anche la parte inferiore del pane sarà ben tostata con l’aiuto di una spatola ponete le bruschette su di un piatto da portata.

    Guarnite ogni fetta di pane con un paio di fette di cipolla e due petali di fiori di zucca.

    Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Ciao e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.